Messina, donna tunisina uccisa dal marito connazionale$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un tunisino di 52 anni ha ucciso la moglie, Mayma Bengalloum, di 33, a calci e pugni. L’omicidio è avvenuto a casa della coppia, nel villaggio Sperone, a Messina. L’uomo si è costituito alla polizia ed è in stato di fermo. Sembra che l’extracomunitario abbia ucciso per gelosia, colpendo la donna con calci e pugni e con un bastone fino alla morte. I due erano da tempo a Messina e hanno quattro figlie.
I funerali a Palagonia, Monsignor Peri:
Web
di Carlo Galati: (Twitter: @carlogalati)
«Mentre a Roma e a Bruxelles si litiga a Palagonia e nel canale di Sicilia si continua a morire: si parli di meno, si agisca di più». Lo ha detto monsignor Calogero Peri nell'omelia ai funerali dei coniugi Solano. «Basta a campagne elettorali infinite - ha aggiunto - pensiamo a risolvere i problemi della gente, perchè o ci salviamo tutti o affondiamo tutti, come sul Titanic. Vendetta, odio e rancore, non risolvono i problemi ma li complicano». «L'accoglienza va fatta, ma va fatta un pò meglio, anche perchè si sapeva che certi inconveniente avrebbero dato frutti cattivi».
Crocetta:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
«Il Cara di Mineo va chiuso, com'è non potrà ma funzionare». Lo dice il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. «Mineo non è solo il caso di un appalto messo sotto accusa da magistratura e Anticorruzione - aggiunge il governatore - ma un modello sbagliato: non si mettono insieme 3-4 mila persone senza prospettive e senza legami col territorio. Accogliere sì, ma salvaguardando la popolazione e la dignità dei quei migranti non violenti che non vogliono essere confusi con i criminali».
Mafia Capitale, Castiglione si difende:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
«Sono contento. Finalmente si ristabilisce la verità: non ho preso soldi. Ho agito nella massima trasparenza. Lo dice anche Odevaine». Così, in un‘intervista al Corriere della Sera, il sottosegretario all ‘Agricoltura, Giuseppe Castiglione, alla luce delle ultime dichiarazioni di Luca Odevaine, grande indagato di Mafia Capitale, che sul centro di accoglienza di Mineo ha rivelato ai pm l'ombra di un accordo spartitorio, con gare pilotate in cambio di voti per Castiglione, allora presidente dell‘Unione Province Italiane.
Delitto di Palagonia, autopsia non esclude violenza sessuale sulla donna$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Dall'autopsia su Mercedes Ibanez sono emersi elementi che porterebbero a ipotizzare che la donna sia stata violentata. Sono "soltanto indizi - riferisce una fonte giudiziaria - anche se diversi, che non danno certezze", le quali arriveranno da analisi successive. Il deposito della consulenza è previsto entro 60 giorni. Dall'autopsia emerge, inoltre, che le armi del delitto potrebbero essere un cacciavite e una grossa tenaglia o una pinza. Si cerca un complice.
Palermo, dipendente regionale aggredisce assessore Caruso$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Momenti di tensione questa mattina all’assessorato al Lavoro di via Imperatore Federico a Palermo. Un uomo ha aggredito l'assessore Sebastiano Bruno Caruso, non appena l’esponente della giunta regionale è sceso dall'auto di servizio. L'assessore Caruso, da due mesi sotto scorta di agenti in borghese per via di alcune minacce subite, ha provato a sminuire l'episodio: «Nessun problema, tutto frutto di un disagio familiare di questa persona».
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
"E' anche colpa dello Stato se i miei genitori sono stati uccisi perché permette a questi migranti di venire qui da noi e di fargli fare quello che vogliono, anche rapinare e uccidere". E' la reazioni di Rosita Solano, figlia della coppia di settantenni uccisa nelle loro villa di Palagonia. L'uomo è stato sgozzato, lei è stata lanciata dal balcone. Il movente sarebbe una rapina.
Palagonia, individuato presunto assassino: si tratterebbe di un 18enne ivoriano$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
La polizia ha fermato, perché sospettato di aver ucciso ieri la coppia di coniugi in un'abitazione di Palagonia, nel catanese, forse durante una rapina, il migrante ivoriano Kamara Mamadou, 18 anni, ospite del Cara di Mineo, che era stato trovato in possesso di un telefono cellulare rubato e con indosso abiti riconducibili al 68enne ucciso.
Omicidio Biancavilla, convalidato il fermo della donna $
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il Gip di Catania ha convalidato il fermo di Vincenzina Ingrassia, la donna che il 27 agosto scorso ha ucciso il marito, Alfio Longo, colpendolo con un ciocco alla testa, simulando poi una rapina nella loro villa di Biancavilla. La donna resterà in carcere per la contemporanea emissione nei suoi confronti di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il suo legale, dopo la confessione resa dall'indagata, aveva chiesto gli arresti domiciliari in una comunità protetta.
Orrore a Palagonia, uccisa coppia di coniugi: sospetti su un immigrato del Cara$
Web
di Carlo Galati: (Twitter: @carlogalati)
Una coppia di 70enni è stata uccisa nella sua villetta a Palagonia, in provincia di Catania: lui è stato sgozzato, lei è stata lanciata dal balcone. Il movente sarebbe una rapina. Controlli sono in corso su un extracomunitario che era stato fermato dalla polizia di Stato al Cara di Mineo.
Advertisement
Advertisement