Catania, arrestato in aeroporto presunto albanese terrorista$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un albanese di 30 anni è stato arrestato dalla polizia all’aeroporto di Catania perché trovato in possesso di documenti falsi. Aveva anche una pen drive in cui erano salvate alcune foto di lui con un’altra persona mentre tenevano dei kalashnikov. A trovarla gli uomini della polizia di frontiera dell’aeroporto durante la perquisizione. Trovati anche altri file con documenti di varie nazionalità.
Maltempo, violenta grandinata su Catania$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Una violenta grandinata si è abbattuta questa mattina su Catania. Forte vento e ghiaccio hanno mandato in tilt il traffico e creato diversi disagi. Già ieri la protezione civile aveva diramato un bollettino arancione di preallarme. Disagi alla circolazione sono stati registrati nel centro storico, in particolare in via Etnea che si è trasformata in un fiume, numerosi gli allagamenti.
Medico catanese scomparso il Libia$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
La Farnesina è all'opera sul caso del medico italiano Ignazio Scaravilli, 70enne catanese, che risulta irreperibile in Libia. "Seguiamo il caso con il riserbo che è consueto in queste situazioni", ha ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni a Londra per un summit internazionale sul rischio terrorismo. La procura di Roma ha aperto un fascicolo contro ignoti per sequestro. Dell'uomo non si sa più nulla dal pomeriggio del 6 gennaio.
Loris, Antonella Panarello sentita dagli inquirenti $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Continuano senza sosta le indagini sull’omicidio del piccolo Loris Stival, il bambino di 8 anni strangolato e gettato nel canalone il 19 novembre dello scorso anno a Santa Croce Camerina. L’unica indagata al momento è la madre, Veronica Panarello, detenuta nel carcere di Agrigento. Gli investigatori stanno ascoltando, come persone informate sui fatti, familiari, amici e conoscenti della famiglia della vittima e altre persone ritenute testimoni utili a chiarire alcuni aspetti del delitto. Tra le persone sentite anche Antonella Panarello, sorella di Veronica.
Agrigento, trovato corpo in stato di decomposizione$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Un corpo in avanzato stato di decomposizione è stato ritrovato a Licata; la notizia crea scalpore per il fatto che, proprio a Licata, sono attualmente in corso le ricerche di un ragazzo di 24 anni, Angelo Truisi, il quale risulta assente dallo scorso 2 gennaio. Gli investigatori pensano che il corpo ritrovato possa essere quello di Angelo Truisi; non ci sono ancora certezze, ma dalle prime indicazioni sono orientati a credere che purtroppo si tratti proprio del giovane fabbro di cui non si hanno notizie dall’inizio di questo 2015.
Paraplegico assume morfina per alzarsi e sparare al rivale in amore$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Seduto com'era in sedia a rotelle non avrebbe potuto vendicarsi. Per questo non ha esitato a iniettarsi in corpo una consistente dose di morfina, così da cancellare il dolore e riuscire ad alzarsi. Un espediente che gli ha consentito di reggersi in piedi il tempo necessario per percorrere i pochi metri tra casa sua e l'appartamento dell'uomo che gli aveva portato via la donna. Poi, una volta arrivato a destinazione, ha aperto il fuoco contro il rivale, gambizzandolo.
Stromboli, manca il pediatra: chiede la cura tramite WhatsApp$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Per curare il suo bambino, affetto da una prolungata e fastidiosa bronchite, una mamma che abita a Stromboli, una delle sette isole delle Eolie, ha deciso di fare di necessità virtù utilizzando la tecnologia e più precisamente Whatsapp. Sull'isola c'è infatti solo una Guardia medica e manca l'assistenza pediatrica. Così la madre ha deciso di chiedere aiuto a una sua amica pediatra inviando, attraverso Whatsapp, la registrazione del respiro di suo figlio.
Processo d'appello per l'uccisione di Carmela Petrucci$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
“Ci hanno tolto un pezzo di vita. Non mi posso rassegnare. Mi hanno strappato una figlia così. Nemmeno riesce a guardarci, ci ha sconvolto la vita”. Lo ha detto, in lacrime, Giuseppina Mercurio, madre di Carmela Petrucci, uccisa a coltellate il 19 ottobre 2012 da Samuele Caruso. La madre ha partecipato alla prima udienza del processo d’appello per l’omicidio della figlia: l’imputato, 24 anni, l’ex della ragazza, è stato condannato l’anno scorso all’ergastolo per omicidio premeditato.
Omicidio Fragalà, Gip di Palermo archivia indagine$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il gip di Palermo Fernando Sestito ha archiviato l'indagine per l'omicidio del penalista Enzo Fragalà. Sulla scelta della procura la famiglia dell’avvocato non aveva proposto opposizione. Nella vicenda erano coinvolti Francesco Arcuri, Salvatore Ingrassia e Antonio Siragusa, arrestati per il delitto e poi scarcerati dopo alterne pronunce giudiziarie. Indagati anche il boss Tommaso Di Giovanni, Gaspare Parisi, Giuseppe Auteri, Antonino Abbate e Giovan Battista Bongiorno accusato di favoreggiamento.
Egitto, rilasciati i due pescherecci siciliani$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
I due pescherecci sequestrati ieri in acqua internazionali dalle autorità egiziane sono stati rilasciati. Le due imbarcazioni "Alba chiara" e "Jonathan" e i loro equipaggi per un totale 13 persone, sono già ripartite, lasciando il porto di Alessandria d'Egitto. Non rientreranno in Italia, continueranno la battuta di pesca ne Mediterraneo. La notizia è stata resa nota da Fabio Micalizzi presidente regionale dell'Associazione pescatori marittimi professionali (Apmp).
Advertisement
Advertisement