Omicidio Naro, i genitori pubblicano le foto dell'autopsia$
Web
di Redazione
I familiari di Aldo Naro, il giovane medico ucciso il 14 febbraio del 2015 nella discoteca Goa di Palermo, contestano la conclusione delle indagini che hanno portato alla condanna a 10 anni di reclusione di Andrea Balsano, che all'epoca dei fatti aveva 17 anni e faceva il buttafuori nel locale. I familiari hanno pubblicato su Facebook un post e le foto dell'autopsia, con un elenco di traumi documentati dalle immagini. "Davvero - si chiedono - un solo calcio sferrato da un unico soggetto ad una persona che si trova a terra può provocare tutte le lesioni descritte?".
Equipaggio
Web
di Redazione
Non risponderanno all'invito a comparire emesso per il prossimo 5 aprile davanti dal Pm Andrea Bonono, della Procura distrettuale di Catania, il comandante della nave della Ong spagnola ProActiva Open Arms, Marc Reig, e la capo missione, Ana Isabel Montes Mier, per essere interrogati nell'ambito dell'inchiesta sul soccorso nel marzo scorso di 218 migranti. I due sono indagati per immigrazione clandestina e associazione per delinquere, ma quest'ultimo reato non è stato riconosciuto dal Gip di Catania che ha confermato il sequestro della nave, eseguito il 18 marzo scorso a Pozzallo dalla squadra mobile di Ragusa, ma non quello associativo trasferendo gli atti a Ragusa.
Agrigento, ucciso imprenditore agricolo condannato all'ergastolo$
Web
di Redazione
Un imprenditore agricolo, Angelo Carità, 61 anni, di Licata (Ag), è stato ucciso oggi poco dopo essere salito in macchina in via Palma a Licata nell'Agrigentino. Il killer ha raggiunto l'uomo in una stradina di campagna e gli ha esploso tre o quattro colpi di pistola. I carabinieri della compagnia di Licata e quelli del reparto operativo di Agrigento hanno avviato le indagini.
Catania, via l'immondizia dalle strade$
Web
di Redazione
“La raccolta dei rifiuti in città sta tornando gradualmente alla normalità grazie al lavoro degli addetti che non si sono fermati né a Pasqua né a Pasquetta. Anche se ci sono ancora aree di accumulo e di sofferenze”. Il Comune di Catania assicura che “presto si porrà rimedio” a una situazione che la stessa amministrazione aveva definito insostenibile, dopo il blocco dei lavoratori del cosiddetto bacino prefettizio.
Il satellite spaziale cinese evita Lampedusa$
Web
di Redazione
Dopo 2.375 giorni e 21 ore in orbita, la stazione spaziale cinese Tiangong 1 ha concluso la sua caduta libera sul Pacifico meridionale, rientrando nell’atmosfera prima di poter tornare a ‘salutare’ l’Italia. Il suo nome significa ‘Palazzo celeste’ e la sua storia è stata seguita da telescopi e radar di almeno 12 agenzie spaziali e centri di ricerca di tutto il mondo.
Muore a Catania a 4 anni: inchiesta al Policlinico$
Web
di Redazione
La Procura di Catania ha aperto un’inchiesta sulla morte, avvenuta il 15 marzo scorso al Policlinico, di una bimba di 4 anni e mezzo affetta da talassemia. Il 22 giugno scorso si era sottoposta al trapianto del midollo osseo nell’ospedale Bambin Gesù di Roma. Ieri l’autopsia.
Catania, muore a 25 anni a causa del morbillo$
Web
di Redazione
Una ragazza di 25 anni, Maria Concetta Messina, è morta a causa del morbillo nell'ospedale Garibaldi di Catania. La 25enne era arrivata nel pronto soccorso il 23 marzo scorso ma dopo un periodo in astanteria e un ricovero in osservazione intensiva scrive il quotidiano le sue condizioni si erano aggravate velocemente tanto da suggerire un trasferimento nel reparto di rianimazione, dove è morta.
A Catania i funerali di Dario, pompiere coraggioso$
Web
di Redazione
Nella cattedrale di Catania si sono svolti i funerali in forma solenne del vigile del fuoco Dario Ambiamonte, 40 anni, morto il 20 marzo scorso insieme con il collega Giorgio Grammatico, di 36 anni, nell’esplosione di un locale al piano terra di una palazzina. La deflagrazione provocò la morte di un anziano che l’aveva in affitto, Giuseppe Longo, di 75 anni, e il ferimento di altri due pompieri, Marcello Tavormina, 54 anni, e Giuseppe Cannavò, 36.
Catania, rapina con pestaggio. arrestato tunisino $
Web
di Redazione
Rapina all’alba a Catania. Ieri mattina un ventottenne tunisino, Mohamed Korbi, intorno alle 7 ha preso di mira in viale Africa un impiegato catanese di 66 anni appena sceso da un autobus di linea della Amt. E’ stato scaraventato a terra, preso a calci e pugni e costretto a consegnare lo zaino contenente uno smartphone del valore di circa 300 euro e il portafogli con 50 euro in contanti. In quegli attimi un brigadiere libero dal servizio passando in auto ha notato la scena ed è intervenuto mettendo in fuga il criminale, prestando soccorso al malcapitato, trasportato in ambulanza all’ospedale Vittorio Emanuele.La cattura è avvenuta dopo una violenta colluttazione all’interno dell’ex palazzo delle poste, dove il rapinatore si era nascosto per sfuggire all’arresto.
Ricercatore catanese scopre sosia di Mercurio $
Web
di Redazione
Scoperto un sosia di Mercurio in un altro sistema planetario, a circa 340 anni luce dalla Terra. Si chiama K2-229b ed è descritto nello studio pubblicato sulla rivista Nature Astronomy, cui hanno partecipato anche due ricercatori italiani dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf): Francesca Faedi e Aldo Bonomo, degli Osservatori di Catania e Torino. Coordinati da Alexandre Santerne, dell’università di Marsiglia, gli studiosi hanno scovato il nuovo mondo, uno dei circa 4.000 pianeti esterni al Sistema Solare finora scoperti, grazie al telescopio da 3,6 metri dell’Osservatorio europeo meridionale (Eso) di La Silla, in Cile e al cacciatore di pianeti Kepler, della Nasa.
Advertisement
Advertisement