Sanità: tagli da 400 posti letto in 8 ospedali$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Quattrocento posti letto da tagliare, 250 pubblici e 150 nella sanità privata, con otto ospedali che saranno svuotati di tutti i reparti e saranno trasformati in "ospedali di comunità": si tratta dei nosocomi di Ribera, Giarre, Mazzarino, Noto, Leonforte, Barcellona Pozzo di Gotto, Salemi e Scicli. E' quanto ha spiegato l'assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, in commissione Sanità all'Ars dove è stata ascoltata sulla rimodulazione della rete ospedaliera, oggetto di trattativa col ministero della Sanità.
Crocetta:
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
“Mi chiedo, quale Paese al mondo che ha il petrolio non lo estrae? Certamente. Il petrolio che sarà estratto grazie alle nuove trivellazioni dovrà essere raffinato prioritariamente in Sicilia. Non solo, ma l’Eni stabilirà in Sicilia la sede della società che opera nel campo dell’estrazione degli idrocarburi. A regime, nelle casse della Regione entreranno da 300 a 500 milioni l’anno di euro”. Queste le parole del Governatore Crocetta sulle ultime polemiche in merito alle trivellazioni in Sicilia.
Stabilimento Termini Imerese, c'è intesa con Grifa$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
“Vertice a Roma tra Ministero dello Sviluppo Economico, società Grifa e organizzazioni sindacali, sulle questioni collegate agli aspetti di natura contrattuale che riguarderanno i futuri dipendenti di Grifa dello stabilimento ex-Fiat di Termini Imerese. Come Fim abbiamo posto con forza la necessità di chiarimenti alla luce delle indiscrezioni emerse nei giorni scorsi sulla stampa, rispetto alle condizioni finanziarie dietro l’operazione del gruppo Grifa e per le quali avevamo avuto gia’ rassicurazioni da parte del governo”.
Sanità Sicilia, sono oltre 3500 gli infermieri non occupati$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Sono 3.500 gli infermieri non occupati in tutta la Sicilia numeri che danno la misura del della crisi occupazionale del settore. Nelle 17 aziende sanitarie dell'Isola c'è poi una cronica carenza di personale, con un crescente precariato e con tantissimi infermieri occupati in meno rispetto a quelli che dovrebbero esserci. Un numero enorme, che comporta un conseguente sovraccarico di lavoro per la categoria.
Palermo, manifestazione di solidarietà per Di Matteo$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Ha preso il via, a Palermo, la manifestazione di sostegno al pm Antonino Di Matteo e agli altri magistrati impegnati nel processo sulla presunta trattativa Stato-mafia. Il corteo, partito da piazza Croci e diretto al palazzo di giustizia, è organizzato dalle Agende rosse in collaborazione con Scorta Civica. Tra i presenti anche il sindaco, Leoluca Orlando. "E' una manifestazione bellissima, senza bandiere - dice Rosaria Melilli, portavoce delle Agende rosse di Palermo - Siamo tanti cittadini scesi in strada per esprimere la nostra vicinanza ai magistrati".
Uil:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
“Se la Cassa integrazione è un termometro della crisi, possiamo decisamente affermare che il malato-Catania peggiora!”. Lo afferma il segretario generale della Uil Fortunato Parisi, commentando i dati del Decimo Rapporto sulla Cassa integrazione in Italia. Lo studio, elaborato dal Servizio nazionale Politiche del Lavoro e della Formazione Uil guidato dal segretario confederale Guglielmo Loy, rivela in particolar modo come, nel confronto tra settembre e ottobre di quest’anno, la Cassa ordinaria a Catania sia cresciuta del 12.2 per cento e la straordinaria del 44.5, mentre la Cig in deroga segna “più 51.9”.
Adrano, 11 arresti per mafia nel clan Scalisi$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Undici appartenenti al clan mafioso degli Scalisi di Adrano sono stati arrestati da agenti della squadra mobile di Catania e del locale commissariato della polizia di Stato. Il provvedimento, emesso dalla Procura generale etnea fa seguito alla dichiarazione di inammissibilità deciso dalla Cassazione contro il ricorso degli imputati contro la sentenza di condanna del processo Terra bruciata emessa dalla Corte d’appello di Catania il 22 maggio del 2013.
Adrano, 11 arresti per mafia nel clan Scalisi$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Undici appartenenti al clan mafioso degli Scalisi di Adrano sono stati arrestati da agenti della squadra mobile di Catania e del locale commissariato della polizia di Stato. Il provvedimento, emesso dalla Procura generale etnea fa seguito alla dichiarazione di inammissibilità deciso dalla Cassazione contro il ricorso degli imputati contro la sentenza di condanna del processo Terra bruciata emessa dalla Corte d’appello di Catania il 22 maggio del 2013.
Mafia, blitz contro il clan Brancaccio$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
La polizia di Palermo - in collaborazione con le squadre mobili di Milano, Napoli e Trapani e con gli agenti del reparto prevenzione crimine della Sicilia occidentale - ha eseguito una serie di misure cautelari a carico, tra gli altri, di esponenti mafiosi del clan di Brancaccio accusati di associazione mafiosa, estorsione, traffico di droga e possesso illegale di armi.L'operazione, denominata Zefiro, ricostruisce la vita criminale di uno dei più importanti mandamenti palermitani, le sue attività economiche e i contatti con altre organizzazioni criminali.
Nuovo allarme attentato per Di Matteo$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Tra conferme velate e smentite poi rettificate si torna a parlare, a Palermo, del rischio di un attentato al pm Nino Di Matteo, memoria storica dell'inchiesta sulla trattativa Stato-mafia e pubblica accusa al processo a politici, mafiosi e ufficiali dell'Arma accusati di avere costretto le istituzioni a venire a patti con Cosa nostra negli anni delle stragi. A far salire la tensione sarebbe un personaggio sulla cui affidabilità gli inquirenti non hanno dubbi, che ha raccontato di un progetto di eliminare il magistrato giunto ormai alla fase esecutiva. E dell'arrivo in città di un carico di esplosivo.
Advertisement
Advertisement