"Berlusconi pagava Totò Riina"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Marcello Dell'Utri era l'intermediario tra Cosa nostra e la mafia e dava soldi di Berlusconi ad Antonino Cinà. Tramite mio zio Raffaele Ganci il denaro arrivava a Totò Riina". Lo ha sostenuto, deponendo al processo sulla trattativa Stato mafia, il pentito Antonino Galliano. Il collaboratore di giustizia ha raccontato che ci sarebbero state due fasi nel rapporto tra l'allora imprenditore Silvio Berlusconi e la mafia.
Nuovo blitz antimafia a Catania: colpito il clan Santapaola-Ercolano$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La squadra mobile di Catania ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 33 persone ritenute riconducibili o legate alla 'famiglia' di Cosa nostra Santapaola-Ercolano. Il provvedimento del Gip, emesso su richiesta della Dda della Procura etnea, ipotizza a vario titolo i reati di associazione mafiosa, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsioni, detenzioni di armi e intestazione fittizia di beni.
Rottura Eni-Sindacato, a rischio raffineria di Gela$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Si sono bloccate le trattative a Roma tra i sindacati e l’Eni. L’incontro andato avanti fino a ieri sera si è concluso con un nulla di fatto. Delusione e rabbia a Gela tra i lavoratori che hanno intensificato i picchetti con cui, da 4 giorni, presidiano le vie di accesso allo stabilimento. Cgil, Cisl e Uil hanno definito il piano dell’Eni un disegno che mette a rischio “l’intero sistema industriale dell’Italia”.
Catania, truffa su cartelle esattoriali: arrestate sei persone$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Truffa, falso e millantato credito. Con queste accuse sei persone sono state arrestate dagli uomini della Guardia di Finanza di Catania. In particolare, il sodalizio ha raggirato oltre 300 persone prospettando falsi sgravi di cartelle esattoriali per un ammontare complessivo di 3,5 milioni di euro, percependo un illecito profitto per oltre 700mila euro.
Catania, operazione antimafia nei confronti del clan dei Carcagnusi$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il capo e otto esponenti del clan mafioso dei Carcagnusi sono stati arrestati a Catania nel corso di un'operazione della Dia e dei carabinieri. Oltre all'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta della Dda, gli investigatori hanno eseguito il sequestro di un patrimonio comprendente società, esercizi commerciali, immobili e conti correnti.
Adrano, incendiata l'auto del Sindaco$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Un incendio di chiara matrice dolosa ha distrutto l’auto del sindaco di Adrano, Pippo Ferrante. L’auto, una Peugeout 406; l’autovettura era parcheggiata in via Albert Einstein, davanti all’abitazione del primo cittadino adranita. Secondo le indagini avviate dal locale commissariato di polizia, la vettura del sindaco sarebbe stata cosparsa di benzina nella parte anteriore e poi data alle fiamme da ignoti autori.
Omicidio a Cesarò: sicari uccidono allevatore$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Un allevatore, Giuseppe Conti Taguali di 54 anni, è stato ucciso ieri intorno alle 23.30 mentre rientrava a casa a Cesarò da alcuni sicari che gli hanno sparato due colpi di fucile caricato a pallettoni. Secondo le prime indiscrezioni, si tratterebbe di un regolamento di conti all'interno delle cosche che operano sui Nebrodi. L'uomo sarebbe imparentato con alcuni esponenti della criminalità della zona.
Crolla un ponte tra Ravanusa e Licata: sei feriti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un ponte fra Ravanusa e Licata, lungo la statale 626, è crollato stamane per cause ancora in fase di accertamento. Due auto sono precipitate di sotto; altre vetture sono state coinvolte in incidenti a catena, nel tentativo di arrestare la marcia. Sul posto sono intervenuti carabinieri, polizia e vigili del fuoco. La Procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta sul crollo del viadotto.
Giarre e Riposto, due agguati nella notte$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Due agguati, letti come regolamenti di conti all'interno della criminalità organizzata, sono stati registrati ieri nel Catanese. Il bilancio è di un ferito a una gamba e di tre arrestati da carabinieri della compagnia di Giarre.
Etna, nuova fase eruttiva$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
L'Etna ha cominicato stamattina una nuova fase eruttiva, caratterizzata da forti esplosioni nella zona craterica, come tutte quelle che si sono succedute negli ultimi mesi, di forte intensità ma di breve durata, con un'attività che gli esperti definiscono stromboliana. Il vulcano espelle nubi di cenere che al momento non incidono sulla regolarità dei voli nell'aeroporto di Catania Fontanarossa.
Advertisement
Advertisement