Catania, dipendente comunale al cimitero aggredisce due cittadini$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Due cittadini protestano per un problema legato alla sepoltura di un familiare e un dipendente comunale del cimitero li aggredisce con un coltello. E’ accaduto a Catania e darne notizia è una nota del Comune, che annuncia il licenziamento del dipendente. L’uomo sarebbe intervenuto in una discussione tra le due vittime e un funzionario prima insultando pesantemente i due e poi aggredendoli con un coltello da sub.
Immigrazione, a Pozzallo arrestati tre scafisti russi$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Cambiano rotte e anche nazionalità dell'equipaggio, ma gli sbarchi in Sicilia continuano: un natante di 25 metri, con a bordo 100 migranti partiti dalla Turchia, è stato intercettato, la notte scorsa, a 3 miglia dalla costa di Pozzallo dalla guardia costiera. Dopo lo sbarco nel porto del Ragusano e le indagini della squadra mobile della polizia di Stato, la Procura di Ragusa ha disposto il fermo di tre russi, ritenuti i presunti scafisti.
Mafia, 23 arresti nel catanese $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La mafia catanese era in affari con una società riconducibile ad Amedeo Matacena per la gestione dei traghetti sullo Stretto di Messina. Emerge dall'indagine della Dda di Catania che ha portato all'arresto di 23 persone e al sequestro di beni per 50 milioni di euro. L'inchiesta ha riguardato l'evoluzione di Cosa Nostra subito dopo l'indagine Iblis e ha confermato la vocazione imprenditoriale della "famiglia" catanese, infiltratasi in vari settori tra cui i trasporti.
Disoccupazione record in Sicilia$
Web
di Gaetano Russo
La crisi morde, le imprese licenziano o nel migliore dei casi non assumono e in Sicilia, da gennaio a giugno di quest'anno, gli occupati sono diminuiti del due percento rispetto ai primi sei mesi del 2013. Sebbene la percentuale risulti dimezzata (era -5,3% nel 2013), rispetto allo scorso anno 37 mila persone hanno perso il lavoro e il tasso di disoccupazione ha raggiunto quasi il 23% (attestandosi al 22,9).
Catania, Sindaco Bianco aggredito sotto casa: arrestato l'aggressore$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il sindaco di Catania Enzo Bianco è stato aggredito questa mattina intorno alle 8.30 a pochi passi dalla sua abitazione. Da una prima ricostruzione sembra che un uomo sulla cinquantina abbia atteso il primo cittadino in strada, tra via Vincenzo Giuffrida e via Gabriele d’Annunzio e, dopo averlo avvicinato, abbia inveito contro di lui sferrandogli un pugno in faccia e facendolo cadere a terra.
Duro colpo al Clan Messina Denaro: 16 arresti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Blitz antimafia nei confronti del clan del boss Matteo Messina Denaro: 16 arresti. L'operazione è condotta dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Trapani. Gli investigatori stanno eseguendo 16 ordini di custodia cautelare in carcere, emessi su richiesta della procura distrettuale antimafia di Palermo, per associazione di tipo mafioso, estorsione, rapina pluriaggravata, sequestro di persona ed altri reati aggravati dalle finalità mafiose.
Strage di Capaci, due condanne ai boss$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Due condanne all'ergastolo per i boss Giuseppe Barranca e Cristoforo Cannella, una a 30 anni per Cosimo D'Amato e una a 12 anni per il pentito Gaspare Spatuzza: si è così concluso il processo, celebrato in abbreviato dal gup di Caltanissetta David Salvucci, per la strage di Capaci, nella quale morirono il giudice Giovanni Falcone, la moglie e la scorta.
Messina, appalti truccati al Cas: 8 arresti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Funzionari del Cas (Consorzio autostrade siciliane) e imprenditori sono stati arrestati nel corso di un’operazione della Dia di Messina e del centro operativo di Catania per turbata libertà degli incanti, induzione a dare o promettere utilità e istigazione alla corruzione. Otto le ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari e due misure interdittive nei confronti di due imprese per la durata di due mesi.
Sanità: tagli da 400 posti letto in 8 ospedali$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Quattrocento posti letto da tagliare, 250 pubblici e 150 nella sanità privata, con otto ospedali che saranno svuotati di tutti i reparti e saranno trasformati in "ospedali di comunità": si tratta dei nosocomi di Ribera, Giarre, Mazzarino, Noto, Leonforte, Barcellona Pozzo di Gotto, Salemi e Scicli. E' quanto ha spiegato l'assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, in commissione Sanità all'Ars dove è stata ascoltata sulla rimodulazione della rete ospedaliera, oggetto di trattativa col ministero della Sanità.
Crocetta:
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
“Mi chiedo, quale Paese al mondo che ha il petrolio non lo estrae? Certamente. Il petrolio che sarà estratto grazie alle nuove trivellazioni dovrà essere raffinato prioritariamente in Sicilia. Non solo, ma l’Eni stabilirà in Sicilia la sede della società che opera nel campo dell’estrazione degli idrocarburi. A regime, nelle casse della Regione entreranno da 300 a 500 milioni l’anno di euro”. Queste le parole del Governatore Crocetta sulle ultime polemiche in merito alle trivellazioni in Sicilia.
Advertisement
Advertisement