Strage di Capaci, dal 23 Maggio nuovo processo$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Si aprirà il prossimo 23 maggio, proprio nel giorno del ventiduesimo anniversario della strage di Capaci, il processo a carico di cinque imputati accusati di aver ricoperto vari ruoli nell'attentato in cui furono assassinati il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicilllo e Vito Schifani.
Catania, nuovi lavori al Tondo Gioeni$
Nino Russo
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Il Comune di Catania, in una nota, informa che lunedì prossimo l’Enel effettuerà lavori di posa di tubazioni nei sottoservizi procedendo in via Marco Polo all’attraversamento della via Duca degli Abruzzi, lato nord. I lavori saranno conclusi in due giorni e si svolgeranno a traffico aperto, presidiato dai vigili urbani.
Gela, 13enne si impicca nella propria stanza$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Una 13enne si è impiccata nella propria abitazione, a Gela, in provincia di Caltanissetta, lasciando un biglietto di scuse ai genitori e un altro con scritto "Siete contenti?" a un gruppo non ancora definito di persone. La ragazzina, che frequentava la terza media, si è suicidata dopo essere stata rimproverata dal padre. E' andata nella sua stanza e si è uccisa. E' stato poi l'uomo a scoprire il cadavere della figlia.
Tajani a Catania: "Così si esce dalla crisi"$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
''Si può uscire dalla crisi invertendo quella che é stata per molti anni la politica europea. Si deve concludere la stagione dei sacrifici ed avviare una nuova stagione che punti sulla crescita''. Lo ha detto il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani illustrando a Catania la ''Missione per la crescita''.
Mafia, Maxi sequestro al clan Cappello-Pillera$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Ennesimo colpo ai patrimoni della mafia da parte della Direzione investigativa antimafia di Catania, che questa mattina ha eseguito nel territorio etneo e in quello di Messina un decreto di confisca di beni per oltre 2,8 milioni di euro riconducibili a Salvatore Rapisarda, 67 anni, già condannato per mafia, ritenuto dagli investigatori elemento di spicco del clan mafioso Cappello-Pillera, operante nella provincia etnea e con diramazioni nell’Isola.
Bruciò il cugino, 30 anni di carcere$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Antonino Marino, 36 anni, accusato dell'omicidio del cugino Marco Castro, 25 anni, è stato condannato a 30 anni di carcere. La sentenza di primo grado è stata emessa nel pomeriggio dal gup di Catania Flavia Panzano che ha accolto la richiesta del pubblico ministero Giuseppe Sturiale. Il 23 aprile 2013, Marino aveva dato fuoco al cugino che morì tre giorni dopo.
Ragusa, rapinavano anziani in casa: cinque arresti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Operazione della Polizia di Stato in provincia di Ragusa per catturare i componenti di una banda di rapinatori che nel 2013 ha compiuto furti di ogni genere e rapine in abitazioni ai danni di anziani, che venivano malmenati, legati ed imbavagliati per farsi dire dove nascondevano oro e casseforti. Sono cinque gli arrestati, tra loro due donne.
Spaccio droga, 9 arresti tra Catania e Messina$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La guardia di finanza di Catania Militari del Comando provinciale di Catania ha arrestato nove persone ritenute componenti di un gruppo dedito allo spaccio di marijuana e cocaina a Giarre, Riposto, in provincia di Catania, e a Taormina e Giardini Naxos, in provincia di Messina, e in altre località limitrofe della zona ionica. L'operazione é stata denominata 'Tabula rasa'.
Il Muos bocciato dagli esperti:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
«Il rischio Muos è rilevante» per gli abitanti di Niscemi «dal punto di vista dei campi elettromagnetici. Ne sconsigliamo l'installazione». Sono parole pesanti quelle che arrivano in commissione Sanità e Ambiente del Senato dove Massimo Zucchetti, professore di protezione delle radiazioni del Politecnico ha presentato un rapporto di oltre 170 pagine elaborato da un gruppo di scienziati di cui fa parte.
Avvocati siciliani contro la Bindi: "Si dimetta da presidente commissione Antimafia"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Le dimissioni del presidente della commissione parlamentare Antimafia, Rosy Bindi, sono state chieste dal Consiglio direttivo degli Ordini forensi della Sicilia, che giudica "assolutamente inesatte, improprie ed approssimative e soprattutto frutto di una inquietante distorta visione dell'avvocatura italiana", le sue affermazioni sugli avvocati contigui a Cosa nostra, non cancellati dagli Ordini professionali.
Advertisement
Advertisement