WindJet, Pm:
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Si erano accesi nel 2012 i ‘fari’ della magistratura sulla trattativa, poi fallita, per l’acquisizione da parte di Alitalia di Windjet, la compagnia aerea low-cost che in seguito all’esito negativo del ‘dossier’ ha finito di volare il 12 agosto dello stesso anno. Sull’esito della trattativa c’erano pareri contrastanti.
Uil Sicilia,
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
''E' un Primo maggio drammatico quello che ci apprestiamo a celebrare in Sicilia. In 100mila quest'anno hanno perso il posto di lavoro e altri 200mila, già in cassa integrazione ordinaria, straordinaria e in deroga, sono a rischio". A dirlo è Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia.
Gela, Confindustria trova intesa con i lavoratori del Petrolchimico$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Dopo un'intesa di massima raggiunta tra Confindustria e sindacati, nella tarda serata di ieri, al tavolo di trattativa aperto in prefettura, a Caltanissetta, sono stati rimossi a Gela i blocchi alle vie di accesso al petrolchimico dell'Eni, che i lavoratori dell'indotto avevano istituito autonomamente per protestare contro il licenziamento di un centinaio di dipendenti.
Viminale: "In arrivo 800 mila migranti; sistema d'accoglienza al collasso"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sono ''più che attendibili'' le stime secondo le quali ''600-800mila persone'' sono pronte a partire dal Nord Africa alla volta delle coste italiane. Lo ha detto il direttore centrale dell'Immigrazione e della polizia delle frontiere del Viminale, Giovanni Pinto. Il sistema di accoglienza dei migranti, ha detto Pinto, "è al collasso, e non sappiamo più dove portarli.
Giarre, Detenuto muore in carcere: "Numero di agenti insufficiente"$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
La Procura di Catania ha aperto un’inchiesta, senza indagati, sulla morte di un detenuto di 32 anni, Daniele Sparti, catanese, avvenuta il 25 aprile scorso nel carcere di Giarre. Secondo fonti investigative il decesso è legato un infarto. ''Il detenuto -spiega il Sappe (Sindacato autonomo di polizia penitenziaria), in una nota- era presente nella sezione a custodia attenuata, dove un solo agente di polizia penitenziaria controlla stabilmente 80/90 detenuti''.
Dell'Utri, Riesame respinge il ricorso contro arresto $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il Tribunale del Riesame di Palermo ha respinto il ricorso contro l'ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dalla Corte d'Appello di Palermo nei confronti di Marcello Dell'Utri. La misura era stata impugnata dai legali dell'ex senatore. Dell'Utri si trova attualmente in stato di ferimo in un ospedale di Beirut.
Stato-Mafia, botta e risposta Travaglio-Costa$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Botta e risposta tra Michele Costa e Marco Travaglio. Il figlio del procuratore di Palermo Gaetano Costa, ucciso dalla mafia nel 1980, ha accusato il giornalista di contumelie e insinuazioni dei confronti del professor Giovanni Fiandaca, neo candidato alle elezioni Europee in quota Pd.
Ragusa, arrestata famiglia di scafisti$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Sette egiziani, compreso un minorenne, sono stati fermati dalla polizia di Ragusa perché ritenuti gli scafisti del barcone giunto a Pozzallo con 281 persone a bordo. Tra gli immigrati c'era anche un intero nucleo familiare: il padre, ritenuto il "comandante" del barcone, e tre suoi figli, uno dei quali ha 14 anni. Tutti sono accusati di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.
Niscemi,  carabiniere ucciso nella strage di Taurianova: si torna in aula$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Dopo 37 anni, torna nelle aule di un tribunale la "strage di contrada Razzà" di Taurianova, in provincia di Reggio Calabria, nella quale, il 1° aprile del '77, trovarono la morte quattro persone (due carabinieri e due componenti di un commando mafioso) in un conflitto a fuoco tra militari e uomini delle 'drine dopo la scoperta di un summit della 'ndrangheta con la presenza di uomini politici in un casolare abbandonato.
Palermo, bimbo di tre anni muore soffocato: giocava con una corda$
Web
di Gaetano Russo
Un bambino di tre anni è morto a Palermo dopo essere rimasto soffocato, mentre nella sua stanza stava giocando con una cordicella. I genitori, sconvolti, hanno raccontato tra le lacrime agli investigatori che il bimbo era davanti alla tv e stava guardando un cartone animato dell'uomo ragno. Il piccolo avrebbe afferrato la cordicella della tenda e se la sarebbe stretta al collo, forse per emulare i gesti del supereroe.
Advertisement
Advertisement