Coop Sicilia, sono 122 gli esuberi$
Web
di Gaetano Russo
Sono 122 gli esuberi annunciati dalla Coop in Sicilia, 92 dei quali a Catania. È quanto è emerso dal primo incontro a Roma sulla procedura di mobilità avviata d'azienda della grande distribuzione. Alla riunione hanno partecipato l'amministratore delegato Lucio Rossetto, una delegazione aziendale, e i rappresentanti dei sindacati Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltucs Uil.
Catania, rissa tra extracomunitari: un accoltellato$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Nella tarda serata di ieri, personale delle Volanti ha arrestato, per lesioni aggravate e porto di arma da taglio, Erriyani Achraf Omar Mohamed Alì (classe 1978), di nazionalità libica, pregiudicato e privo di rinnovo del permesso di soggiorno nel Territorio Nazionale. Alle base dell'arresto una violenta lite in atto tra cittadini extracomunitari in via Landolina.
Omicidio Valenti, uccisa dall'ex fidanzato con 60 coltellate$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
E' stata assassinata con sessanta coltellate Veronica Valenti, la 30enne uccisa lo scorso 26 ottobre dall’ex fidanzato, il 27enne senegalese Gora Mbengue. Ad accertarlo l’esame autoptico sul corpo della donna, eseguito dal medico legale su disposizione della Procura di Catania. “Sono sceso di casa con un coltello in mano e ho pensato: se mi dice no l’ammazzo”, queste le parole che l’assassino, catturato poche ore dopo il delitto, aveva detto alla polizia.
Stato-Mafia: interrogatorio di  Napolitano dura tre ore$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E' durata tre ore e mezza, comprensive di una breve pausa, la deposizione al Quirinale del presidente Giorgio Napolitano, nell'ambito del processo sulla presunta trattativa Stato-mafia. Iniziata alle 10.05, l'udienza è terminata intorno alle 13.35. Napolitano è apparso sereno ai legali che vi hanno preso parte e che al termine si sono fermati a parlare con i cronisti.
Crocetta-ter ad un passo: Croce il nome nuovo$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Rosario Crocetta: "Non appena la squadra sarà completata con i nomi su cui sto ragionando assieme alla coalizione, scatteranno le verifiche su eventuali incompatibilità e sui carichi pendenti". "Solo dopo la conclusione di queste procedure - aggiunge il governatore - la nuova giunta sarà ufficializzata". Lucia Borsellino e Linda Vancheri entreranno nella nuova giunta regionale in quanto i loro nomi facevano parte dell'accordo elettorale, per il resto passa l'azzeramento voluto dal Pd.
Omicidio Nobile, bidello condannato a 16 anni$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
E' stato condannato a 13 anni di reclusione il bidello Salvatore Lo Presti che, a pochi giorni dalla pensione, uccise a colpi di pistola la professoressa di Religione, Giovanna Nobile. L'omicidio avvenne il 15 giugno 2013 nella scuola 'Francesco Pappalardo' di Vittoria. La sentenza, col rito abbreviato, è del Gup di Ragusa, Claudio Maggioni, che ha concesso l'attenuante della semi infermità mentale all' imputato. Riconosciuto una provvisionale di 1,2 milioni euro alle parti civili.
Crocetta risponde a Grillo:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Beppe Grillo oggi è un barbaro politicante che cerca i voti della mafia per fini di potere, va a braccetto con Dell'Utri e Di Vincenzo, è xenofobo e razzista, insulta le persone anche per le proprie scelte individuali". Così il governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, commenta le dichiarazioni di domenica sera di Beppe Grillo, a Palermo per lo "sfiducia day", sulla mafia e nei suoi confronti.
Catania, senegalese uccide ex fidanzata che voleva lasciarlo$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Nuovo caso di femminicidio a Catania. Una donna di 30 anni, Veronica Valenti, è stata uccisa a coltellate nella zona della stazione centrale di Catania dal suo ex fidanzato, un senegalese di 27 anni. L'uomo è stato arrestato dalla squadra mobile e ha confessato spontaneamente di averla assassinata al culmine di una lite, perché lei aveva rifiutato di riallacciare la loro relazione.
Grillo allo
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
"La mafia è stata corrotta dalla finanza, prima aveva una sua condotta morale e non scioglieva i bambini nell'acido. Non c'è differenza tra un uomo d'affari e un mafioso, fanno entrambi affari: ma il mafioso si condanna e un uomo d'affari no". Lo ha detto Beppe Grillo nel suo comizio per lo "Sfiducia day", iniziativa del M5S contro il governatore Rosario Crocetta, davanti al Parlamento siciliano.
Trattativa Stato Mafia: si avvicina interrogatorio con Napolitano$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La sala scelta dovrebbe essere quella del Bronzino. È lì, dove abitualmente il presidente della Repubblica incontra i Capi di Stato ospiti prima dei colloqui ufficiali, che Giorgio Napolitano testimonierà al processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia, davanti alla corte d'assise di Palermo per l'occasione in trasferta al Quirinale.
Advertisement
Advertisement