Omicidio Loris: dopo cinque ore di interrogatorio madre si dichiara innocente$
Web
di Gaetano Truglio
E' terminato dopo cinque ore l'interrogatorio della madre di Loris, Veronica Panarello, accusata di aver ucciso il figlio e di averne occultato il cadavere. Anche oggi, secondo quanto si apprende, la donna non avrebbe ammesso alcuna responsabilità dell'omicidio e avrebbe ribadito la sua versione dei fatti. "E' stata indagata mediaticamente 10 giorni prima dell'atto formale - ha detto l'avvocato Francesco Villardita - mi auguro che ora non la condannerete mediaticamente prima di una sentenza definitiva e di un regolare processo".
Omicidio Loris, la madre in stato di fermo: l'accusa è omicidio e occultamento di cadavere$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Omicidio volontario, aggravato dal legame di parentela, e occultamento di cadavere: dopo 6 ore di interrogatorio la procura di Ragusa ha emesso un provvedimento di fermo nei confronti di Veronica Stival, la mamma del piccolo Loris. Sarebbe stata dunque lei, secondo magistrati e investigatori di polizia e carabinieri, ad uccidere con una fascetta da elettricista stretta attorno al collo il figlio di 8 anni la mattina di sabato 29 novembre. Veronica avrebbe fatto quindi tutto da sola: nessun complice, nessun aiuto.
Piera Maggio:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
«Con dolore ho appreso e prendo atto di questa nuova intercettazione, che è di una gravità non indifferente»: così ha scritto sul suo blog Piera Maggio , madre di Denise Pipitone, la bambina sparita da Mazara del Vallo (in provincia di Trapani) l’1 settembre 2004, commentando un’intercettazione venuta fuori a sorpresa nel processo d’appello per la scomparsa della figlia.
La mamma di Loris prelevata dalla Polizia e portata in Questura$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Possibile, clamorosa svolta nell'inchiesta della morte del piccolo Loris; nel pomeriggio, infatti la mamma di Loris, Veronica Panarello, è uscita dalla sua abitazione con polizia e carabinieri. La donna è salita con il marito su un'auto civetta della polizia. L'auto della polizia sarebbe diretta negli uffici della procura di Ragusa. La donna in procura sarà sentita dal procuratore Carmelo Petralia e dal sostituto Marco Rota.
Giarre, tenta di avere rapporto con la moglie che lo respinge; lui cerca di soffocarla$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
La moglie, 60 anni, avrebbe rifiutato un rapporto intimo ed il marito, 67 anni, avrebbe tentato di soffocarla. Per questo i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Giarre hanno arrestato l'uomo per tentativo di omicidio, violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia. I medici del'ospedale di Giarre hanno diagnosticato alla donna un "trauma cranico, toracico, addominale, agli arti inferiori e superiori e alla colonna vertebrale", guaribile in una decina di giorni.
Vulcano, polemiche per il depuratore$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Polemiche a Vulcano, nelle Eolie, per la costruzione del depuratore e del dissalatore, che sorgono ai piedi del cratere, nell'isola che l'Unesco ha inserito nella Heritage list come patrimonio dell'umanità. Il progetto è stato portato avanti dall'ex commissario per l'emergenza idrica e fognaria, Luigi Pelaggi (finito agli arresti per una vicenda giudiziaria che non ha a che vedere con il depuratore), e le competenze sono passate alla Regione.
Loris aveva i polsi legati: a dirlo l'autopsia$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Emergono nuovi dettagli dalle indagini in corso nel Ragusano per la scomparsa e la morte di Loris Stival. Quando è stato ucciso, o poco prima, al bimbo sono stati legati i polsi, in modo da tenergli le mani attaccate l'una all'altra. Gli esami autoptici hanno accertato segni evidenti, provocati probabilmente dalle stesse fascette utilizzate per ucciderlo, solo sulla parte superiore di entrambi i polsi.
Circa 600 immigrati salvati dalla Guardia Costiera$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Sono quasi 600 i migranti soccorsi nelle ultime ore dalla guardia costiera tra il Canale di Sicilia e la costa calabra. La Nave Gregoretti, mentre era in zona operazioni, ha individuato un gommone con a bordo 92 migranti. Dopo aver effettuato il trasbordo, il Centro Nazionale di Soccorso delle Guardia Costiera ha disposto che l'unità dirigesse verso un barcone, a circa 20 miglia dalle coste libiche, che aveva lanciato l'Sos attraverso un telefono satellitare.
Denise, aperta nuova inchiesta: si indaga per omicidio$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Una nuova inchiesta sulla scomparsa di Denise Pipitone è stata aperta dalla Procura di Marsala a seguito dell'intercettazione ambientale dell'11 ottobre 2004, in cui si ascolta un dialogo tra Jessica Pulizzi e la sorella minore Alice. La prima avrebbe detto alla seconda che la loro madre Anna Corona (moglie del padre naturale di Denise) avrebbe ucciso la piccola. La Procura ora indaga per omicidio contro ignoti.
Loris, si cerca lo zainetto; intanto la madre urla:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Polizia e carabinieri sono sempre più determinati a ritrovare uno degli elementi ritenuti fondamentali riguardo sparizione e successiva morte del piccolo Andrea Loris Stival. Si tratta dello zainetto, scomparso una settimana fa insieme al piccolo ma che, ad oggi, non è ancora stato ritrovato. Dalla tarda mattinata di oggi le ricerche non sono più soltanto via terra ma anche dall'alto. Due elicotteri stanno aiutando le ricerche. Intanto Veronica Panarello, la madre di Loris, ha urlato questa mattina dal balcone di casa a Santa Croce Camerina la sua innocenza.
Advertisement
Advertisement