Palermo, il movimento difesa cittadino avvia procedure per rimborso Tarsu

Il Movimento difesa del cittadino esorta l’azienda Amia ad adoperare la raccolta differenziata per superare l’emergenza rifiuti che la città subisce da svariati mesi.

“Solo attuando le buone pratiche di raccolta e senza fare allarmismi – ha sottolineato, Giuseppe Messina, coordinatore regionale di Mdc e portavoce di Legambiente Palermo – sarà possibile ripulire la città dai catasti di pattume che la degradano. È bene che i cittadini, domani mattina dalle 9.30, presso il Giardino dei lecci e degli ulivi al Parco della Favorita (angolo Stadio delle Palme), affluiscano numerosi alla campagna di sensibilizzazione di Legambiente “Puliamo il mondo”.

L’iniziativa mira al recupero di quegli spazi cittadini spesso
lasciati all'incuria e al degrado. L'obiettivo è di accedere i riflettori su uno dei simboli di Palermo per far sì che la Favorita diventi un parco a tutti gli effetti e che possa servire come simbolo per il recupero dei quartieri della città ancora in difficoltà”.

Il Mdc apre uno sportello di ascolto per aiutare i cittadini a ricevere il rimborso sulla Tarsu pagata in eccedenza nel 2006 (091/301663 - palermo@mdc.it).

Giuseppe Messina: “ Basta vessare i cittadini palermitani per ripianare le cattive gestioni delle aziende a capitale pubblico amministrate dal Comune di Palermo . Se da una parte si abbatte l’Ici non si può pensare di gravare sui cittadini attraverso dei sistemi prepotenti che indirettamente cercano di recuperare costi di servizi che di fatto incidono direttamente sul bilancio familiare”

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Diritto&Diritti