Rapine e droga: 28 arresti in provincia di Catania$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Su delega della Procura Distrettuale di Catania, la polizia ha eseguito un'ordinanza cautelare nei confronti di 28 persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, reati contro il patrimonio, rapine, sequestro di persona, furti e detenzione di armi.
Furti d'auto e scippi, Catania maglia nera in Italia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Nel 2014 in Italia sono stati denunciati 2,8 milioni di reati, quasi 8mila al giorno, 320 ogni ora. Oltre la metà dei reati denunciati sono stati furti, in crescita del 1,2%. I furti in casa sono aumentati dell’1,8%. I borseggi sono saliti dell’8%. In calo gli scippi, le rapine e le truffe. In calo le denunce: ma non è da interpretarsi come una diminuzione dei reati quanto invece come un calo della fiducia dei cittadini nello Stato. L’ago della criminalità predatoria si sposta verso Sud per i reati più aggressivi: gli scippatori colpiscono soprattutto i catanesi, napoletani e palermitani; le sparizioni d’auto sono quasi il triplo della media italiana a Catania.
Continua attività parossistica dell'Etna, registrati 46 terremoti$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Sono 46 le scosse di terremoto, la maggior parte delle quali avvertibili soltanto a livello strumentale, registrate dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo (Ingv-Oe), nel medio alto versante nord-est dell'Etna. Gli eventi principali si sono verificati alle 10:28 (magnitudo 3.8), alle 10:32 (2.9), alle 10:36 (2.4) e alle 11:53 (3.2). L'aeroporto internazionale di Catania è operativo, ma con delle restrizioni negli atterraggi: 5 voli l'ora. Nessun limite ai decolli. Esperti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania stanno monitorando il fenomeno e verificando anche le deformazioni al suolo.
Rubano rame sulla Catania-Messina, arrestati tre bulgari$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Tre cittadini bulgari sono stati sorpresi dalla Polfer di Catania lungo la linea ferroviaria Catania – Messina, mentre si appropriavano di cavi di rame. Uno di loro, di 43 anni con precedenti specifici, è stato denunciato per tentato furto di cavi di rame dalla sede ferroviaria. Gli altri due, Kostadin Tsikov, 42 anni, incensurato e Alil Menzilov, 39 anni con precedenti specifici, sono stati arrestati con l'accusa di furto aggravato. I poliziotti hanno sequestrato le autovetture e le cesoie utilizzate dai malviventi, mentre i cavi di rame recuperati sono stati riconsegnati all’ente Ferrovie.
Etna in piena attività parossistica, disagi all'aeroporto di Catania$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sono cessate intorno alle 11.30 le fontane di lava dal cratere 'Voragine dell'Etna cominciate stamane intorno alle 10 e accompagnate da una emissione di cenere lavica, anche dal cratere di sud est. La cenere è spinta dal vento verso Sud. La colonna di cenere lavica si è elevata a circa 7.000 metri di altezza dalla sommità del vulcano. Numerosi voli dirottati su Palermo.
Mafia, sequestrati beni a presunti esponenti del clan Messina Denaro$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
In un'operazione congiunta la Polizia di Stato, i Carabinieri e la Guardia di Finanza hanno sequestrato beni per un valore che supera i 13 milioni di euro a quattro presunti fiancheggiatori del boss mafioso latitante Matteo Messina Denaro. Il provvedimento è stato disposto dal gip di Palermo su richiesta del procuratore aggiunto di Palermo Teresa Principato.
Paternò, processione di Santa Barbara con inchino al mafioso: lo stop del Questore$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Doppio inchino reverenziale in onore di un noto esponente del clan Santapaola, attualmente detenuto. E' avvenuto giovedì nel corso della processione a Paternò, in provincia di Catania tra le 12.55 e le 13.20. In centinaia per le strade stavano festeggiando la patrona, Santa Barbara, e arrivati davanti alla casa di un noto esponente del clan Santapaola che abita vicino al Municipio, due cerei si sono fermati davanti alla casa della famiglia mafiosa e i portatori hanno eseguito a turno il classico "dondolamento".
Caso Loris: la madre Veronica sarà processata con rito abbreviato$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Veronica Panarello verrà processata con il rito abbreviato per l’omicidio del figlio Andrea Loris Stival, il bambino ritrovato morto in un canale a Santa Croce Camerina il 29 novembre 2014. Lo ha deciso il giudice per le udienze preliminari di Ragusa Andrea Reale accogliendo la richiesta del legale della donna, l’avvocato Francesco Villardita. La decisione è stata comunicata a Veronica Panarello, presente in aula, e al marito Davide Stival che si è costituito parte civile.
Comune di Catania, chiesto il piano di rientro dalla Corte dei Conti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il Comune di Catania ha ricevuto dalla Corte dei Conti una richiesta di documenti a proposito di alcuni chiarimenti riguardanti il Piano di rientro. "Eravamo in attesa di questa comunicazione - ha spiegato l'assessore al Bilancio Giuseppe Girlando - perché la richiesta di chiarimenti era già emersa dell'ultima audizione con la magistratura contabile".
Messina, arrestate tre ragazze per la morte della 16enne in spiaggia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Polizia di Messina ha arrestato tre ragazze, di cui una minorenne ed una appena diventata maggiorenne, coinvolte nella morte di Ilaria Boemi, la ragazza di 16 anni trovata morta in spiaggia quest'estate. Furono le due ragazze a venderle la dose di Mdma, la sostanza stupefacente di tipo sintetico che ha provocato la morte per arresto cardio-circolatorio della 16enne soccorsa in fin di vita lo scorso 10 agosto sul lungomare del 'Ringo'. La terza ragazza risulta coinvolta in altri episodi di spaccio di droga nei confronti della giovane vittima.
Advertisement
Advertisement