Giarre e Riposto, due agguati nella notte$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Due agguati, letti come regolamenti di conti all'interno della criminalità organizzata, sono stati registrati ieri nel Catanese. Il bilancio è di un ferito a una gamba e di tre arrestati da carabinieri della compagnia di Giarre.
Etna, nuova fase eruttiva$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
L'Etna ha cominicato stamattina una nuova fase eruttiva, caratterizzata da forti esplosioni nella zona craterica, come tutte quelle che si sono succedute negli ultimi mesi, di forte intensità ma di breve durata, con un'attività che gli esperti definiscono stromboliana. Il vulcano espelle nubi di cenere che al momento non incidono sulla regolarità dei voli nell'aeroporto di Catania Fontanarossa.
Fondachello, uccide e tortura cucciolo di verdesca: denunciato$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Le guardie Zoofile del Nucleo Provinciale Enpa di Catania hanno denunciato un uomo che ha catturato un cucciolo di squalo verdesca e portandolo a riva ha, di fatto, reso la morte dell’animale lunga, penosa quanto inutile. I fatti, si legge in una nota dell’Enpa, risalgono a venerdì 4 Luglio nella spiaggia di Fondachello, nel catanese, quando l’uomo viene ripreso dal proprio figlio mentre tortura un piccolo cucciolo di verdesca, di circa 50 centimetri.
Stromboli, continua attività eruttiva$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Prosegue senza sosta l'eruzione dello Stromboli, iniziata il 19 giugno scorso. L'evento si è intensificato con boati, esplosioni e fontane di lava particolarmente alte. Dal vulcano si è alzata un'altissima colonna di cenere ben visibile dalle altre isole Eolie e anche dalla Calabria centro-meridionale. Si è pure verificato il rotolamento di materiale roccioso lungo la Sciara del Fuoco.
Vedova Velardi, chiesta dal figlio riesumazione della salma$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Fabio Angelo Matà, figlio di Maria Concetta Velardi, la vedova di 59 anni uccisa nel cimitero di Catania il 7 gennaio scorso, ha chiesto la riesumazione della salma della madre e nuovi accertamenti medico legali. La richiesta di incidente probatorio è stato depositato nella cancelleria del Gip dal suo legale, l'avvocato Giuseppe Lipera, spiegando che l'atto è «ritenuto indispensabile per cercare di dare un volto all'autore, o agli autori, di questo atroce crimine».
Randazzo, condannato prete pedofilo$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il Gup di Catania, Flavia Panzano, accogliendo la richiesta del procuratore aggiunto e del pm Lina Trovato, ha condannato a 4 anni di reclusione per violenza sessuale il parroco della basilica Santa Maria Assunta, la chiesa madre di Randazzo, padre Vincenzo Calà Impirotta.Secondo la Procura di Catania, il sacerdote avrebbe tentato più volte e in luoghi diversi, compreso in chiesa, di abusare di un giovane, tra il 2005 e il 2007.
Pozzallo, identificati i corpi di 25 migranti$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Sono stati identificati 25 dei 45 migranti deceduti durante un viaggio della speranza su quello che è ribattezzato il 'peschereccio della morte' giunto nel porto di Pozzallo il 1 luglio scorso. Sono tutti giovani dell'Africa centrale. Il riconoscimento è stato eseguito da familiari e amici.
Lampedusa, bimbo azzannato da cane randagio: operato nella notte a Palermo$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
E' stato operato in nottata il bambino di due anni, originario di Bergamo, aggredito e ferito da un cane mentre ieri sera stava giocando in spiaggia a Lampedusa. Si trova ricoverato nel reparto di chirurgia plastica dell'ospedale dei Bambini di Palermo. Le sue condizioni vengono ritenute buone. "Il bambino sta bene. Se domani dopo la medicazioni saranno confermate le condizioni cliniche potrà essere dimesso" spiega Giovanni Migliore, direttore generale dell'Azienda Civico.
Operazione antidroga a Catania, 38 arresti$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
La squadra mobile di Catania, su delega della locale Procura Distrettuale, ha eseguito misure cautelari nei confronti 38 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, reati in materia di armi, intestazione fittizia di beni. È quanto emerge dall’operazione Fort Apache della squadra mobile di Catania.
Strage di Capaci, pentito Avola:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Prima della strage di Capaci consegnammo a Termini Imerese alcuni pacchi con dell'esplosivo ". Lo ha raccontato, deponendo al processo sulla trattativa Stato-mafia, il pentito catanese Maurizio Avola. Il collaboratore, accusato di un'ottantina di omicidi, ha anche riferito che il capomafia catanese Nitto Santapaola non condivideva la strategia stragista dei boss corleonesi
Advertisement
Advertisement