Sicurezza in cantiere, presentato il nuovo corso del Cpt di Ragusa

Prenderà il via da lunedì la procedura per arrivare alla firma della convenzione tra il Cpt di Ragusa e le stazioni appaltanti presenti nell’area iblea.

E’ quanto prevede la legge 20/2007 che disciplina le “disposizioni in materia di prevenzione e sicurezza dei lavoratori nei cantieri edili per la realizzazione di opere pubbliche”.

La norma prevede che a tal fine debba essere utilizzata una quota percentuale delle somme corrispondenti ai ribassi d’asta, offerti dalle imprese in fase di aggiudicazione per i lavori appaltati da tutti gli enti pubblici. Tecnicamente le somme verranno depositate in un fondo regionale e poi stornate ai vari Cpt per divulgare la cultura della sicurezza con attività di consulenza alle imprese in cantiere, per concretizzare iniziative di formazione e informazione nella prevenzione e sicurezza, per avviare attività di aggiornamento professionale, interfacciandosi con l’assessorato regionale per i Lavori pubblici, rivolta ai tecnici delle stazioni appaltanti.

Sono le principali novità illustrate questa mattina dai vertici del Cpt di Ragusa, il presidente Sebastiano Caggia, il vice Giorgio Bandiera, assieme al direttore Giuseppe Guglielmino, nel corso di una conferenza stampa in cui è stato messo in rilievo il percorso innovativo di una norma che troverà immediata applicazione in Sicilia e, da subito, in provincia di Ragusa.

“Vale la pena evidenziare – ha affermato Caggia – il rapporto sinergico che si è stabilito in tale frangente tra la Regione e le parti sociali. Il Cpt, inoltre, non si ferma solo all’attività riguardante la bozza di convenzione ma si sta adoperando per la predisposizione del prezziario delle opere pubbliche relativo alla sicurezza. Stiamo altresì gettando le basi per avviare la discussione sulla redazione di una legge per la rottamazione dei ponteggi obsoleti, prima causa di infortunio in cantiere”.

“Continueremo ad operare – ha aggiunto il vicepresidente Bandiera – affinché la sicurezza sia un obiettivo centrale. La normativa in questione, la legge 20/2007, è stata fortemente voluta dai Cpt che crede molto nell’azione di formazione ed informazione. Sono 18 le stazioni appaltanti a cui, in provincia di Ragusa, chiederemo di firmare la convenzione. Poi, l’attenzione dovrà essere necessariamente rivolta ai privati. Dove, spesso e volentieri, per quanto attiene la sicurezza, si improvvisa”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Diritto&Diritti