Ministro Lupi:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
"E' inutile girarci attorno: non sono state allocate nuove risorse, nè poteva essere fatto. In questo momento, per questo governo e per la situazione nella quale ci troviamo, la realizzazione del Ponte sullo Stretto non è una priorità strategica". Lo ha detto in aula alla Camera il ministro per le Infrastrutture Maurizio Lupi nel corso dell'informativa del governo al Parlamento sulla realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina.
Violante:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
La mafia ha sempre cercato la trattativa, lo scambio è nella strategia mafiosa", ma "il punto è la risposta dello Stato" e "mai nessuno ha avuto la sensazione di un cedimento dello Stato". Così ha affermato Luciano Violante, sentito come testimone dalla Corte d'Assise di Caltanissetta nell'ambito del processo Borsellino Quater. L'udienza è in corso nell'aula bunker di Rebibbia.
Termini Imerese, Grifa produrrà citycar$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
A Termini Imerese Grifa produrrà citycar e la componentistica (dai motori alle parti elettriche, dallo sterzo ai semiassi al cambio) proverrà dalle stesse aziende che foniscono alla Fiat i pezzi per la nuova Panda. Lo rende noto la Fiom, al termine dell'incontro al ministero dello Sviluppo economico con azienda, Invitalia, il sottosegretario Claudio De Vincenti, e i rappresentanti del governo regionale sul futuro dello stabilimento siciliano, chiuso nel novembre 2011.
Maxi sequestro ad imprenditore vicino al clan Santapaola-Ercolano$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
I carabinieri del Ros, e del comando provinciale di Catania, hanno confiscato beni per un valore di 10 milioni di euro all'imprenditore Francesco Pesce, ritenuto vicino al clan Santapaola-Ercolano, ed arrestato nel 2010 nell’ambito dell’inchiesta Iblis. Il sequestro di oggi riguarda due imprese, due quote societarie e ventisei immobili. Il provvedimento è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Catania su richiesta della locale Procura distrettuale.
Catania, dopo il Ciclone la conta dei danni$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
E’ rientrato dalla mezzanotte l’allarme meteo legato al passaggio di un ciclone simil tropicale che dopo avere colpito Lampedusa e Malta ha sfiorato nella notte le coste della Sicilia Sud Orientale, risalendo poi verso Est. Secondo quanto ha reso noto la centrale operativa della Protezione Civile regionale, fino ad ora non sono stati segnalati danni di rilievo, anche se prosegue l’ondata di maltempo in tutta l’isola e in particolare nelle zone del ragusano, del siracusano e del Catanese con violente piogge e forti raffiche di vento.
Eolie senza collegamenti da quattro giorni$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Le Eolie continuano ad essere spazzate dal mare in tempesta. E le sette isole per il mare molto mosso (6-7) per il forte vento che soffia da nord-nord-est hanno dovuto fare i conti per il quarto giorno consecutivo con la precarietà dei collegamenti. Oggi ha viaggiato solo il traghetto Laurana della Compagnia delle Isole partito da Milazzo alle 14 che ha collegato le isole di Vulcano, Lipari, Salina e poi è rientrato nella città del Capo.
Ciclone in arrivo sulle coste ioniche: l'allarme della Protezione Civile$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Continua l'allerta maltempo in Sicilia: un ciclone di tipo tropicale potrebbe abbattersi sulle coste siciliane, anche se la traiettoria del fenomeno "non è esattamente prevedibile". È l'allarme lanciato dalla Protezione Civile: il ciclone si è già formato sullo stretto di Sicilia, ha raggiunto l'isola di Malta e potrebbe abbattersi sulla coste siciliane.
Maltempo, Crocetta:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
"Prima dei danni devo lanciare un allarme sicurezza che potrebbe coinvolgere tutta la zona costiera che va dal Canale di Sicilia ad una parte della zona costiera sud jonica": il Governatore Crocetta raccoglie l'allarme lanciato dalla Protezione Civile, "tra le 19 e le 20, partendo dal tratto di mare compreso tra Lampedusa e Linosa, arriverà un ciclone con forte impatto sulla costa siciliana". "Chiederemo" aggiunge Crocetta "che ci sia anche una conseguente dichiarazione da parte dello Stato perché è evidente che chi ha subito danni deve essere aiutato".
Palermo, allerta flop. Si difende Orlando:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Scuole chiuse e università deserte a Palermo per prevenire i possibili disagi provocati da un'allerta meteo con allarme rosso. Ma le previsioni questa volta non ci hanno azzeccato. E nonostante qualche nuvola, in città non è caduta alcuna goccia di pioggia fino ad ora. L'allarme era scattato ieri sera quando il sindaco Leoluca Orlando ha emanato un'ordinanza che stabiliva per stamane cancelli serrati di tutte le scuole. Attività sospese anche all'università come deciso dal prorettore, Ferro.
Maltempo, al via la conta dei danni: ancora chiuse le scuole $
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Prosegue nel Catanese la conta dei danni provocati ieri dalla tromba d'aria che ha colpito la zona di Ognina e la vicina Acireale. Stamane, a causa delle previsioni da 'allarme rosso', sono chiuse le scuole a Catania, Acicastello, Misterbianco, Aci Catena e Acireale e Riposto. Nelle Eolie oggi e domani le scuole di Lipari saranno chiuse, così come a Enna, Calascibetta, Pietraperzia, Aidone, Assoro, Leonforte, Nicosia e Valguarnera. Scuole chiuse anche a Modica e Pozzallo.
Advertisement
Advertisement