Libia, conferenza di Palermo per Conte è
web
di Redazione
"Voglio ringraziare l'Italia e il suo presidente del Consiglio per aver organizzato questa Conferenza, che è stata un successo", ha detto l'inviato Onu per la Libia Ghassam Salamè aprendo la conferenza stampa finale a Palermo al fianco del premier Giuseppe Conte. "Palermo resta una pietra miliare" del processo politico in Libia, ha aggiunto. 'C'è stato un impegno serio da parte dei libici presenti. Mi sento più tranquillo', ha detto ancora Salamè. "Lasciamo Palermo portando con noi il sentimento di fiducia", ha spiegato il premier Giuseppe Conte.
Flash mob di giornalisti per difendere la libertà di stampa$
Web
di Redazione
Si è svolta anche a Palermo, di fronte il teatro Massimo, la manifestazione organizzata da Federazione nazionale della Stampa italiana e dalle Associazioni Regionali di Stampa. Dietro lo striscione ''Libertà di stampa uguale democrazia'' si sono sistemati un centinaio di giornalisti che hanno manifestato "per difendere la libertà di stampa e contrastare la deriva di un linguaggio della politica fatto di insulti e minacce a chi ogni giorno svolge il proprio dovere di informare i cittadini. Attacchi a una categoria di professionisti, ma soprattutto all'articolo 21 della Costituzione e ai valori fondamentali della democrazia, che mettono a rischio il diritto ad essere informati".
Enna, scoperta scuola fantasma: indagato assessore$
Web
di Redazione
Una vera e propria scuola fantasma che sfornava decine di diplomati all'anno. Tutto falso, dalle presenze sui registri di classe, alle prove scritte ed orali, fino agli scrutini. L'inchiesta, che ha preso le mosse da un esposto, ha svelato che almeno 50 iscritti che avrebbero dovuto frequentare la scuola parificata "Aurora" di Pietraperzia, non avrebbero mai assistito ad una sola lezione. L'indagine ha messo sotto la lente d'ingrandimento l'anno scolastico 2016 - 2017.
di Redazione
Nassiriya, il cordoglio del presidente Musumeci
"Nel 15esimo anniversario della strage di Nassiriya, voglio rivolgere, a nome della comunità siciliana, un commosso pensiero alla memoria delle vittime di quel gravissimo attentato e di tutti coloro che hanno visto sacrificata la propria vita al servizio dell'Italia e della comunità internazionale". Lo dice il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.
di Redazione
Palermo, Corte d'Assise condanna 52enne per tamponamento mirato all'omiicidio
La Corte d'assise d'appello di Palermo ha confermato la sentenza con cui la corte d'assise di Trapani condannò Salvatore Agatone, 52 anni, di Campobello di Mazara (Tp), a 14 anni e mezzo di carcere per omicidio. Agatone era alla guida dell'auto che la sera del 9 luglio 2015, a Mazara del Vallo, tamponò intenzionalmente una Fiat Panda sulla quale viaggiavano alcune persone con cui aveva litigato. A causa delle ferite riportate nel tamponamento, alcune ore dopo, morì Giovanbattista Lungaro, di 82 anni, di Mazara del Vallo.
di Redazione
Maltempo, ritrovato il corpo del medico scomparso
E' stato trovato il corpo del medico palermitano Giuseppe Liotta, 40 anni, scomparso sabato sera nel nubifragio che si è abbattuto in provincia di Palermo. Dopo oltre 4 giorni di ricerche il cadavere è stato trovato in territorio di Roccamena (Pa) nel vigneto di un'azienda agricola allagata dal fiume Belice sinistro. Il corpo è stato notato dall'equipaggio di un elicottero della polizia di Stato. Il cadavere era in località Frattina al confine tra Roccamena e Monreale, a circa 10 chilometri da dove è stata trovata l'automobile del medico.
di Redazione
Appalti al porto di Augusta, sei gli arrestati
Manipolavano le gare d'appalto indette dall'Autorità portuale per realizzare opere nel porto commerciale di Augusta (Sr). Almeno 11 le gare irregolari, secondo l'accusa, nell'ambito della programmazione con fondi europei, per 100 milioni di euro. Il sistema è stato scoperto dalla Guardia di Finanza che ha eseguito sei ordinanze di custodia cautelare nei confronti di tre professionisti della società di progettazione Tecnass srl. Sono l'ingegnere Nunzio Gaetano Miceli, unico finito in carcere, dell'architetto Pietro Magro e del fratello Giovanni, geometra, attuale commissario provinciale dell'Udc.
di Redazione
La solidarietà catanese alle vittime di Palermo
"Piangiamo i nostri morti. Sentiamo lo stesso dolore. Noi siamo la Sicilia... Palermo rialzati". E' lo striscione di solidarietà esposto ieri sera nella Curva Nord, 'cuore' degli ultras del Catania 'rivali' di quelli del Palermo, dello stadio Angelo Massimino in segno di 'onore' e solidarietà per le vittime del maltempo in Sicilia.
di Redazione
Corte dei Conti conferma dissesto per il Comune di Catania
Le sezioni riunite della Corte dei Conti hanno rigettato il ricorso del Comune di Catania contro la delibera n.153 del 4 maggio 2018 con cui la sezione controllo della Corte dei conti della Sicilia ha decretato il dissesto economico-finanziario dell'Ente. Secondo i giudici contabili il 'buco' sarebbe di circa 1,6 miliardi di euro e non ci sarebbe la sostenibilità finanziaria per gestirlo.
di Redazione
Messina, atti per inchiesta su ex pm di Caltanissetta
La procura di Caltanissetta, che ha istruito il processo per il depistaggio delle indagini sull'attentato al giudice Paolo Borsellino e agli agenti della scorta, ha trasmesso una tranche dell'inchiesta ai colleghi messinesi perché accertino, se nella vicenda, ci siano responsabilità di magistrati. Attualmente sotto accusa, imputati di calunnia aggravata, ci sono tre poliziotti che facevano parte del pool investigativo che indagò sulle stragi del '92.
Advertisement
Advertisement