Etna, nuova attività stromboliana$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Nella serata di ieri, mercoledì 14 gennaio 2015, le telecamere di sorveglianza dell’INGV-Osservatorio Etneo hanno evidenziato la ripresa di una debole attività stromboliana al cratere Voragine e al Cratere di Nord-Est dell’Etna. Nel corso della mattinata odierna, è stata osservata la continua, debole emissione di cenere prevalentemente dal Cratere di Nord-Est, che a tratti ha assunto carattere impulsivo.
Catania, vigile preso a sprangate alla fiera$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Nuova aggressione a Catania ad agenti della polizia municipale impegnati in un normale servizio di controllo. Questa volta è accaduto in via Teocrito. A raccontare lo svolgersi degli avvenimenti sono stati il comandante dei vigili urbani Pietro Belfiore e il suo vice Stefano Sorbino. Nell’area del mercato della Fiera gli agenti avevano chiesto di far rientrare una bancarella entro i limiti decisi alcuni mesi fa, ma l’operatore commerciale ha reagito violentemente con insulti e provocazioni aggredendo i vigili.
Abusano dei nipoti: condannata coppia di nonni$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E’ arrivata ieri, nel primo pomeriggio, la sentenza di condanna emessa dalla Corte d’Assise di Messina nei confronti di una coppia di anziani che avrebbe ridotto in schiavitù e sfruttato per pedofilia i propri nipoti, rimasti orfani di madre e abbandonati dal padre alla loro custodia.
Catania, amianto nella copertura delle vasche Sidra$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Finisce sotto sequestro un’area di un ettaro di proprietà della Sidra, una delle aziende partecipate del Comune di Catania che si occupa della gestione dell’acqua. L’area è stata sequestrata dal Corpo forestale della Regione siciliana per “abbandono incontrollato di rifiuti speciali pericolosi, nel caso specifico amianto”, che costituirebbe la copertura di tre vasche interrate larghe cinquanta metri e profonde sette per la raccolta e la riserva di acqua.
Mafia, si pente boss a Librino: sei fermi per usura e pizzo$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Si è pentito Fabrizio Nizza, uno dei fratelli che per anni hanno gestito lo spaccio della droga al "palazzo di cemento" di Librino a Catania. Trema l'intero gruppo criminale, braccio armato della cosca mafiosa Santapaola-Ercolano. Le prime rivelazioni del boss hanno fatto scattare sei fermi disposti dalla Procura della Repbblica di Catania ed eseguiti dai carabinieri.
Comiso, due morti e quattro feriti in casa di cura$
Web
di Redazione (twitter:@siciliatoday)
Un 46enne e una donna di 53 anni sono morti in una casa di riposo di Comiso, nel Ragusano, che ospita anche malati con problemi psichici. Nella stessa struttura altre quattro persone sono state ricoverate nell'ospedale di Vittoria. Una delle ipotesi al vaglio della polizia di Stato, che indaga, è una tossicosi alimentare. I due decessi sono avvenuti a diversa distanza di ore l'uno dall'altro. I quattro feriti non sarebbero in pericolo di vita.
Capaci, cadavere trovato in un pozzetto Enel$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il cadavere di uomo, è stato recuperato dai vigili del fuoco a Capaci in provincia di Palermo. L'uomo si trovava dentro un pozzetto dell'Enel al villaggio Sommariva. Nei pressi era parcheggiata una vettura intestata ad Angelo Scrivano, 44 anni, palermitano. I carabinieri attendono l'arrivo dei familiari per l'identificazione. Ancora non è chiaro se l'uomo sia morto folgorato o perché è scivolato ed ha sbattuto la testa.
Sicilia Orientale, il 2014 della Polizia Postale$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Quattro persone arrestate e 75 denunciate, 35 i minori che hanno denunciato adescamenti, 6.820 gli spazi virtuali monitorati, 950 quelli oscurati. Questi alcuni dei dati dell'attività contro la pedopornografia nel 2014 del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni "Sicilia orientale" di Catania e delle sezioni di Messina, Siracusa e Ragusa. Il bilancio del 2014 viene definito ottimo dagli investigatori.
Allarme Jihad anche in Sicilia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Anche a Palermo scatta il piano di allerta antiterrorismo diramato mercoledì pomeriggio dal ministro dell’Interno Angelino Alfano dopo l’ultimo attentato a Parigi. Nella lista degli “obiettivi sensibili” attorno a cui è stata “sensibilizzata” la vigilanza ci sono il centro culturale francese, ai Cantieri della Zisa, e lo studio del console onorario francese a Palermo, il notaio Franz Salerno Cardillo, che si trova nel salotto buono della città, in via Principe di Belmonte.
Omicidio di Montechiaro, confessa il fidanzato$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Ha confessato di aver ucciso la convivente al culmine di un litigio e fatto ritrovare l'arma del delitto Angelo Azzarello, il giovane di 21 anni accusato di aver ucciso il 4 dicembre dello scorso anno la 22enne romena Alina Condurache in una azienda agricola in contrada Cipolla tra Palma di Montechiaro e Licata.
Advertisement
Advertisement