In Sicilia sarà un Capodanno senza botti$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Sarà un capodanno senza botti anche in Sicilia. Alcuni dei capoluoghi dell’Isola si adeguano alle ordinanze di circa 800 comuni italiani che prevedono sanzioni pesanti per chi saluterà il nuovo anno lanciando petardi e fuochi d’artificio. Palermo, Catania, Messina, Siracusa, Aci Castello, Gela: questi alcuni dei Comuni che hanno emesso un’ordinanza con cui si vieta il lancio e sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e oggetti simili. I trasgressori rischiano multe comprese tra 25 e 500 euro.
Sicilia, strade colabrodo: Anas investe 40 milioni$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Anas pubblicherà sulla Gazzetta Ufficiale di domani otto gare d’appalto per complessivi 40 milioni di euro destinati alla manutenzione ordinaria della pavimentazione e della segnaletica orizzontale su tutte le strade statali della Sicilia nel prossimo triennio.
Catania, caso di meningite:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Una donna di 40 anni affetta di meningite si trova ricoverata all'Ospedale Vittorio Emanuele di Catania. Allarme dopo la diffusione della notizia, ingiustificato secondo Carmelo Iacobello, primario di malattie infettive del nosocomio. "Non c'è alcun motivo di temere contagio", avvisano dal nosocomio.
Porto Empedocle, sbarcati 661 migranti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sono terminate intorno alle 12,00 le operazioni di sbarco di 661 migranti (tra cui 103 donne e 12 minori), tratti in salvo dalla nave CP 940 “DATTILO” della Guardia Costiera in sei eventi di soccorso condotti nel Canale di Sicilia su disposizione della centrale operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera (Centro nazionale di coordinamento del soccorso marittimo, alle dipendenze del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti).
Palermo, arrestata ricercatrice libica accusata di terrorismo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Una cittadina libica di 45 anni, che da tre anni vive a Palermo, ricercatrice universitaria nell'Ateneo siciliano, è indagata per istigazione a commettere reati di terrorismo. La donna era in contatto con diversi foreign fighters e faceva propaganda per Al Qaeda sul web. Da tre anni la donna vive a Palermo - La donna indagata si chiama Khadgia Shabbi e vive a Palermo da tre anni. E' ricercatrice in Economia e riceve un assegno di duemila euro al mese dall'ambasciata libica. I pm di Palermo le contestano l'istigazione a delinquere in materia di terrorismo aggravata dalla transnazionalità.
Mafia, duro colpo al patrimonio di Messina Denaro$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un duro colpo al patrimonio riconducibile alla famiglia mafiosa di Castelvetrano è stato inferto dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Trapani, che questa mattina hanno dato esecuzione al sequestro emesso dal tribunale di Trapani a carico degli imprenditori Antonino e Raffaella Spallino, prestanome dell'organizzazione capeggiata dal latitante Matteo Messina Denaro.
I provvedimenti, richiesti dalla Procura distrettuale antimafia di Palermo, hanno interessato le province di Trapani, Palermo e Reggio Calabria, colpendo l'ingente patrimonio accumulato dai due imprenditori, per un valore complessivo di 10 milioni di euro.
Mafia, il Gup assolve Mario Ciancio$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Esplora il significato del termine: Il Gup di Catania ha disposto il non luogo a procedere per l’editore e direttore de La Sicilia, Mario Ciancio Sanfilippo, nell’inchiesta in cui era imputato per concorso esterno in associazione mafiosa. Per il gup il fatto non è previsto dalla legge come reato. Secondo Gaetana Bernabò Distefano, non c’erano elementi necessari a istruire un processo. Il gup ha sostanzialmente ‘assolto’ l’editore e direttore de La Sicilia, annunciando il deposito della motivazione entro i prossimi novanta giorni.
Nuove accuse per Genovese, tentativo di concussione e riciclaggio$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Tentativo di concussione a un allora dirigente della Regione Siciliana, Ludovico Albert, e riciclaggio di fondi pubblici tramite un giro di fatture. Sono i due nuovi reati contestati dalla Procura di Messina al deputato nazionale Francantonio Genovese, passato dal Pd a Fi, a conclusione dell'udienza del processo sulla Formazione davanti alla prima sezione del Tribunale. Il legale dell'imputato, l'avvocato Carmelo Favazzo, ha chiesto termini a difesa e l'udienza è stata rinviata al prossimo 12 gennaio.
Ucciso con trenta coltellate a Paternò: c'è un indagato$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
I carabinieri stanno valutando la posizione di un uomo ma non è stato ancora emesso alcun provvedimento nei suoi confronti, nell'ambito delle indagini sull'omicidio di Natale Padalino, ucciso ieri con più di trenta coltellate al torace e poi gettato in una strada rurale alla periferia di Paternò. L'uomo portato in caserma sarà interrogato dal pm titolare delle indagini. Sulla sua identità è mantenuto il massimo riserbo.
Gabriele Paci nuovo procuratore aggiunto di Caltanissetta$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il magistrato Gabriele Paci è il nuovo procuratore aggiunto di Caltanissetta. La sua nomina è adesso diventata ufficiale dopo che il plenum del Consiglio superiore della magistratura si è pronunciato a suo favore. Paci, che dal 2009 presta servizio alla procura di Caltanissetta come sostituto della Direzione distrettuale antimafia, era già stato proposto all'unanimità dalla Commissione incarichi dell'organo di autogoverno dei magistrati.
Advertisement
Advertisement