Teatro a Tre Alterazione: si ride al teatro Don Bosco di Catania

Al cuore, è risaputo, non si comanda. Quando scocca la scintilla della passione e del sentimento non ci sono ostacoli di sorta, non conta nulla (o quasi) il ceto sociale, le condizioni economiche, l’età dell’oggetto del desiderio. Già, l’età, ecco il “piccolo” problema che attanaglia Giovanni Romano, il protagonista della commedia brillante in due atti di Salvatore Sottile “Aiuto! Ho perso la testa per una ragazzina”, proposta nello scorso week end sul palcoscenico del teatro Don Bosco di Catania dalla compagnia Teatro a Tre Alterazione, nell’ambito del cartellone curato dalla direzione artistica di Melina Distefano: il pubblicitario in carriera, ben interpretato dal capocomico Giovanni Puglisi, si invaghisce di Barbara (Angela Giordano) che, dati anagrafici alla mano, potrebbe essere sua figlia; cominciano, così, le sue peripezie per gestire il complesso rapporto al cospetto della moglie Adele (Melina Distefano) e dell’amante Adalgisa (Annalisa Parisi). Un divertente intreccio di bugie e stratagemmi su cui si innestano equivoci e colpi di scena che coinvolgono anche altri personaggi della messinscena, dalla giovane figlia di Giovanni, Sofia (Lena Barone), che coltiva una tresca amorosa con l’attempato Onofrio (Toti Finocchiaro), alla stessa moglie di Giovanni che circuisce il Cavaliere Grasso (Salvatore Sottile), datore di lavoro del marito, per “vendicare” le scappatelle del consorte fedifrago. Uno “spaccato” di quotidianità che ha messo in risalto vizi e virtù degli uomini e delle donne di oggi, offrendo al numeroso pubblico intervenuto un paio di ore di divertimento e di risate. Apprezzate anche le performance di Antonio Parisi (nelle vesti di un cameriere ficcanaso), Orazio Torrisi (Giovanni Mancuso, il proprietario del bar attorno a cui ruota gran parte della trama), Elisabetta Torrisi (nel ruolo di un’aspirante cameriera) e la partecipazione straordinaria di Natale Puglisi, una delle icone del teatro catanese, nelle vesti di un avventore.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cultura & Società