Catania, nuovo episodio di violenza in ospedale$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Gli ospedali catanesi diventano ancora una volta teatro di violenze in corsia. Una violenta rissa tra parenti di ricoverati nel reparto di medicina e chirurgia d’urgenza di un nosocomio del capoluogo etneo si è scatenata oggi per futili motivi. A causarla sarebbe stata la presenza nella stanza di alcune persone, circostanza non gradita da uno dei parenti di un ricoverato. Dalle parole si è passati successivamente alle mani.
Ricattava i propri clienti: arrestato trans catanese$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Si prostituiva con altri uomini in una struttura ricettiva ubicata nel pieno centro della città di Reggio Calabria, poi ricattava i suoi clienti. La vicenda è emersa grazie a indagini della squadra mobile della città calabrese, coordinate dal Procuratore della Repubblica, Federico Cafiero de Raho, e dal Procuratore Aggiunto, Gerardo Dominijanni. Stamane gli agenti hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Reggio Calabria nei confronti di Giovanni Di Stefano, 38 anni, accusato del reato di estorsione e di tentata violenza privata.
Scandalo disabili: anche i morti godevano di assistenza$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
In Sicilia anche i morti finora hanno beneficiato dell'assistenza h24. L'incredibile scoperta emerge da un rapporto che l'Asp di Palermo ha consegnato al governatore Rosario Crocetta che ha chiesto alle aziende sanitarie di verificare i dati dei tabulati sul numero dei disabili gravissimi in possesso dell'assessorato regionale alla Famiglia, di cui ha preso la delega dopo le dimissioni di Gianluca Miccichè, compilati sulla base delle informazioni fornite dai 55 distretti socio-sanitari e dai comuni dell'isola.
Prefetto di Catania espelle due marocchini$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sono stati espulsi dall'Italia e rimpatriati in Marocco con provvedimento del Prefetto di Catania due marocchini considerati pericolosi, Anis Jourdale, di 33 anni, e Khalid Kounzize, il primo sedicente appartenente al Daesh, il secondo controllato perché a rischio radicalizzazionee proselitismo per alcuni episodi di violenza nei confronti di altri detenuti italiani dei quali si è reso protagonista nella Casa Circondariale di Trapani dov'era detenuto.
Cortese a Palermo:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"L'arresto di Matteo Messina Denaro resta un obiettivo importante". Lo ha detto il nuovo questore di Palermo Renato Cortese che ha incontrato i giornalisti in occasione della cerimonia del suo insediamento. "Catturare un latitante non è la fine dell'organizzazione. Ma resta un obiettivo importante, soprattutto quando si tratta di lunghe latitanze. Cosa nostra non è quella di una volta, quando voleva attaccare il cuore dello Stato. Non manifesta più un carattere eversivo, ma ci sono dei segnali da parte di Cosa nostra".
Crollo palazzina a Catania, c'è un indagato$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Nell'ambito di accertamenti tecnici irripetibili per l'inchiesta sul crollo della palazzina di tre piani in via Crispi, avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 febbraio scorso, la Procura di Catania si avvia ad iscrivere nel registro degli indagati, come atto dovuto, uno dei sopravvissuti.
Crollo palazzina, il Procuratore di Catania:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un giorno dopo, il tragico crollo della palazzina in via Crispi, c’è un mistero che avvolge l’esplosione a cui gli inquirenti stanno tentando di dare una ricostruzione. E’ stata aperta un’inchiesta per disastro colposo da parte della Procura di Catania . Il procuratore Carmelo Zuccaro ha disposto il sequestro dell’immobile e delegato le indagini alla polizia di Stato. Il quadro indiziario con il trascorrere delle ore si è notevolmente complicato tanto da far ipotizzare che l’esplosione sia stata provocata e non accidentale.
Donna morta senza soccorsi, arrestato il figlio$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Avrebbe lasciato morire la madre 87 enne in casa. Con l'accusa di omicidio derivato dal mancato soccorso della vittima i carabinieri hanno fermato Franco Quartarone, 60 anni di Priolo Gargallo (Sr).I carabinieri chiamati dal 118 che aveva trovato un'anziana, Giuseppa Marotta, deceduta nella propria abitazione. A dare l'allarme era stata la figlia che non aveva notizie della madre.
Catania, crolla palazzina: un morto e quattro feriti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un palazzo di tre piani è crollato intorno alle 2.30 della notte nel centro di Catania, probabilmente in seguito ad una esplosione provocata da una bombola di gas. Morta unq donna di 85 anni, trovata tra le macerie insieme a quattro feriti, due dei quali trasportati in ospedale in codice rosso. Tra questi una bimba di 10 mesi. Si cerca ancora tra quel che resta dell' edificio, ma si pensa non vi siano altri dispersi. Della palazzina, sventrata dall'esplosione, sono rimasti solo il tetto e le fondamenta. Evacuati i palazzi adiacenti.
G7 a Taormina, studenti universitari in assemblea a Palermo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un'assemblea contro il prossimo G7 di Taormina è in corso alla facoltà occupata di Lettere e filosofia, a Palermo. Oltre a studenti degli atenei siciliani, sono presenti rappresentanti di Bologna, Torino, Pisa, Napoli, Val di Susa, Cagliari, Sparanise (Caserta), Cosenza, Reggio Calabria, Roma, Benevento; ci sono delegazioni dei Paesi Baschi, Corsica, Germania, Catalogna. Domani, con la conclusione dei lavori, ai quali è stato dato il titolo "Fora U G7", si concluderà l'occupazione della facoltà.
Advertisement
Advertisement