Adozioni, da luglio piattaforma informatica a Catania e Messina

PALERMO – Due conferenze di servizio, il 29 giugno a Messina e il 30 a Catania il 30, per illustrare l’avvio della fase di estensione del “Progetto Adozioni-Modello Sicilia”.

Questa “buona pratica” – applicata dal dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche sociali e progettata da Finconcept.net spa – riguarda l’informatizzazione della procedura delle adozioni nazionali ed internazionali e l’estensione di questa applicazione all’intero ambito regionale.

Attraverso questo progetto, per la prima volta, gli Enti coinvolti in tale procedimento potranno così fruire di una struttura comunicativa sullo stesso livello, attraverso la condivisione di un unico obiettivo, rappresentato dalla centralità del minore in cerca di una famiglia.
Il sistema, operativo dal 2005 nella sola area del comune di Palermo, ha consentito il miglioramento, in termini di efficienza ed efficacia della gestione delle procedure di adozione.

Gli obiettivi delle due conferenze di servizio saranno, in particolare, la condivisione della fase di estensione per la gestione, attraverso il “modello Sicilia”, delle pratiche di adozione relative ai residenti nei comuni di Messina e Catania. L’inizio operativo è previsto per la seconda metà di luglio.

MESSINA. La conferenza si svolgerà lunedì 29 giugno, a partire dalle 9,30, nel “salone delle bandiere della Comunità europea” di Palazzo Zanca. Sono previsti, tra gli altri, gli interventi di Nicolò Fazio, presidente della Corte di appello di Messina; Deodato Francesco, presidente del Tribunale per i minorenni di Messina; Grazia Genduso, dirigente del servizio “Promozione e tutela della condizione minorile e giovanile” dell’assessorato regionale per la Famiglia, le Politiche sociali e le Autonomie locali; Pinella Aliberti, assessore alle Politiche sociali del comune di Messina; Lelio Bonanno, dell’Ausl 5 di Messina.

CATANIA. La conferenza si svolgerà martedì 30 giugno, a partire dalle 9,30, nell’“aula delle adunanze” del Palazzo di Giustizia (piazza Verga, Catania). Sono previsti, tra gli altri, gli interventi di Guido Marletta, presidente della Corte di appello di Messina; Emanuele Geraci, presidente del Tribunale per i minorenni di Messina; Grazia Genduso, dirigente del servizio “Promozione e tutela della condizione minorile e giovanile” dell’assessorato regionale per la Famiglia, le Politiche sociali e le Autonomie locali; Daniela Intravaia, responsabile del coordinamento informatico dell’area minorile nazionale C.I.S.I.A Milano; Marco Belluardo, assessore alla Famiglia del comune di Messina; Salvatore Madonia, direttore sanitario dell’Ausl 8 di Siracusa.


blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Diritto&Diritti