Scontri lungomare. Crisi del politico, crisi di civiltà$
di Daniele Giustolisi
Città in crisi di simboli. Se manca un orizzonte comune di bene collettivo, le differenze diventano pericoli e non ricchezza.
Rischio Ebola, la Sicilia corre ai ripari$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Sicilia non intende farsi cogliere di sorpresa, perché, seppur il rischio Ebola da noi sia uguale al resto del mondo, l’isola continua ad essere "porto d’attracco" per le centinaia di migranti che sbarcano quotidianamente. L'assessore Lucia Borsellino ha comunicato le direttive da seguire: in particolare corsi di formazione ed esercitazioni per il personale, e sono stati illustrati i protocolli per scongiurare eventuali contagi.
Cesarò, lutto cittadino: annullata  la sagra del suino nero$
di Redazione
Ha sconvolto due interi paesi la notizia giunta nel tardo pomeriggio di ieri dei tre operai rimasti tragicamente morti nell’incidente avvenuto lungo la Catania-Siracusa.
Catania, attesa infinita nei nosocomi$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Per eseguire una mammografia negli ospedali catanesi ci vogliono circa 450 giorni. Un po' di meno per una ecografia, e cioè 330. Per l'elettroencefalogramma di giorni ce ne vogliono 160 e la risonanza magnetica "compie" un anno tondo tondo: 365 giorni. Sono questi alcuni dei numeri delle liste di attesa negli ospedali catanesi per esami medici secondo un report presentato dalla Cgil.
Biancavilla, sette arresti per associazione mafiosa$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Sei persone sono state fermate per associazione mafiosa, detenzione di armi ed estorsione nell’ambito di un’inchiesta della Dda della Procura distrettuale di Catania sulla cosca Toscano-Mazzaglia-Tomasello di Biancavilla. Il provvedimento è stato eseguito da agenti della squadra mobile della questura e del commissariato della polizia di Stato di Adrano e da militari del nucleo investigativo del comando provinciale etneo.
Tremestieri Etneo, vigilessa suicida per amore$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Si è sparata un colpo di pistola alla tempia e dopo una giornata di agonia, è deceduta all’ospedale Cannizzaro di Catania. Non ce l’ha fatta l’agente della polizia municipale di Tremestieri Etneo che ieri pomeriggio, mentre si trovava a Mascalucia, si è sparata con la propria pistola d’ordinanza.
A Catania,la Tasi più alta della media nazionale$
Enzo Bianco durante una visita nel quartiere di Librino
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Per le famiglie catanesi, piove sul bagnato. L’acconto Tasi ormai a scadenza, secondo uno studio dell’ufficio Politiche territoriali della Uil, comporta una spesa media di 74 euro nei capoluoghi di provincia, ma a Catania questa cifra sale sino a 118 euro“. Lo afferma il segretario della Uil etnea, Fortunato Parisi, sul Rapporto Tasi.
Strage di Ustica, i ministeri condannati al risarcimento$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il giudice monocratico di Palermo, Sebastiana Ciardo, ha condannato i ministeri della Difesa e dei Trasporti a risarcire i familiari delle vittime della strage di Ustica. Dovranno versare 5 milioni 637.199 euro ai congiunti di Annino Molteni, Erica Dora Mazzel, Rita Giovanna Mazzel, Maria Vincenza Calderone, Alessandra Parisi e Elvira De Lisi morti nella tragedia aerea di Ustica.
Processo Stato-Mafia: Riina e Bagarella non saranno presenti all'udienza$
Web
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
Gli imputati del processo sulla trattativa Stato-mafia, Totò Riina, Leoluca Bagarella e l'ex presidente del Senato Nicola Mancino, non parteciperanno all'udienza in cui il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sarà ascoltato come teste. Lo ha deciso la Corte d'Assise di Palermo, respingendo così la richiesta avanzata dai boss Totò Riina e Leoluca Bagarella, e dall'ex presidente del Senato Nicola Mancino, di assistere alla deposizione del presidente della Repubblica in qualità di teste nell'ambito del processo sulla trattativa Stato-mafia.
Tragedia nell'agrigentino: uccide fidanzata e madre di lei, poi s'impicca$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Una donna e sua figlia sono state uccise nella loro abitazione a San Giovanni Gemini, nell'Agrigentino. Nella stessa abitazione è stato trovato impiccato il fidanzato della giovane. Quest'ultimo avrebbe ucciso le donne e poi si sarebbe suicidato. La tragedia è avvenuta nel centro del paese dell'Agrigentino. Secondo le prime notizie, madre e figlia, rispettivamente di 71 e 27 anni, sarebbero state assassinate con colpi di arma da taglio.
Advertisement
Advertisement