Fallimento WindJet, Pulvirenti resta ai domiciliari$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il patron del Calcio Catania Antonino Pulvirenti, e l'amministratore delegato della società low cost Stefano Rantuccio, indagati per bancarotta fraudolenta per il buco di bilancio della compagnia aerea. Lo ha disposto il Riesame presieduto da Maria Grazia Vagliasindi. Il Tribunale ha rigettato il ricorso presentato dai loro legali e ha disposto la restituzione dei beni ad eccezione di 30 mila euro che restano sequestrati.
Agrigento, morti in mare due migranti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un elicottero della Guardia Costiera ha avvistato in mare al largo di Agrigento i corpi di due persone dopo che un gruppo di migranti era giunto sulla spiaggia di Torre Salsa a Siculiana (Agrigento) ed era stato avvistato dai carabinieri. Dodici persone sono state portate in caserma e ascoltate con l'aiuto di un mediatore culturale.
Nuovo sciopero dei dipendenti Tecnis, stop all'anello ferroviario$
Web
Palermo, chiuso centro massaggi in realtà casa di prostituzione$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Ogni dieci prestazioni, una in omaggio. E ancora vasche da bagno di rovere, letti matrimoniali e luci soffuse, con un tariffario che arrivava sino a 100 euro. Sono alcune delle offerte del centro massaggi 'Oriente massaggi' finito al centro di un'indagine per prostituzione condotta dal commissariato di Porta Nuova, a Palermo. Il centro, sito in un piano terra di via Rosina Anselmi, è stato posto sotto sequestro.
Omicidio Loris, indagato anche il nonno paterno$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Procura di Ragusa ha indagato per omicidio e occultamento di cadavere Andrea Stival, il suocero di Veronica Panarello, nell'ambito dell'inchiesta sulla morte del nipote dell'uomo, Loris. 'iscrizione, si sottolinea in ambienti attivi nelle indagini, è un atto dovuto dopo le dichiarazioni della donna che lo ha chiamato in correità, sostenendo che fossero amanti.
Acireale, i dipendenti indagati si difendono$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Hanno risposto alle domande del gip Giovanni Cariolo i quindici dipendenti del Comune di Acireale ‘assenteisti’ indagati per truffa e falso dalla Procura di Catania. In tutto sono 62 gli impiegati coinvolti nelle indagini della polizia: tre sono finiti ai domiciliari, dodici hanno l’obbligo di firma e 47 sono quelli denunciati.
Precari siciliani assunti in aziende senza essere avvisati: Inps segnala il caso$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Assunti in ditte a Salerno, a Crotone, a Genova, a Taranto ma senza aver mai lavorato e ritrovandosi con richieste di disoccupazione mai presentate incompatibili col sussidio di cui sono beneficiari e che ora rischiano di perdere. A essere coinvolti, in quella che si profila come una maxi truffa, sono un centinaio di persone, precari siciliani appartenenti al bacino dei cosiddetti "ex Pip".
Catania, litiga con un cliente e lo accoltella$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Litiga con il cliente e lo accoltella. E’ accaduto ieri pomeriggio a Catania, in un negozio di articoli sportivi in piazza Santa Maria della Guardia. Cristian Arcidiacono, figlio trentenne del proprietario, è intervenuto durante una discussione tra il padre e il cliente aggredendo quest’ultimo alle spalle.
Catania, sgomberato un palazzo: evacuati 17 nuclei familiari$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sgomberato da Carabinieri e Polizia questa mattina un palazzo in via Furnari a Catania a causa delle "condizioni di inagibilità e di estrema pericolosità". " Non potevamo continuare a lasciare le famiglie in quel palazzo facendo correre gravissimi rischi in particolare ai bambini", ha riferito il vicesindaco Marco Consoli. Diciassette i nuclei familiari che vivevano abusivamente nello stabile pericolante.
Accordo raggiunto, riparte Termini Imerese$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Invitalia e Blutec, azienda specializzata nella produzione di componentistica per il settore automotive, hanno firmato un contratto di sviluppo per riconvertire e riqualificare il polo industriale di Termini Imerese. L’accordo, si legge in una nota, è stato siglato a Roma da Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, e Cosimo Di Cursi, amministratore unico di Blutec.
Advertisement
Advertisement