Santa Tecla, trovato in mare cadavere di un uomo$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Il cadavere del titolare di una ditta di movimento terra di 55 anni è stato trovato stamani in mare a Santa Tecla, frazione marinara di Acireale (Catania), da alcuni bagnanti, che hanno avvertito i carabinieri. Si ipotizza anche che l'uomo si sia suicidato.
Etna, nuova fase eruttiva$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Nuova fase eruttiva sull'Etna: dal nuovo cratere di Sud-Est è presente una fase stromboliana, accompagnata da forti boati e emissione di cenere, con fontane di lava. L'unità di crisi dell'aeroporto di Catania ha chiuso, per precauzione, due spazi aerei, i numeri 1 e 2. Lo scalo resta aperto e operativo, ma un'operatività ridotta.
Palermo, arriva nave con 767 migranti e 10 bare $
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
L'ennesima tragedia del mare, col gommone ribaltato nel canale di Sicilia, non fa che aumentare l'emergenza migranti. Ieri il ministro dell'Interno Angelino Alfano si è spinto a minacciare lo stop all'operazione Mare nostrum se non arriveranno aiuti dalla Ue. Dalla nave militare Etna sono state portate sul molo del porto di Palermo le bare con le 10 salme (sette sono donne) recuperate dopo l’ultimo naufragio ieri davanti le coste libiche.
Catania, 88enne veglia in casa moglie morta da 14 giorni$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un pensionato di 88 anni ha tenuto in casa, a Catania, per due settimane il corpo della moglie di 84 anni, deceduta per cause naturali, senza avvertire alcuno. La scoperta è stata fatta da carabinieri, nella zona di 'Vulcania', avvertiti dai vicini di casa allarmati per i cattivi odori che provenivano dall'appartamento.
Naufragio al largo della Libia, dieci morti e decine di dispersi$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Almeno dieci corpi senza vita sono stati recuperati in seguito al naufragio di un gommone carico di migranti che è affondato ieri pomeriggio a circa 40 miglia a nord delle coste libiche. Secondo il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini ci sarebbero "decine di dispersi in mare". Alfano a Catania: "UE non ci lasci soli".
Bianco:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
"Quello dell'immigrazione è un dramma e non un'invasione, le manifestazioni di ispirazione xenofoba rappresentano la maniera peggiore di rispondere alla catastrofe umanitaria che si sta consumando tra le due sponde del Mediterraneo''. Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco, commentando l'annunciata manifestazione di Forza Nuova.
Palermo, violenta rapina ad un tabacchi: un arresto$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
È stato arrestato dai carabinieri uno dei due autori della violenta rapina ad un tabaccaio 80enne messa a Palermo. Le manette sono scattate ai polsi di Michele Ammirata, 32 anni, disoccupato. L'uomo insieme ad un complice ha fatto irruzione nella rivendita di tabacchi di via Malaspina. Dopo aver colpito con il calcio della pistola il titolare ottantenne, i due malviventi si sono appropriati di svariati pacchetti di sigarette per un valore di circa 1.800 euro.
Dodici anni al mostro di Cassibile$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Dopo oltre dodici ore di camera di consiglio, nella tarda serata di ieri i giudici della Corte d’assise di Siracusa hanno inflitto l’ergastolo a Giuseppe Raeli, 73 anni, riconosciuto a utore di sei omicidi e due tentati omicidi attribuiti al «mostro di Cassibile». Raeli è stato anche condannato all’isolamento diurno per i primi due anni di reclusione, provvisionali per un totale di 120 mila euro e risarcimento alle parti civili da liquidare in separata sede. L’imputato si è sempre dichiarato innocente.
Agrigento, sindaco condannato si dimette$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il sindaco di Agrigento Marco Zambuto si è dimesso. Lo ha annunciato lui stesso durante una conferenza stampa all'indomani della sentenza di condanna nei suoi confronti, con il rito abbreviato, davanti al gup, a due mesi e venti giorni di reclusione per abuso d'ufficio. La decisione di Zambuto ha anticipato la sospensione per diciotto mesi del Prefetto che sarebbe stata operativa fra qualche ora per effetto della legge Severino.
Revocato 41 bis a boss della Stidda$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Detenuto da oltre 20 anni per stragi e omicidi come capo della 'Stidda', Orazio Paolello, 48 anni di Gela, ha ottenuto la revoca del 41 bis dal Tribunale di Sorveglianza di Roma. I giudici del tribunale scrivono che "nel corso di 20 anni non è emerso alcun intento di Paolello di trasmettere messaggi all'esterno, né dati configuranti la volontà del nuovo gruppo di stiddari di avvalersi del suo contributo".
Advertisement
Advertisement