Decreto Brunetta e pubblico impiego

Efficacia ed efficienza rappresentano i due obiettivi primari che le moderne pubbliche ammnistrazioni sono chiamate a perseguire affinchè siano in grado di offrire servizi pubblici adeguati con il minor costo possibile.

Traguardi certamente ambiziosi, purtroppo, in molti casi, ben lontani dalla concreta realtà. Il D.L. n. 112/2008 convertito dalla Legge n. 133/2008 (c.d. Decreto Brunetta) dispone importanti misure tese al contenimento degli organici della P.A. ed alla riduzione delle collaborazioni esterne con lo scopo principale di “ridisegnare” i contorni delle organizzazioni pubbliche.

“La selezione delle risorse umane dopo il decreto Brunetta” è il volume curato da Pasquale Monea, Marco Mordenti ed Ernesta Iorio, edito da Halley Editrice (www.halley editrice.it) nell’ambito della collana “Enti locali”, che delinea le principali novità concernenti la tematica del pubblico impiego alla luce della novella legislativa.

Il volume illustra, in maniera approfondita, le modalità di assunzione, i contratti flessibili, gli incarichi esterni negli enti locali, individuando le principali corrispondenze con la gestione delle risorse umane nelle aziende private.

L'opera è impreziosita da un’appendice normativa e da un utile cd - rom che contiene schemi, norme ed interpretazioni della Funzione Pubblica e della Corte dei Conti.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Diritto&Diritti