Comiso, due morti e quattro feriti in casa di cura$
Web
di Redazione (twitter:@siciliatoday)
Un 46enne e una donna di 53 anni sono morti in una casa di riposo di Comiso, nel Ragusano, che ospita anche malati con problemi psichici. Nella stessa struttura altre quattro persone sono state ricoverate nell'ospedale di Vittoria. Una delle ipotesi al vaglio della polizia di Stato, che indaga, è una tossicosi alimentare. I due decessi sono avvenuti a diversa distanza di ore l'uno dall'altro. I quattro feriti non sarebbero in pericolo di vita.
Capaci, cadavere trovato in un pozzetto Enel$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il cadavere di uomo, è stato recuperato dai vigili del fuoco a Capaci in provincia di Palermo. L'uomo si trovava dentro un pozzetto dell'Enel al villaggio Sommariva. Nei pressi era parcheggiata una vettura intestata ad Angelo Scrivano, 44 anni, palermitano. I carabinieri attendono l'arrivo dei familiari per l'identificazione. Ancora non è chiaro se l'uomo sia morto folgorato o perché è scivolato ed ha sbattuto la testa.
Sicilia Orientale, il 2014 della Polizia Postale$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Quattro persone arrestate e 75 denunciate, 35 i minori che hanno denunciato adescamenti, 6.820 gli spazi virtuali monitorati, 950 quelli oscurati. Questi alcuni dei dati dell'attività contro la pedopornografia nel 2014 del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni "Sicilia orientale" di Catania e delle sezioni di Messina, Siracusa e Ragusa. Il bilancio del 2014 viene definito ottimo dagli investigatori.
Allarme Jihad anche in Sicilia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Anche a Palermo scatta il piano di allerta antiterrorismo diramato mercoledì pomeriggio dal ministro dell’Interno Angelino Alfano dopo l’ultimo attentato a Parigi. Nella lista degli “obiettivi sensibili” attorno a cui è stata “sensibilizzata” la vigilanza ci sono il centro culturale francese, ai Cantieri della Zisa, e lo studio del console onorario francese a Palermo, il notaio Franz Salerno Cardillo, che si trova nel salotto buono della città, in via Principe di Belmonte.
Omicidio di Montechiaro, confessa il fidanzato$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Ha confessato di aver ucciso la convivente al culmine di un litigio e fatto ritrovare l'arma del delitto Angelo Azzarello, il giovane di 21 anni accusato di aver ucciso il 4 dicembre dello scorso anno la 22enne romena Alina Condurache in una azienda agricola in contrada Cipolla tra Palma di Montechiaro e Licata.
Provenzano resta al 41-bis$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il tribunale di sorveglianza di Roma ha respinto il ricorso del legale del boss Bernardo Provenzano, l'avvocato Rosalba Di Gregorio, con cui si chiedeva la revoca del 41 bis per il capomafia. Nonostante il boss sia in condizioni gravissime e in stato quasi vegetale, per i magistrati resta il pericolo di contatti tra Provenzano e l'organizzazione mafiosa.
Mafia, colpo al clan dei
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Beni per 8 milioni di euro sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Catania al boss latitante 'Nuccio' Mazzei, figlio dello storico capomafia Santo, detto 'U carcagnusu', collegato con Bagarella e Brusca e detenuto al 41bis. E' ricercato dall'aprile 2014 per avere riciclato i proventi di estorsioni e di bancarotte aggravate dal metodo mafioso. Sigilli sono stati posti a 4 immobili, 3 auto, quote societarie, conti correnti, fondi di investimento, titoli e risparmi.
Veronica incontra il marito:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Sono passati quasi 30 giorni da quando Veronica Panarello è finita in manette, accusata di avere ucciso il figlio Loris lo scorso 29 novembre nel ragusano. E oggi per la prima volta la donna ha ricevuto la visita del marito Davide Stival. "Immagini dicono che non sei innocente" Veronica "dice di essere innocente, ma le immagini delle telecamere dicono un'altra cosa". E' la contestazione mossa da Stival alla moglie durante il colloquio nel carcere di Agrigento. L'incontro era stato organizzato da tempo in un giorno festivo per rimanere riservato.
Catania, suicida un poliziotto penitenziario$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un poliziotto penitenziario di 46 anni in servizio al nucleo traduzioni della casa vircondariale di Catania Bicocca, si è tolto la vita, nel primo pomeriggio, a bordo della sua macchina nelle campagne di Caltagirone, vicino al penitenziario della cittadina sicula. Ne danno notizia il Sindacato autonomo polizia penitenziaria e l’Osapp.
Viadotto crollato, prova a difendersi l'azienda appaltatrice$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
«Non c'è stato assolutamente alcun rischio per il traffico e la sicurezza delle persone» nella vicenda della rampa di accesso al viadotto siciliano (sulla tratta Palermo-Lercara Friddi, 1° stralcio, in corso di potenziamento) crollata nei giorni scorsi, di cui è emersa notizia il 4 gennaio. Prova a gettare acqua sul fuoco Dario Foschini, da molti anni amministratore delegato del colosso delle costruzioni Cmc impresa capofila del general contractor affidatario dei lavori in oggetto.
Advertisement
Advertisement