Piano giovani-bis, gli assessori Bruno e Scilabra sfiduciano la dirigente generale della Formazione$
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Caos Piano giovani-bis: via libera anche a chi ha 18 anni e selezioni affidate a imprese, ma l'avviso che mette in cantina il click day fa infuriare il governo e non piace a sindacati e pezzi della maggioranza. Gli assessori Bruno e Scilabra sfiduciano la Corsello.
Paternò piange la morte di una coppia di fidanzatini$
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Morto anche Antonino Virgillito, di 22 anni, che era rimasto gravemente ferito in un incidente stradale nel quale era morta sul colpo la fidanzata, Veronica Castro, di 18 anni.
Palermo, carcere per
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Partinico (Pa), stop ai domiciliari: finisce in carcere l'uomo arrestato tre giorni di fila. Il Gip del Tribunale di Palermo ha disposto la misura del carcere causa "reiterate condotte di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti".
Palermo, arrestato tre volte in tre giorni$
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Un giovane è stato arrestato per la terza volta in tre giorni, per spaccio di droga. L'incredibile record appartiene ad un disoccupato di Partinico, in provincia di Palermo.
Eni Gela, trovato accordo sindacale$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Gela può tirare il fiato. Le organizzazioni sindacali e l'Eni hanno trovato un accordo sulla raffineria durante il tavolo convocato il 31 luglio al ministero dello Sviluppo, dopo che il giorno prima si erano rotte le trattative. Il protocollo di intesa rimuove le basi dello scontro tra azienda e sindacati.
Il sud a rischio desertificazione industriale e umana$
Web
di Redazione (Twitter: @sicilitoday)
"Una terra a rischio desertificazione industriale e umana, dove si continua a emigrare, non fare figli e impoverirsi: in cinque anni le famiglie assolutamente povere sono aumentate di due volte e mezzo, da 443mila a 1 milione e 14mila nuclei". Oggi questo è il Sud. Lo indica il rapporto Svimez sull'economia del Mezzogiorno 2014. Negli anni della crisi, 2008-2013, "il settore manifatturiero" nel Mezzogiorno "ha perso il 27% del proprio prodotto, e ha più che dimezzato gli investimenti (-53%)".
Marsala, cade in piscina: grave bimba di quattro anni$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Attimi di paura oggi a Marsala, dove un bambino di 4 anni si trova in gravi condizioni, dopo aver rischiato di annegare cadendo nella piscina gonfiabile della sua abitazione in contrada Ranna. Secondo le prime ricostruzioni, il piccolo sarebbe sfuggito al controllo della madre, che era in casa con lui, finendo in acqua. A salvarlo è stata lei stessa che, accortasi dell’accaduto, lo ha tirato fuori dalla piscina per poi chiamare i soccorsi.
Accorinti non molla la presa sui tir$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Il sindaco di Messina Renato Accorinti è tornato sul cavalcavia vicino alla stazione ferroviaria di Messina per bloccare i Tir arrivati con le navi Cartour del gruppo Caronte al molo Norimberga e che, secondo l'ordinanza del primo cittadino, non possono passare dal centro della città dello Stretto. Accorinti insieme a simpatizzanti e consiglieri comunali ha anche fatto installare un gazebo informativo con i cartelli del Comune per spiegare agli autisti dei mezzi pesanti che non possono passare più nonostante i ricorsi presentati dal sindacato degli autotrasportatori e dal gruppo Caronte & Tourist.
Eni, corteo di protesta contro la chiusura dello stabilimento$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Gela scende in piazza per difendere il Petrolchimico. Ha preso il via stamattina dal Museo civico della città della Sicilia meridionale il corteo dei lavoratori del petrolchimico e dell’indotto dello stabilimento Eni per protestare contro la minaccia di chiusura del sito, malgrado le rassicurazioni del Cane a sei zampe. Sarebbero 20 mila gli operai con le bandiere di tutte le sigle sindacali di categoria, accompagnati da sindaci e amministratori locali.

Forconi, tornano i blocchi, torna la protesta$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Si sta distruggendo un'economia, la si sta martoriando e se continua così siamo pronti in inverno a fare quello che stiamo facendo stamattina. Il governo deve darsi da fare per attuare al più presto le norme di salvaguardia. E' la continuazione di una protesta fatta in modo civile, democratico ed autorizzato. Anche il presidente dell'Ars ha dichiarato qualche giorno fa a Bruxelles che l'agricoltura è in ginocchio". Lo afferma Mariano Ferro, il leader dei Forconi, che stamane sono tornati a protestare in 'strada' con un carico di pomodorin provenienti dalla Tunisia.
Advertisement
Advertisement