Trattativa Stato Mafia:
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Nove anni di reclsuione per l'ex ministro Dc Calogero Mannino. Questa la richiesta della procura di Palermo. Mannino - imputato di minaccia a corpo politico dello Stato nel processo sulla cosiddetta trattativa Stato - Mafia - sarebbe stato "il principale istigatore" del tentativo di accordo tra le istituzioni e Cosa Nostra nella "stagione delle bombe e degli attentati" nei primi anni novanta.
Prima notte in carcere per Veronica Panarello, accusata dell'omicidio del figlio Loris$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Prima notte nel carcere di Catania per Veronica Panarello, la giovane madre accusata di avere ucciso il figlio Loris, il bimbo di 8 anni sparito la mattina del 29 novembre scorso da Santa Croce Camerina e ritrovato morto poche ore più tardi. La giovane ha trascorso in silenzio la prima notte in carcere. Un silenzio interrotto soltanto dal ripetere, a chiunque l’avvicinasse, la frase: «Io sono innocente, io non c’entro...».
La famiglia del padre di Loris:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Nessuno sconto, nessun perdono. Se è stata Veronica, per la famiglia Stival”deve pagare”. La famiglia Stival fa quadrato attorno al padre di Loris, Davide, e attende di capire “cosa è accaduto”. E se la tesi della Procura di Ragusa fosse provata e confermata, se cioè è stata davvero la mamma ad uccidere suo figlio, allora “nessuna pietà”. “Chiunque sia stato deve morire: non ci sono parole, Loris era il principino di casa”.
Palermo, si ribalta Tir in viale della Regione$
Web
di Redazione (twitter:@siciliatoday)
Momenti di paura nella notte a Palermo per un incidente avvenuto in viale Regione con un tir che, in torno alle 4, si è ribaltato all'altezza di via Perpignano in direzione Catania. Subito dopo lo svincolo, probabilmente a causa del manto stradale reso scivoloso dalla pioggia, il conducente ha perso il controllo del mezzo pesante che è sbandato e si è messo di traverso.
Omicidio Loris: dopo cinque ore di interrogatorio madre si dichiara innocente$
Web
di Gaetano Truglio
E' terminato dopo cinque ore l'interrogatorio della madre di Loris, Veronica Panarello, accusata di aver ucciso il figlio e di averne occultato il cadavere. Anche oggi, secondo quanto si apprende, la donna non avrebbe ammesso alcuna responsabilità dell'omicidio e avrebbe ribadito la sua versione dei fatti. "E' stata indagata mediaticamente 10 giorni prima dell'atto formale - ha detto l'avvocato Francesco Villardita - mi auguro che ora non la condannerete mediaticamente prima di una sentenza definitiva e di un regolare processo".
Omicidio Loris, la madre in stato di fermo: l'accusa è omicidio e occultamento di cadavere$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Omicidio volontario, aggravato dal legame di parentela, e occultamento di cadavere: dopo 6 ore di interrogatorio la procura di Ragusa ha emesso un provvedimento di fermo nei confronti di Veronica Stival, la mamma del piccolo Loris. Sarebbe stata dunque lei, secondo magistrati e investigatori di polizia e carabinieri, ad uccidere con una fascetta da elettricista stretta attorno al collo il figlio di 8 anni la mattina di sabato 29 novembre. Veronica avrebbe fatto quindi tutto da sola: nessun complice, nessun aiuto.
Piera Maggio:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
«Con dolore ho appreso e prendo atto di questa nuova intercettazione, che è di una gravità non indifferente»: così ha scritto sul suo blog Piera Maggio , madre di Denise Pipitone, la bambina sparita da Mazara del Vallo (in provincia di Trapani) l’1 settembre 2004, commentando un’intercettazione venuta fuori a sorpresa nel processo d’appello per la scomparsa della figlia.
La mamma di Loris prelevata dalla Polizia e portata in Questura$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Possibile, clamorosa svolta nell'inchiesta della morte del piccolo Loris; nel pomeriggio, infatti la mamma di Loris, Veronica Panarello, è uscita dalla sua abitazione con polizia e carabinieri. La donna è salita con il marito su un'auto civetta della polizia. L'auto della polizia sarebbe diretta negli uffici della procura di Ragusa. La donna in procura sarà sentita dal procuratore Carmelo Petralia e dal sostituto Marco Rota.
Giarre, tenta di avere rapporto con la moglie che lo respinge; lui cerca di soffocarla$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
La moglie, 60 anni, avrebbe rifiutato un rapporto intimo ed il marito, 67 anni, avrebbe tentato di soffocarla. Per questo i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Giarre hanno arrestato l'uomo per tentativo di omicidio, violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia. I medici del'ospedale di Giarre hanno diagnosticato alla donna un "trauma cranico, toracico, addominale, agli arti inferiori e superiori e alla colonna vertebrale", guaribile in una decina di giorni.
Vulcano, polemiche per il depuratore$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Polemiche a Vulcano, nelle Eolie, per la costruzione del depuratore e del dissalatore, che sorgono ai piedi del cratere, nell'isola che l'Unesco ha inserito nella Heritage list come patrimonio dell'umanità. Il progetto è stato portato avanti dall'ex commissario per l'emergenza idrica e fognaria, Luigi Pelaggi (finito agli arresti per una vicenda giudiziaria che non ha a che vedere con il depuratore), e le competenze sono passate alla Regione.
Advertisement
Advertisement