Procuratore di Catania:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"A mio avviso alcune Ong potrebbero essere finanziate dai trafficanti e so di contatti. Un traffico che oggi sta fruttando quanto quello della droga". Così Carmelo Zuccaro, procuratore di Catania, ai microfoni di Agorà (RaiTre), in merito alle polemiche sollevate in questi giorni dall'inchiesta aperta dal suo ufficio su questo tema.
Palermo, bimba morta in incidente: indagate mamma e zia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sono indagate per omicidio colposola madre e la zia di Giulia Mazzola, la bambina di sette anni morta lunedì scorso in un incidente stradale. La piccola, deceduta nell'impatto tra la Volkswagen su cui viaggiava e una Hyundai, si trovava in braccio alla madre, Olimpia Calì, senza cintura di sicurezza e sul sedile anteriore, mentre la zia Caterina Mazzola, incinta di 9 mesi, era al volante.
Francofonte, non accetta la fine della relazione e picchia la sua ex$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Non aveva accettato la fine della relazione sentimentale con la sua ex convivente e per questo motivo l'avrebbe sequestrata a Francofonte (Siracusa) dopo averla malmenata e minacciata di morte. Protagonista un 23enne di Lentini, Michael Di Fazio, intercettato mentre in auto discuteva animatamente con la ex dai carabinieri, che l'hanno arrestato con l'accusa di atti persecutori, violazione di domicilio, sequestro di persona e danneggiamento.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Catania, arrestato 23enne dopo aggressione alla madre
Minacce e aggressione ai familiari, madre, sorella e il padre malato di sclerosi multipla, per farsi consegnare dei soldi che gli servivano per comprare droga. Dopo cinque anni di vessazioni i carabinieri di Catania hanno arrestato un ventitreenne che nell'escalation di violenza, a pochi giorni dalla morte del padre, ha picchiato la madre per farsi consegnare la sua presunta parte di eredità.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sei falsi ciechi denunciati in provincia di Messina
La Guardia di Finanza ha individuato e denunciato a Barcellona Pozzo di Gotto (Me) cinque "falsi invalidi" accusati di truffa. Avrebbero dichiarato un falso stato di cecità, al fine di percepire indebitamente nel tempo oltre seicentomila euro tra pensioni di inabilità e indennità di accompagnamento.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Loris, processo d'appello il 6 Luglio
Comincerà il prossimo 6 luglio, davanti la prima Corte d'assise d'appello di Catania, il processo di secondo grado contro la sentenza di condanna, emessa dal Gup di Ragusa, Andrea Reale, il 17 ottobre 2016, a 30 anni reclusione per Veronica Panarello per l'omicidio del figlio Loris, 8 anni, e per l'occultamento del cadavere.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Trovata morta in casa, uomo 35enne fermato dai carabinieri
Una donna di 71 anni, Giuseppina Orobello, è stata trovata morta in casa, in una pozza di sangue, dai carabinieri. Il corpo era sul pavimento in un appartamento di via Salvator Rosa, a Bagheria (Palermo). Per l'omicidio è stato fermato dai carabinieri un uomo di 35 anni, Toni Lanza, interrogato per ore.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tar reintegra sindaco decaduto
La prima sezione del Tar di Palermo ha accolto il ricorso presentato dal sindaco di San Piero Patti, Ornella Trovato, contro la decadenza da primo cittadino a causa dell'art. 2 della legge regionale 6 votata all'Ars il 29 marzo scorso, che dispone, con effetto retroattivo, l'immediata decadenza dei sindaci e delle giunte in caso di mancata approvazione del bilancio da parte dei consigli comunali.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Palermo ricorda i martiri del 25 Aprile
Manifestazione a Palermo per il 25 Aprile, con la deposizione di una corona di fiori presso il cippo del Giardino Inglese, a Palermo, che ricorda i martiri della Resistenza. Erano presenti il sindaco Leoluca Orlando, il prefetto Antonella De Miro e autorità civili e militari, i rappresentanti dell'Anpi e il partigiano Giuseppe Benincasa.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Pachino, 46enne in manette dopo abusi su minori
Un uomo di 46 anni di Pachino è accusato di aver violentato tre ragazze minorenni, due delle quali figlie della convivente. Sono stati gli agenti del commissariato del centro in provincia di Siracusa a eseguire un fermo nei confronti dell'indagato. Secondo l'accusa, l'uomo avrebbe iniziato ad abusare delle bambine quando queste avevano 10 e 12 anni. Le sue attenzioni sarebbero state rivolte anche a una ragazza vicina di casa della coppia. Dopo anni di violenze, le tre ragazze, oggi di 17, 14 e 19 anni (che era minorenne quando sono avvenuti gli abusi) hanno trovato il coraggio di denunciare l'uomo che adesso si trova in carcere a Cavadonna.
Advertisement
Advertisement