Una divertente fotografia del mondo legale italiano

“Del resto, come ha osservato qualcuno, se una persona aiuta un criminale prima che questo compia il delitto, la chiamiamo complice. Se una persona aiuta un criminale dopo che questo ha compiuto il delitto, la chiamiamo avvocato.”

E’ solo una delle frasi contenute nel libro “Gli avvocati… dovrebbero arrestarli da piccoli!”, pubblicato da Robin Edizioni (www.robinedizioni.it), che, tra il serio e il faceto, propone una gustosa e irriverente “fotografia” del mondo legale italiano.

L’autore, un avvocato che utilizza lo pseudonimo Giulio Imbarcati, propone un autentico trattato teorico – pratico di sopravvivenza legale rivolto soprattutto ai “clienti” della legge: per riuscire a farsi ascoltare da chi ama ascoltarsi, per parlare a chi parla per professione, per snidare tra penalisti incivili e civilisti impenitenti, i puntigliosi nelle arringhe e gli svagati nelle fatture.

Arricchito con le divertenti illustrazioni di Emanuele Taglieri, il volume si presenta di facile ed immediata lettura, condito da aneddoti a volte grotteschi e divertenti che lanciano un messaggio chiaro e preciso: imparare a difendersi… dal proprio difensore!

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Diritto&Diritti