Poliziotta sfama randagio e viene aggredita$
Web
di Redazione
Un’agente di polizia sarebbe stata aggredita qualche giorno fa a Pedara da una donna mentre stava dando da mangiare a una cagnolina randagia che aveva appena partorito. La poliziotta è stata accompagnata al pronto soccorso da una collega e ne è uscita con una prognosi di 15 giorni. L’episodio è stato denunciato dal Nucleo operativo italiano tutela animali: “Un fatto inaccettabile e vergognoso. Siamo vicini alla poliziotta e vogliamo offrirle tutto il supporto necessario. Chiederemo al sindaco di Pedara cosa sta facendo per fermare il fenomeno del randagismo”.
Stretto di Messina, inaugurata nuova nave Trinacria$
Web
di Redazione
E' stata inaugurata stamani nel porto di Messina la nuova nave Trinacria di Bluferries, controllata di Rete Ferroviaria Italia per il servizio di traghettamento dello Stretto. Lunga 104 metri e larga 18 metri sarà operativa dal prossimo dicembre e offrirà trasporto di passeggeri tra Messina e Villa San Giovanni. Può trasportare fino a 400 persone, 23 Tir, 150 autoveicoli. Realizzata in Grecia dalla Ocean Freedom Shipping Company Trinacria si caratterizza per le emissioni di CO2 inferiori del 50 percento.
Enna: furti per mezzi agricoli, 13 ordinanze$
Web
di Redazione
Ordinanza di custodia cautelare per associazione per delinquere finalizzata al furto per tredici persone nell'ennese. L'operazione, denominata 'Draci', è stata eseguita dalla squadra mobile di Enna, dal commissariato di Piazza Armerina e dalla mobile di Catania, coordinati dalla Procura di Enna. Gli indagati, secondo l'accusa, rubavano, autocarri, escavatori, trattori e quad, in aziende agricole dell'ennese e delle province limitrofe. Una parte della refurtiva è stata recuperata.
Ritrovata la mamma siciliana scomparsa nei giorni scorsi$
Web
di Redazione
E’ stata ritrovata ieri pomeriggio a Palermo Giuseppina Pepi, la donna scomparsa da Vittoria il 15 ottobre scorso. L’ha rintracciata la squadra mobile di Ragusa. Lo riferisce “Chi l’ha visto?”, che aveva fatto alla polizia una segnalazione raccolta da una donna, intervistata dall’inviato di Rai 3. Gli inquirenti avevano chiesto l’acquisizione delle immagini e grazie a questa testimonianza sono riusciti a individuare la 39enne mamma di cinque figli per la quale Federica Sciarelli aveva lanciato più volte appelli dai microfoni di “Chi l’ha visto?”. La mamma sta bene. Tutti i particolari della storia stasera nella trasmissione.
Misterbianco, mafia e scommesse: 21 indagati, tra questi il sindaco $
Web
di Redazione
Infiltrazioni della mafia nelle scommesse online sono al centro di un'inchiesta della Procura distrettuale di Catania che ha portato all'emissione, da parte del Gip, di un'ordinanza cautelare nei confronti di 21 indagati. Il provvedimento è stato eseguito da guardia di finanza, Scico delle Fiamme gialle, carabinieri del comando provinciale e della sezione Anticrimine dell'Arma. I reati contestati, a vario titolo, sono associazione mafiosa e a delinquere, esercizio abusivo di attività di gioco e scommesse e intestazione fittizia di beni.
Sicilia, 35 milioni per bonificare aree inquinate$
Web
di Redazione
Trentacinque milioni di euro dalla Regione Siciliana per la bonifica di aree inquinate. Lo ha deciso il governo guidato da Nello Musumeci, che attraverso il dipartimento Acqua e rifiuti ha messo a disposizione dei Comuni la somma, con risorse del PO Fesr 2014-2020, per procedere alla bonifica dei siti contaminati ricadenti nel loro territorio, in particolare le discariche pubbliche esaurite.
Venti detenuti a Palermo impiegati nei lavori socialmente utili$
Web
di Redazione
Venti detenuti del carcere Ucciardone dai primi di dicembre, dopo un corso sulla sicurezza nel lavoro messo a punto dal comune di Palermo, saranno impiegati in lavori socialmente utili come giardinieri e pulizieri dall'amministrazione comunale. E' il risultato di "Mi riscatto per Palermo" il protocollo d'intesa, firmato in mattinata, nel carcere denominato 'Calogero di Bona' di Palermo, alla presenza del ministro per la Giustizia Alfonso Bonafede.
Chiedeva il pizzo ad azienda di Belpasso, arrestato$
Web
di Redazione
I carabinieri di Belpasso hanno arrestato il 59enne catanese Antonino Bonaccorsi, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Catania. Bonaccorsi nel 2015 fu sottoposto a fermo nell’ambito dell’operazione “Araba Fenice” poiché indagato per estorsione a una ditta di Belpasso per conto del gruppo mafioso dei “Navarria”, considerato articolazione della famiglia catanese “Santapaola-Ercolano”. Ritenuto colpevole in secondo grado dai giudici d’appello, dovrà scontare la pena definitiva comminatagli equivalente a 6 anni e 2 mesi di reclusione. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Catania Bicocca.
Libia, conferenza di Palermo per Conte è
web
di Redazione
"Voglio ringraziare l'Italia e il suo presidente del Consiglio per aver organizzato questa Conferenza, che è stata un successo", ha detto l'inviato Onu per la Libia Ghassam Salamè aprendo la conferenza stampa finale a Palermo al fianco del premier Giuseppe Conte. "Palermo resta una pietra miliare" del processo politico in Libia, ha aggiunto. 'C'è stato un impegno serio da parte dei libici presenti. Mi sento più tranquillo', ha detto ancora Salamè. "Lasciamo Palermo portando con noi il sentimento di fiducia", ha spiegato il premier Giuseppe Conte.
Flash mob di giornalisti per difendere la libertà di stampa$
Web
di Redazione
Si è svolta anche a Palermo, di fronte il teatro Massimo, la manifestazione organizzata da Federazione nazionale della Stampa italiana e dalle Associazioni Regionali di Stampa. Dietro lo striscione ''Libertà di stampa uguale democrazia'' si sono sistemati un centinaio di giornalisti che hanno manifestato "per difendere la libertà di stampa e contrastare la deriva di un linguaggio della politica fatto di insulti e minacce a chi ogni giorno svolge il proprio dovere di informare i cittadini. Attacchi a una categoria di professionisti, ma soprattutto all'articolo 21 della Costituzione e ai valori fondamentali della democrazia, che mettono a rischio il diritto ad essere informati".
Advertisement
Advertisement