Turismo: Scala dei Turchi verso il numero chiuso$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Numero chiuso di turisti per difendere la spiaggia agrigentina di Scala dei Turchi, dove il sovraffollamento rischia di compromettere l'equilibrio naturale del sito, noto anche per i suoi particolari fanchi. L'ipotesi è stata vagliata in un incontro tra l'assessore regionale al Territorio e Ambiente Mariarita Sgarlata, il sindaco di Realmonte, Pietro Puccio, e una delegazione di Legambiente.
Incendi, roghi in tutta la Sicilia$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Incendi in tutta la Sicilia: un rogo su più fronti minaccia alcune case sulla collina di Vampolieri, tra Aci Catena e Aci Castello. Fuoco sulle Madonie e in diverse zone del Palermitano. Canadair in difficoltà a causa del mare mosso.
Riina:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
"Ma che vogliono sperimentare che questo Mancino trattò con me?...loro vorrebbero così, ma se questo non è avvenuto mai!". Così, il boss Totò Riina, parlando durante l'ora d'aria col detenuto Alberto Lorusso, commenta il coinvolgimento dell'ex ministro dell'Interno Nicola Mancino nel processo sulla trattativa Stato-mafia. Nella conversazione il capomafia smentisce le dichiarazioni di Massimo Ciancimino su un ruolo del padre e del boss Bernardo Provenzano nella sua cattura.
Don Ciotti risponde a Riina:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
In una intercettazione Totò Riina minaccia dal carcere don Luigi Ciotti, in prima linea contro la mafia. "Questo prete è una stampa e una figura che somiglia a padre Puglisi, putissimu pure ammazzarlo. Salvatore Riina, uscendo, è sempre un pericolo per lui... figlio di p...", ha detto il capo di Cosa nostra, conversando in carcere con il boss pugliese Alberto Lorusso. Rafforzata la scorta al sacerdote, che replica: "Lotta alla mafia è fedeltà al Vangelo".
Pozzallo, arrestati sette scafisti: uno di essi salvato dal linciaggio$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
La Squadra mobile di Ragusa ha fermato sette scafisti dello sbarco avvenuto due giorni fa a Pozzallo. Uno di loro è stato salvato dalla polizia da altri migranti che volevano linciarlo: secondo il loro racconto li avrebbe trattati malissimo durante il trasbordo in mare da una barca all'altra dell'organizzazione e, per camuffarsi da passeggero, avrebbe letteralmente lanciato dei bambini ad altri scafisti che li prendevano al volo, senza averne alcuna cura e a rischio della loro vita.
Racket, ex soci imponevano pizzo: lui li fa arrestare$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Esasperato da anni di continue vessazioni un imprenditore edile di Belpasso (Catania) ha denunciato una estorsione ai suoi danni che durava dal 2008 e ha fatto arrestare dai carabinieri due suoi ex soci in affari, Angelo Monaco, di 59 anni, ed il genero, Paolo Mirmina Spatalucente, di 34. Entrambi sono accusati di estorsione aggravata dal metodo mafioso.
Catania, lite con il vicino: accoltellato$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Una lite per motivi futili fra condomini si trasforma in un tentato omicidio. E’ accaduto a Gravina di Catania, nel quartiere Fasano, dove uomo di 56 avrebbe ferito a coltella un vicino di casa colpendolo all’addome e alla spalla. L’aggressore, che nel frattempo ha tentato la fuga a bordo della sua auto, è stato arrestato dai carabinieri che sono intervenuti dopo le segnalazioni da parte di altri vicini.
Genovese, ancora custodia in carcere: no ai domiciliari$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il Tribunale del riesame di Messina ha disposto la custodia cautelare in carcere per il deputato Pd Francantonio Genovese. I giudici hanno annullato l'ordinanza del Gip che scarcerava il parlamentare indagato per associazione per delinquere truffa e frode fiscale sulla formazione in Sicilia disponendone gli arresti domiciliari. L'ordinanza non è esecutiva fino al momento in cui lo diventerà per termini o sentenza della Cassazione.
Pozzallo, il grido di aiuto del Sindaco:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
"Pozzallo è allo stremo. Non ce la fa più“. É lo sfogo del sindaco di Pozzallo, Luigi Ammatuna, dopo la protesta di ieri, di fronte al municipio, di 32 minori che si sono rifiutati di trasferirsi dai locali della canonica della Chiesa del Santissimo Rosario, nei locali del Palazzetto dello Sport dove si trovano già altri minori, di nazionalità differente.
Imprenditore pagava il pizzo da oltre 20 anni: arrestato aguzzino$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Pagavano il pizzo da oltre vent’anni, ma da venerdì scorso il loro aguzzino, insieme ai complici, è finito in manette. È successo a Catania, più precisamente a San Giovanni Galerno, dove i carabinieri hanno tratto in arresto Vincenzo Mirenda, titolare di un chiosco bar, ritenuto appartenente alla famiglia mafiosa dei “Santapaola”.
Advertisement
Advertisement