Decreto incentivi, al via fino al 31.12.2010 gli incentivi per i beni acquistati dal 15.04.2010

Con la pubblicazione sulla G.U. 6.4.2010, n. 79, del Decreto 26.3.2010 è stata data attuazione al c.d. “Decreto incentivi” che prevede alcune misure di sostegno al settore industriale. Le agevolazioni: sono erogate sotto forma di riduzione del prezzo praticato dal venditore. Quest’ultimo matura un diritto al rimborso corrispondente alla riduzione concessa all’acquirente; non sono cumulabili con i benefici previsti da altre disposizioni.

Il divieto di cumulo non opera, per espressa previsione normativa, con riguardo alle agevolazioni per l’acquisto di immobili ad alta efficienza energetica. Il rivenditore, prima di poter “concedere” l’effettiva erogazione degli incentivi agli acquirenti, deve registrarsi in un apposito elenco tramite l’apposito call center gestito dalle Poste utilizzando il numero verde “800.556.670”.

Ancorché l’incentivo spetti per gli acquisti effettuati dal 6.4 al 31.12.2010 e per gli immobili, relativamente ai contratti preliminari stipulati con atto avente data certa successivo al 6.4 e fino al 31.12.2010, di fatto lo stesso è riconosciuto per gli acquisti effettuati dal 15.4.2010, in quanto, come comunicato dal Ministero dello sviluppo economico, i primi giorni sono dedicati esclusivamente alla registrazione da parte dei rivenditori

Qui di seguito riepilogo quali sono le tipologie di beni acquistabili con incentivo statale 

ACQUISTO DI MOTOCICLI

Tipologia veicoli da acquistare

Tipologia veicoli da sostituire

Contributo

Fondi stanziati

 

Categ.

 

Categ.

Motociclo fino a 400 cc di cilindrata o con potenza fino a 70 Kw

Euro 3

Motociclo o ciclomotore di categoria

Euro 0

Euro 1

10% del costo

fino a 750

12 milioni

Motociclo dotato di alimentazione elettrica, doppia o esclusiva

 

----

 

20% del costo

fino a 1.500

 

ACQUISTO DI ALTRI BENI

 

Tipologia beni da acquistare

Tipologia veicoli da sostituire

Contributo

Fondi stanziati

Motori fuoribordo a basso impatto ambientale conformi alla Direttiva 2003/44/CE fino 75 Kw di potenza

Motori fuoribordo di vecchia generazione

20% del costo

fino a 1.000

20 milioni

Stampi per la laminazione sottovuoto di scafi da diporto dotati di flangia perimetrale

---

50% del costo

fino a 200.000 per azienda

Rimorchi nuovi a timone o ad assi centrali categoria 04 di cui all'allegato II della Direttiva Quadro 2007/46/CE dotati di ABS

Rimorchio con più di 15 anni di età non dotato di dispositivo di frenata ABS

1.500

8 milioni

2.000

(nuovo rimorchio

dotato di ABS + sistemi di controllo elettronico di stabilità)

Semirimorchi nuovi di categoria 04 di cui all'allegato II della Direttiva Quadro 2007/46/CE dotati di ABS

Semirimorchio con più di 15 anni di età non dotato di dispositivo di frenata ABS

3.000

4.000

(nuovo semirimorchio dotato di ABS + sistemi di controllo elettronico di stabilità)

Gru a torre per l'edilizia

Gru a torre per l'edilizia messa in esercizio prima dell'1.1.1985

20% del costo

fino a 30.000

40 milioni

Macchine agricole e di movimento terra, comprese quelle operatrici, a motore, di categoria "Fase IIIA" ex artt. 57 e 58, D.Lgs. 285/92, ossia attrezzature agricole portate, semiportate, attrezzature fisse, della stessa tipologia e con potenza non superiore al 50% dell'originale rottamato

Macchine e attrezzature agricole di fabbricazione anteriore al 31.12.99 della stessa categoria di quelle sostituite

10% del costo

20 milioni

Acquisto e installazione di variatori di velocità (inverter) su impianti di potenza elettrica tra 0,75 e 7,5 Kw

---

20% del costo

fino a 40

10 milioni

Motori ad alta efficienza (IE2) di potenza compresa tra 1 e 5 Kw

---

20% del costo

 fino a 50

UPS (gruppi statici di continuità) ad alta efficienza di potenza fino a 10 KVA

---

20% del costo

fino a 100

Batterie di condensatori che contribuiscano a ridurre le perdite di energia elettrica sulle reti media e bassa tensione

---

20% del costo

fino a 200

ACQUISTO DI CUCINE ED ELETTRODOMESTICI

Tipologia beni da acquistare

Tipologia veicoli da sostituire

Contributo

Fondi stanziati

Cucina componibile e elettrodomestici da incasso ad alta efficienza

Mobili per cucina in uso

10% del costo

fino a 1.000

60 milioni

Lavastoviglie con classe energetica, capacità di lavaggio, efficienza di asciugatura non inferiore alla classe A (A/A/A)

Lavastoviglie

20% del costo

fino a 130

50 milioni

Forno elettrico di classe energetica non inferiore alla classe A

Forno elettrico

20% del costo

fino a 80

Piano di cottura dotato di dispositivo di sorveglianza di fiamma (Fsd)

Piano di cottura

20% del costo

fino a 80

Cucina di libera installazione dotata di forno elettrico di classe A e piano di cottura dotato di valvola di sicurezza gas (Fsd)

Cucina di libera installazione

20% del costo

fino a 100

Cappa climatizzata

Cappa

20% del costo

fino a 500

Installazione di pompe di calore ad alta efficienza con COP maggiore o uguale a 2,5 (secondo la norma EN255-3) dedicate alle sola produzione di acqua calda sanitaria

Scaldacqua elettrico

20% del costo

fino a 400

ATTIVAZIONE DELLA BANDA LARGA

A favore delle persone fisiche di età compresa tra 18 e 30 anni è riconosciuto il seguente contributo per una nuova attivazione di banda larga.

Tipologia bene da acquistare

Contributo

Fondi stanziati

Banda larga

50

20 milioni

ACQUISTO DI IMMOBILI AD ALTA EFFICIENZA ENERGETICA

Tipologia di immobile da acquistare

Contributo

Fondi stanziati

Immobile di nuova costruzione, come prima abitazione della famiglia, con fabbisogno di energia primaria migliore almeno del 30% rispetto ai valori di cui all'allegato C, n. 1, Tabella 1.3, D.Lgs. n. 192/2005 (classe B)

83 al mq fino ad un massimo di 5.000 (*)

60 milioni

Immobile con fabbisogno di energia primaria migliore almeno del 50% rispetto ai valori di cui all'allegato C, n. 1, Tabella 1.3, D.Lgs. n. 192/2005 (classe A)

116 al mq fino ad un massimo di 7.000 (*)

(*) il contributo è limitato ai mq di "superficie utile" cioè calpestabile.   

Considerato che gli incentivi sono riconosciuti nei limiti dei fondi disponibili, il Ministero dello sviluppo economico informerà costantemente, sul sito internet www.sviluppoeconomico.gov.it, circa le disponibilità residue e l’esaurimento dei fondi.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Economia