Catania, il bilancio del comune e quei
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Una voce di bilancio intitolata “Donazioni”, per un ammontare complessivo di 1 milione di euro, “fondi inseriti nel bilancio di previsione 2014 del Comune di Catania, che sarebbero stati richiesti da Palazzo degli Elefanti a fornitori e imprese che hanno ottenuto i pagamenti delle spettanze arretrate con il Dl 35 del 2013”. Una voce “bizzarra”, come afferma il consigliere comunale del Partito Democratico Niccolò Notarbartolo, che questa mattina ha presentato un’interrogazione urgente all’Amministrazione comunale.
Salvi, nuovo pg di Roma$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Giovanni Salvi, attualmente procuratore di Catania, è il nuovo procuratore generale di Roma. la sua nomina è stata decisa all'unanimità dal plenum del Csm. Tra le tante inchieste di cui si è occupato, c'è quella su Ustica, come ha voluto ricordare il primo presidente della Cassazione, Giorgio Santacroce, che gli passò il testimone dell'indagine.
Catania, spettacolare incidente: Suv contro un palazzo$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Spettacolare incidente stradale oggi nella zona di viale Fleming a Catania: un fuoristrada, per cause in corso di accertamento, si è schiantato contro un palazzo in via Bronte. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che, dopo un paio d'ore di lavoro, hanno rimosso il veicolo. Non ci sono stati feriti. Per i rilievi e gli accertamenti di rito è intervenuta la polizia municipale.
Mafia, duro colpo al clan dei
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Continuano senza sosta le operazioni antimafia della Squadra Mobile di Catania sotto il coordinamento dalla D.D.A. di Catania guidata da Giovanni Salvi. Questa mattina è stato inflitto un ulteriore duro colpo alla cosca dei “Carcagnusi”. Gli agenti hanno notificato 30 misure cautelari nei confronti di persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere di stampo mafioso.
Catania, sequestrati beni al clan di Brunno$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
La Dia ha sequestrato beni riconducibili al boss di Cosa Nostra Sebastiano Brunno,detto Neddu 'a crapa, arrestato a Malta, che era nella lista dei ricercati più pericolosi. Brunno, 56 anni, è ritenuto dagli inquirenti il capo del clan lentinese "Nardo", legato al gruppo Santapaola di Catania. Tra i beni sequestrati, l'appartamento di Carlentini dove abitano la moglie e i figli del boss lentinese.
La clinica Gibiino si difende:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
“Non vi è stata alcuna messa in scena, la morte della piccola Nicole non è avvenuta nella nostra struttura”. Lo ha detto il presidente del Cda della Casa di Cura ‘Gibiino’, Calogero Gibiino, che ha incontrato la stampa per fare chiarezza sul alcune dichiarazioni su caso della piccola Nicole, la neonata catanese morta nel corso di un trasferimento in ambulanza il 12 febbraio scorso, apparse dopo il deposito della consulenza tecnica di parte.
Catania, investiti e travolti in corso Italia: morti due ottantenni$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Due anziani di 87 ed 82 anni, Antonio Millan e Francesco Reitano, sono morti a Catania in seguito alle ferite riportate ieri sera dopo essere stati travolti da un'automobile mentre attraversavano Corso Italia sulle strisce pedonali. È accaduto poco dopo le 20.30. L'ottantasettenne è morto intorno alla mezzanotte nell'ospedale Garibaldi. L'amico che era con lui è deceduto stamane nell'ospedale Cannizzaro.
Immigrazione Sicilia, secondo il rapporto Caritas 16.500 persone accolte$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
"L'Italia paga la mancanza di un piano di accoglienza per chi chiede protezione internazionale - protezione sussidiaria, asilo e protezione umanitaria - non previsto dalla legge Bossi-Fini: una carenza che ha prodotto solo emergenza e malaffare". A Catania il direttore generale della Fondazione Migrantes Mons. Gian Carlo Perego ha presentato il XXIV Rapporto Immigrazione 2014 realizzato da Caritas e Migrantes.
Crocetta:
Web
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
«Certo che la notizia che con 350 mila euro i grillini interverranno per riaprire la bretella, se non fosse persino tragica per le inutili illusioni che crea e per la demagogia politica, meriterebbe una fragorosa risata. È come dire che vogliono prosciugare il mare col secchiello». Lo dice il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. «L'intervento sul ponte Himera, sulla frana e la bretella - continua il presidente - è di complessivi 30 milioni di euro e la semplice costruzione della bretella costerà circa 2 milioni».
Agrigento, infermiera sbaglia e somministra sedativo ai bambini$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Un'infermiera ha sbagliato flacone e ha somministrato un sedativo anziché fermenti lattici ai 12 degenti del reparto di pediatria dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento. Nove dei 12 ricoverati, dai 40 giorni ai 14 anni, hanno dormito per ore, facendo scattare l'allarme. I medici hanno accertato subito l'errore e sono stati in costante contatto con il centro antiveleno di Milano.
Advertisement
Advertisement