Picchiato e rapinato a Ballarò, indagini in corso$
Web
di Redazione
In cinque lo hanno picchiato e derubato. E' successo venerdì scorso ad un giovane di 26 anni residente in paese della provincia di Palermo in vicolo Pietà a Palazzo Reale nel mercato storico di Ballarò. In due lo hanno bloccato e attirato nel vicolo, tra loro anche una giovane. Qui sono arrivati altri tre malviventi che lo hanno picchiato e gli hanno portato via il cellulare e il portafoglio.
Arrestati scafisti nel ragusano$
Web
di Redazione
La Polizia di Ragusa ha fermato due extracomunitari ventenni che erano a bordo della nave Gregoretti, un senegalese ed un gambiano, perché ritenuti gli scafisti dell'imbarcazione su cui viaggiava un gruppo di migranti soccorsi dalla nave della Guardia Costiera. Sono indiziati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.
Viminale dà il via libera allo sbarco dei migranti ad Augusta$
Web
di Redazione
E' arrivato il via libera dal Viminale per lo sbarco dei migranti che si trovano dal 25 luglio scorso sul pattugliatore Gregoretti, ormeggiato al pontile Nato della Marina militare nella rada di Augusta. Un'ora fa era stato fatto scendere, autorizzato dal questore Gabriella Ioppolo, per ragioni sanitarie, un migrante affetto da tubercolosi e trasferito in ospedale. I 115 migranti saranno trasferiti all'hot spot di Pozzallo.
Mafia, 7 arresti: tra loro fermati anche dei massoni$
Web
di Redazione
I carabinieri del Ros e del comando provinciale di Agrigento hanno eseguito un provvedimento di fermo, emesso dalla Dda di Palermo, nei confronti di 7 persone indagate per associazione mafiosa e concorso esterno in associazione mafiosa. Al centro delle indagini dei carabinieri la famiglia mafiosa di Licata (Ag) di cui sono stati delineati gli assetti e le gerarchie. Tra loro massoni.
Incidente mortale a Palagonia, morta donna tra le lamiere$
Web
di Redazione
Una donna è morta in seguito a un incidente stradale che ieri sera ha coinvolto due auto sulla statale 385 tra Palagonia e Scordia. Le macchine sono una Citroen e una Fiat Punto. A bordo della Citroen una donna che è rimasta incastrata tra le lamiere, estratta viva e consegnata al 118 per essere trasportata all’ospedale di Caltagirone, dove è deceduta. Nella Punto due persone che hanno riportato traumi varie sono state trasportate all’ospedale di Lentini.
Catania,
Web
di Redazione
Cgil, Cisl, Uil e Ugl hanno inviato questa mattina una nota all’assessore regionale del Turismo e dello Spettacolo Manlio Messina, per chiedere un incontro urgente sulla grave situazione in cui si trova il teatro Massimo “Bellini”.
Motopesca italiano fermo al largo di Malta con migranti a bordo$
Web
di Redazione
E' bloccato da più di 12 ore in mare aperto, tra Lampedusa e Malta, ma in acque di competenza maltese, a 50 miglia dalla costa, il motopeschereccio di Sciacca (Ag) "Accursio Giarratano" dopo che, la notte scorsa, l'equipaggio ha soccorso un gommone con a bordo almeno una cinquantina di migranti.
Catania: falsi permessi di soggiorno, 10 arresti$
Web
di Redazione
Nelle prime ore di stamane la Polizia ha dato esecuzione a Catania ad un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip nei confronti di 10 persone, cinque italiani e cinque extracomunitari, che avrebbero fatto parte di un'associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina mediante la concessione e/o falsificazione di documenti inerenti la permanenza ed il soggiorno in Italia.
Operazione antidroga a Palermo: 12 arresti$
Web
di Redazione
I carabinieri hanno arrestato 12 persone accusate di traffico e spaccio di cocaina tra Palermo e le province di Agrigento e Caltanissetta. L'indagine è stata coordinata dalla Dda. Dieci indagati sono finiti in carcere due ai domiciliari. L'operazione ruota attorno alla famiglia mafiosa di Porta Nuova che avrebbe gestito tra la Kalsa e Borgo Vecchio il traffico di stupefacenti.
Si schianta in auto in diretta Fb e uccide il figlio$
Web
di Redazione
Fabio Provenzano, 34 anni, che dieci giorni fa si è schiantato con l'auto lungo l'autostrada Palerm-Mazara del Vallo, all'altezza di Alcamo, è risultato positivo alla cocaina. In tasca aveva anche una modica quantità dello stupefacente. Nell'incidente è morto il figlio dell'uomo, Francesco, 13 anni, mentre è ancora ricoverato in gravi condizioni l'altro figlio Antonino, 9 anni. L'accusa di omicidio stradale per Provenzano adesso si aggrava a causa del fatto commesso sotto effetto di droga.
Advertisement
Advertisement