Corleone, blitz antiracket: cinque arresti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Estorsioni agli imprenditori e controllo degli appalti pubblici con l'imposizione di un pizzo del tre per cento dell'importo complessivo dei lavori da eseguire. Queste le attività portate avanti dai cinque arrestati dai carabinieri in un blitz antimafia – operazione ‘Grande passo’ - tra Corleone e Palazzo Adriano, in provincia di Palermo.
Incidente sulla Catania-Palermo, muore 17enne spagnola$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Una ragazza è morta questo pomeriggio nei pressi dello svincolo di Buonfornello sull'autostrada Palermo-Catania nello scontro tra due auto. Nell'incidente è rimasto gravemente ferito un ragazzino trasportato d'urgenza in elisoccorso all'ospedale Civico. Il ragazzo è stato rianimato e intubato dai medici del 118. Altre due donne sono rimaste ferite nell'impatto tra le vetture. Una è stata rianimata dal personale del 118.
Mafia, sgominato clan dei
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il blitz antimafia eseguito dai carabinieri in provincia di Catania ha colpito il clan dei Ragaglia, di Randazzo, legato alla famiglia dei Laudani. In carcere sono finite cinque persone, tre ai domiciliari. Altre due sono al momento irreperibili. Le accuse vanno dall'associazione mafiosa al furto, passando per l'estorsione, l'usura e il sequestro di persona. Le indagini, coordinate dalla Dda di Catania, sono partite nel 2011.
Catania, avviso di garanzia a manager Garibaldi. Codacons chiede le dimissioni$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Articolo32-Aidma (Associazione Italiana Diritti del Malato) e Codacons Sicilia , dopo la notizia dell'avviso di garanzia che riguarda 20 persone tra amministratori e dirigenti del Comune di Catania nel periodo 2009/2011 indagati per falso ideologico, chiedono al neo Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera Garibaldi, Giorgio Santonocito, anch'egli indagato perché all'epoca dei fatti ricopriva l'incarico di ragioniere generale del Comune di Catania, di fare un passo indietro e di lasciare il ruolo ricoperto nell'ospedale di Catania.
Incidente mortale sulla Catania-Gela, morta coppia di coniugi $
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Terribile incidente, questa mattina, sulla statale 117 bis Gela-Catania. Perdono la vita marito e moglie: Rosario Votadoro e Maria Reale, di 64 e 61 anni. Ferite altre cinque persone. Questa mattina , poco prima delle 7, la coppia viaggiava, con i tre figli, a bordo di una Lancia Y in direzione Catania. Nei pressi del bivio per Piazza Armerina, la loro auto si è scontrata con una Renault Clio sulla quale viaggiavano due giovani di Gela. Nulla da fare per la coppia, mentre le altre cinque persone sono state soccorse e trasportate in ospedale.
Immigrati, nuova tragedia nel Canale di Sicilia: 6 morti$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Sono almeno sei le persone morte nell'ennesimo naufragio che si è verificato nel Canale di Sicilia a poca distanza da Lampedusa. Questa volta un peschereccio con a bordo circa 370 migranti si è capovolto per cause ancora da accertare: 364 persone sono state salvate dagli uomini di Mare Nostrum, che hanno recuperato per ora anche sei cadaveri. Sono tuttora in corso ricerche di eventuali dispersi.
Donna molestata su pullman Sais$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Nel corso del viaggio sul bus di linea della Sais che da Palermo porta a Catania, una donna di 48 anni è stata molestata sessualmente da un uomo. Si tratta si un 39enne, originario della provincia di Trapani. Decisivo l'intervento di un carabiniere che ha identificato l'uomo.
Imprenditore riduce romeno in schiavitù: arrestato$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un imprenditore agricolo di Riesi, in provincia di Caltanissetta, è stato arrestato e tradotto in carcere oggi con l'accusa di aver ridotto in schiavitù un suo dipendente cittadino romeno. Carmelo Pirrello, questo il nome dell'imprenditore 58enne finito in manette, è stato prelevato dalla polizia nella sua azienda di contrada Besaro di Riesi, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Caltanissetta su richiesta della locale procura. L'inchiesta è stata coordinata dal procuratore aggiunto Lia Sava.
Crocetta,
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
"Nessuno pensi che io tema le elezioni, non mi sono candidato per avere poltrone o vantaggi". Il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta è sotto attacco ma non molla. Mercoledì prossimo formalizzerà in Parlamento l'appello per un patto sulle riforme, aprendo alle opposizioni.
Catania, sequestrate armi da guerra a Librino$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
I carabinieri del Comando Provinciale hanno effettuato nella notte un blitz nel quartiere “Librino” eseguendo numerosi controlli nei confronti di pregiudicati ed ispezionando numerosi stabili. Nel corso delle attività, che hanno visto l’impiego di un cospicuo numero di militari, con il supporto del servizio aereo e delle unità cinofile, è stato rinvenuto all’interno di un’intercapedine di un palazzo, ben occultato in borsoni, un vero e proprio arsenale composto da più di 50 armi da fuoco, tra cui pistole, fucili mitragliatori da guerra ed il relativo munizionamento.
Advertisement
Advertisement