Sicilia, in 3 mesi persi 38 mila posti di lavoro$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Non si ferma l'emorragia di posti di lavoro in Sicilia, dove, nel primo trimestre di quest'anno rispetto allo stesso periodo del 2013, sono andati in fumo 38 mila posti di lavoro, cresce il numero dei disoccupati (23,2%) e quello delle persone in cerca di occupazione (+ 44 mila). E' il quadro che emerge dal rapporto dell'Istat su occupati e disoccupati nel primo trimestre 2014.
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un risarcimento di dieci euro per ogni migrante che arriva a Pozzallo. La richiesta proviene dal sindaco Luigi Ammatuna. "Il comune di Pozzallo - dice - viene risarcito. Ma non sono risarciti gli albergatori e tutti coloro che lavorano con il turismoche ha subito un crollo". Intanto nuovi sbarchi a Catania.
Palermo, abusava delle nipotine: arrestato zio$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Nuovo caso di pedofilia ed abusi sessuali su minori a Palermo. Questa volta l’orco è lo zio di due bambine che avrebbe abusato di loro fin da quando avevano 6 anni. Violenze e abusi finiti solo quando una delle vittime, oggi sedicenne, si è rivolta al Telefono Azzurro ed è scattata l’indagine da parte degli uomini della squadra mobile di Palermo, conclusasi con l'arresto dello zio 49enne.
Scontro tra auto a Scordia: 1 morto e 4 feriti$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un trentenne, Giuseppe Gambera, è morto la notte scorsa in un incidente stradale avvenuto sulla Provinciale 29, in territorio di Scordia, nel Catanese. L'uomo era alla guida di una Lancia Y che si è scontrata con una Fiat Punto, e nell'impatto è stato catapultato fuori dalla sua vettura.
Giarratana, trovato impiccato 22enne scomparso$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Si è chiuso nel più tragico dei modi il caso sulla scomparsa di Salvatore Cultera, il 22enne falegname di Giarratana, in provincia di Ragusa, del quale non si avevano notizie dal 23 maggio scorso. Il giovane è stato trovato impiccato, in una zona di periferia del paese. Il cadavere si trovava in un rudere, vicino a una chiesa.
Catania, sbarcati 147 migranti$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
E’ arrivata nel porto di Catania la motonave panamense ‘Amina-H’, che ha soccorso 147 migranti nel canale di Sicilia. A bordo ci sono 114 uomini, tre minorenni e 30 donne, una delle quali incinta. Le operazioni di sbarco sono già cominciate. Sul posto polizia, carabinieri e guardia di finanza, oltre alle organizzazioni di soccorso.
Ondata di sbarchi in Sicilia$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Ondata di sbarchi in Sicilia dove oggi arrivano 3.300 migranti. Sono 266 quelli già a Lampedusa, dove approdano altri 200 salvati dalla nave San Giorgio nell’abito dell’operazione “Mare Nostrum”. Tra gli ultimi arrivati ci sono i circa 250 immigrati che erano a bordo di un peschereccio scortato dalle autorità maltesi e poi affidati a quelle italiane in prossimità di Marina di Ragusa.
Catania, inchiesta sui rifiuti: rinvio a giudizio per Li Destri$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Avrebbe «indotto in errore componenti della commissione» facendo «aggiudicare indebitamente» i «servizi di riparazione e manutenzione dei veicoli della nettezza urbana alla Puntese diesel service», per il triennio 2010-2013, per un importo di circa 4,5 milioni di euro. È l'accusa contestata dalla Procura di Catania all'allora responsabile della Direzione ecologia e ambiente del Comune del capoluogo etneo, Annamaria Li Destri.
Lungomare Catania chiuso al traffico: al via navette e iniziative dedicate$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il prossimo primo giugno, per raggiungere illungomare “liberato” dalle auto e trascorrere qualche ora all’aria aperta, sarà possibile anche fruire delle navette messe a disposizione dall’ATM. Per chi volesse comunque raggiungere in auto il lungomare – chiuso per 2,5 chilometri, dalla piazza Europa alla piazza Mancini Battaglia - , l’Ufficio traffico urbano ricorda che esistono parcheggi liberi in viale De Gasperi, in via Anfuso e nelle vie Aldebaran, Barraco e Del Rotolo.
Catania, sequestrati beni per 2 milioni ad affiliato clan Santapaola$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
La Direzione investigativa antimafia di Catania ha eseguito un decreto di sequestro di beni ritenuti riconducibili a Roberto Vacante condannato definitivamente per associazione mafiosa perché ritenuto affiliato al clan Santapaola. Il provvedimento riguarda un'impresa di gestione di impianti sportivi, tra i quali diversi campi di calcio in pieno centro, un pub, e due ville tra Catania e Tremestieri Etneo. Il patrimonio ha un valore stimato in circa 2 milioni di euro.
Advertisement
Advertisement