Isis, a Lampedusa serpeggia la paura$
Web
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
A Lampedusa, tra la gente, comincia a diffondersi la paura. L’avanzata dell’Isis fino al golfo della Sirte, nel cuore del Mediterraneo, sta creando preoccupazione tra gli isolani, scossi già dalla massiccia ripresa di partenze di barconi carichi di migranti proprio dalla Libia, al centro dell’offensiva del Califfato. Il pericolo, paventato da più parti, di un attacco dei terroristi islamici all’Italia ha fatto tornare indietro di 29 anni il calendario degli isolani più anziani.
Bambina morta a Catania, le tappe della vicenda$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso tutta la sua "incredulità" per la vicenda di Nicole, la bambina morta in Sicilia la notte scorsa. La neonata, che ha avuto gravi crisi respiratorie dopo la nascita nella clinica privata Gibiino di Catania, è stata trasferita d'urgenza in ambulanza nel reparto di rianimazione pediatrica dell'ospedale di Ragusa, distante 100 chilometri, perché nel capoluogo etneo non c'erano posti disponibili, ma è morta prima di arrivare a destinazione.
Muos, Tar sospende i lavori$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
I giudici del Tar di Palermo hanno accolto il ricorso presentato dal Comune di Niscemi (Caltanissetta) contro la realizzazione del Muos, il sistema di comunicazioni satellitari della Marina militare statunitense, in fase di realizzazione in Sicilia. Secondo i giudici il sistema sarebbe pericoloso per la salute dei cittadini.
Ospedali pieni: neonata muore in ambulanza$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Una neonata ha avuto una grave crisi respiratoria subito dopo la nascita in una clinica privata di Catania ma in città non ci sono posti disponibili nei reparti di rianimazione pediatrica e viene quindi trasferita d'urgenza in ambulanza nell'ospedale di Ragusa. Durante il trasferimento ha però una violenta crisi e muore prima di arrivare all'ospedale.
Catania, Vigilantes uccise 22enne: reato derubricato $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il Gup Marina Rizza ha condannato a due anni e sei mesi di reclusione, derubricando l'accusa da omicidio volontario a eccesso di legittima difesa, il vigilantes Graziano Longo Minnolo, di 35 anni, accusato di avere ferito mortalmente con un colpo di pistola Giuseppe Giuffrida, 22 anni, il 4 ottobre 2012, ai Mercati agro alimentari Sicilia.
Caltagirone, arrestato padre pedofilo$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
L'operaio di 53 anni arrestato tre giorni fa a Caltagirone (Catania) per detenzione di materiale pedopornografico abusava sessualmente della figlia di 13 anni. Lo hanno scoperto i carabinieri esaminando le centinaia di filmati trovati nella casa dell'uomo. Dalle indagini è emerso che avrebbe seviziato la bambina fin dall'età di otto anni. Le indagini erano state avviate dopo la denuncia di una compagna e coetanea della 13enne, che ha raccontato di 'avance' sessuali da parte del padre della sua amica.
Tragedia Lampedusa, oltre 300 i morti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un altro gommone con oltre cento profughi a bordo sarebbe affondato nel Canale di Sicilia. Salgono così a 330 i morti. L'imbarcazione era partita sabato dalla spiaggia di Tripoli con altri tre gommoni con a bordo almeno cento persone su ogni mezzo. Tra loro anche i 29 profughi morti assiderati dopo il soccorso della Guardia costiera a cento miglia da Lampedusa.
Omicidio Loris, avvocato della madre farà ricorso in Cassazione per scarcerazione$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
L'avvocato Francesco Villardita, legale di Veronica Panarello, la donna detenuta per avere ucciso il figlio Loris, di 8 anni, ha presentato ricorso in Cassazione contro il provvedimento del Tribunale del Riesame che ha rigettato la sua scarcerazione. Il documento di 90 pagine contesta in 14 punti "illogicità e contraddizioni manifeste dell'ordinanza, insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza e il mancato superamento delle prove scientifiche presentate dalla difesa".
Presunto inchino cereo Sant'Agata:
Web
di Gaetano Russo
Scoppia la polemica a Catania dopo la diffusione della notizia che il 4 febbraio scorso il ‘Cereo degli ortofrutticoli‘, uno dei fercoli in processione per la festa di Sant’Agata, abbia fatto un ‘inchino’ davanti al Bastione degli infetti, non lontano dalla casa di un boss agli arresti domiciliari. La notizia “è falsa, menzognera e calunniosa l’affermazione” afferma il legale dei responsabili del ‘Cereo’, l’avvocato Piero Lipera.
Maltempo, padre e figlia bloccati su Etna e salvati da Gdf$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
I finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania hanno tratto in salvo una coppia, padre e figlia 15enne, bloccata dalla neve sull'Etna.Infreddoliti e impauriti, i due erano rimasti intrappolati ieri sera nella propria auto in contrada Miria, nel comune di Biancavilla, sul versante Sud-Ovest dell'Etna a circa 1.100 metri di quota, a causa di una forte bufera di neve che aveva reso difficoltoso il passaggio delle auto.
Advertisement
Advertisement