Scuola, in Sicilia riparte la protesta$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Con i sit in in nelle nove città siciliane, riparte domani la protesta di Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams per i precari della scuola, nel giorno della mobilitazione nazionale. La protesta si terrà davanti alle prefetture dalle 15,30. Al centro della manifestazione, il diritto alla stabilizzazione dei lavoratori assunti a tempo determinato per più di tre anni, per i docenti di scuola dell'infanzia estromessi dal piano di assunzioni, per i docenti ai quali è stata preclusa dal Miur la possibilità di conseguire abilitazioni per Tfa non attivati.
Disoccupato si dà fuoco per disperazione e muore$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un uomo disoccupato di 54 anni, si è dato fuoco all’interno della propria vettura a Villabate, nei dintorni del mercato ortofrutticolo. Sembra che l’uomo avesse perso da poco il lavoro, è per questo motivi che avrebbe deciso di uccidersi. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo avrebbe parcheggiato la sua auto, una Fiat Idea, vicino Piazza Figurella, dove si sarebbe dato fuoco dopo essersi cosparso di benzina.
Catania, rapina in gioielleria: esplosi colpi di pistola a salve$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un gioielliere è rimasto ferito durante un tentativo di rapina nel suo negozio, la rivendita Lanzafame di via Vittorio Emanuele a Catania. È rimasto ferito non da un colpo di arma da fuoco, come detto in un primo momento, ma da una caduta accidentale il gioielliere di 47 anni, durante una rapina a Catania nella rivendita Lanzafame, in via Vittorio Emanuele, che sarebbe stata compiuta da tre malviventi, tra cui una donna, che dopo il colpo sono fuggiti a bordo di un'automobile.
Mafia, duro colpo al clan Laudani: 109 arresti. Tre donne alla guida del clan$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Oltre 500 carabinieri del Comando provinciale di Catania ed unità specializzate dalle prime ore del mattino stanno eseguendo su tutto il territorio nazionale ed all'estero un provvedimento restrittivo emesso dal gip del Tribunale etneo, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 109 persone, dirigenti ed affiliate del clan mafioso "Laudani", ritenute responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso ed altri reati.
Corruzione in atti giudiziari, questa l'accusa per Virlinzi ed impallomeni $
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Corruzione in atti giudiziari, questa è l’accusa mossa dal gip ed eseguita dalla guardia di finanza di Catania, alle quattro persone arrestate. Tra i fermati figura anche il noto imprenditore, Giuseppe Virlinzi. Tra i destinatari del provvedimento il presidente della sezione della Commissione tributaria provinciale, Filippo Impallomeni.
Morte Nicola, procura chiede rinvio a giudizio per cinque indagati$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
La procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio di cinque persone, tutti medici, indagati per la morte della piccola Nicole. La neonata deceduta un anno fa, il 12 febbraio 2015, durante il trasporto in emergenza verso l'ospedale di Ragusa dopo la nascita avvenuta nella clinica Gibiino.
Terremoto in Sicilia, epicentro tra Ragusa e Siracusa$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un terremoto di magnitudo 4.6 è avvenuto nelle province di Siracusa e Ragusa: lo ha registrato la sla sismica dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nella lista dei terremoti. Il sisma è avvenuto alle ore 16.35 ore italiana, ad una profondità di 4 chilometri. I comuni vicini all'epicentro sono Palazzolo Acreide, Giarratana, Buscemi, Ragusa, Monterosso Almo, Cassaro, Chiaramonte Gulfi, Modica, Buccheri, Ferla, Canicattini Bagni, Rosolini, Noto.
Corruzione, arrestati Giuseppe Virlinzi e il giudice Impallomeni$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Guardia di finanza ha arrestato quattro persone per corruzione in atti giudiziari. In manette, tra gli altri, sono finiti il presidente di Sezione della Commissione Tributaria provinciale di Catania, Filippo Impallomeni, e l’imprenditore Giuseppe Virlinzi. A un quinto indagato è contestato il reato di favoreggiamento aggravato. I provvedimenti sono stati emessi dal gip del Tribunale di Catania, nell’ambito di una complessa indagine coordinata dalla Procura etnea.
Palermo, sentenza storica nei confronti dei trafficanti di uomini$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il gup di Palermo, Angela Gerardi, ha condannato a pene comprese tra due e sei anni e quattro mesi sei eritrei accusati di traffico di essere umani: si tratta della prima sentenza italiana che riconosce l'esistenza di un'organizzazione di trafficanti di migranti. Il processo, celebrato in abbreviato, nasce da un'indagine coordinata dal procuratore aggiunto di Palermo, Maurizio Scalia, e dai pm Gery Ferrara e Claudio Camilleri.
Sant'Agata 2016, un bilancio positivo$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
"La festa quest'anno ha avuto una ancor più sentita partecipazione e ho registrato anche una maggiore compostezza". Lo ha detto il sindaco di Catania, Enzo Bianco, dopo il rientro delle reliquie di Sant'Agata in Cattedrale. La processione del cosiddetto "giro interno" si è conclusa poco prima di mezzogiorno.
Advertisement
Advertisement