Siracusa, il Castello Svevo rischia di crollare: indagato Crocetta$
Web
di Redazione (Twitter: @sicliatoday)
Omissione di atti d'ufficio, danneggiamento del patrimonio archeologico storico e omissioni di lavori in edifici in rovina. Sono queste le accuse che pesano sul governatore siciliano, Rosario Crocetta, sull'ex presidente Raffaele Lombardo e su quattro dirigenti regionali, tutti coinvolti nell'inchiesta che riguarda il Castello Svevo di Augusta, sequestrato di carabinieri di Siracusa su disposizione del gip Michele Consiglio.
Fotovoltaico e tangenti, condannato ex deputato Bonomo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La terza sezione del Tribunale di Palermo ha condannato a sei anni e mezzo l'ex deputato regionale Mario Bonomo e a quattro anni e mezzo il nipote Marco Sammatrice. Entrambi erano accusati di induzione indebita a dare o promettere utilità. I due sono finiti nell'inchiesta sul presunto giro di tangenti negli affari del fotovoltaico.
Pulvirenti e il crac WindJet: si decide sulla libertà e sul sequestro del patrimonio$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sarà discusso domani, davanti al Tribunale del riesame, il ricorso presentato dai legali del presidente della Wind jet, l'ex patron del Calcio Catania, Antonino Pulvirenti, e dell'amministratore delegato della società low cost, Stefano Rantuccio, agli arresti domiciliari per bancarotta fraudolenta per il buco di bilancio della compagnia aerea.
Grave incidente stradale a Giarre, muore 17enne $
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Ha perso il controllo del suo Liberty bianco. È andato a sbattere contro un palo della luce. È morto così il 17enne Carlo Ragunì, originario di Santa Venerina. Erano le 14.30 circa quando il motorino sul quale viaggiava, percorrendo in salita via Federico di Svevia, secondo una testimone ha prima iniziato a sbandare, poi ha toccato il marciapiede e infine è andato a urtare un lampione.
Acireale, il Comune sospende 15 dei 62 dipendenti indagati$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il Comune di Acireale ha "disposto l'immediata sospensione d'ufficio dal servizio" di 15 dei 62 dipendenti dell'ente indagati dalla polizia di Stato per truffa e falso nell'ambito dell'inchiesta per assenteismo della Procura di Catania. Il provvedimento amministrativo riguarda tre persone gli arresti domiciliari e altre 12 per le quali il Gip ha disposto l'obbligo di firma.
Catania, arrestata nigeriana che faceva prostituire minorenni$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
E' accusata di tratta di esseri umani ai danni di una connazionale minorenne. Sandra Davide, 27 anni, arrestata dalla Squadra Mobile in esecuzione a ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa l'8 febbraio dal G.I.P. del Tribunale di Catania. Dalle indagini è emerso che le donne nigeriane sono reclutate nel Paese di origine con la promessa di un lavoro in Europa in cambio di un pagamento di una esosa somma di denaro e circuite con riti tribali, che prevedono la minaccia del verificarsi di eventi negativi, quali malattia o morte della donna o dei familiari, in caso di mancato rispetto dell’impegno.
Acireale, 62 dipendenti indagati per assenteismo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tre persone arrestate, finite ai domiciliari, dodici sottoposte a obbligo di firma. Altre 47 indagate a piede libero. E' il risultato della vasta operazione antiassenteismo della Polizia di Stato, coordinata dalla Procura distrettuale di Catania nei confronti di 62 persone, dipendenti dell'amministrazione comunale di Acireale.
Veronica, la verità choc sull'omicidio del figlio:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Loris lo ha ucciso mio suocero, Andrea Stival. Ho ricordato tutto quando sono andato a trovarlo al cimitero, ma non l'ho detto prima perché avevo paura che uccidesse anche il bimbo più piccolo". Il movente: "eravamo amanti". E' la nuova verità di Veronica Panarello fatta a gennaio a una psicologa del carcere di Catania, dove è detenuta con l'accusa di avere strangolato il figlio di 8 anni, il 29 novembre del 2014 nella loro casa di Santa Croce Camerina.
Maxi truffe alle assicurazioni, due indagati a Siracusa$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Singolare truffa a Siracusa. Le vittime erano anziani che venivano convinti di aver causato incidenti d’auto e sotto la minaccia di chiamare le autorità, accettavano di risarcire immediatamente i danni. La Guardia di finanza di Messina, coadiuvata dalle Fiamme gialle di Siracusa, al termine delle indagini, ha sequestrato beni per oltre 1,7 milioni a due persone accusate di truffa ed estorsione nei confronti di anziani.
Mafia, altri due arresti a Catania$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Azione lampo dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Catania che sono riusciti in appena 24 ore ad arrestare altri due destinatari di misura cautelare nell’ambito dell’operazione "I Vicerè", condotta ieri dai militari dell’Arma nei confronti di oltre 100 indagati, molti dei quali con l’accusa di essere presunti affiliati della famiglia mafiosa dei “Laudani”.
Advertisement
Advertisement