Di Matteo non va in aula dopo minacce Riina$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Dopo l'ultimo allarme legato alle nuove minacce lanciate dal boss Totò Riina il pm Nino Di Matteo ha deciso di non partecipare all'udienza sulla trattativa Stato-mafia che si svolge oggi a Milano. E' prevista la deposizione del pentito Giovanni Brusca.
Mafia, arrestato ex sindaco di Mascali$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
I carabinieri di Catania hanno arrestato dieci persone con l'accusa di corruzione aggravata dal metodo mafioso nell'ambito di un'inchiesta su rapporti tra ex amministratori del Comune di Mascali, sciolto per mafia nel 2013, imprenditori e Cosa nostra. Tra i destinatari del provvedimento ci sono l'ex sindaco Filippo Monteforte, l'ex presidente del consiglio comunale Biagio Susinni e Alfio Romeo del clan Laudani.
Palermo, martellate ad imprenditore: in carcere otto persone$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Otto persone accusate di essere appartenenti alla famiglia mafiosa della Noce, tra le quali un minorenne, sono state arrestate a Palermo nell’operazione “Agrion” condotta dalla sezione Criminalità organizzata della Squadra mobile di Palermo. Associazione mafiosa, tentato omicidio, estorsione sono i reati contestati, a vario titolo, nelle ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip su richiesta del procuratore aggiunto Vittorio Teresi.
Forconi, in Sicilia presidi pacifici e volantinaggio$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Disagi limitati per la protesta dei Forconi, che nei giorni scorsi avevano minacciato blocchi sulle strade principali dell'Isola ma erano stati fermati dalle prefetture, che avevano vietato le manifestazioni. Dopo lo stop del ministero dell'Interno il movimento ha deciso di manifestare lo stesso ma con presidi pacifici e volantinaggi. Franco Crupi, uno dei leader del movimento: "E' una questione di dignità, andiamo a San Gregorio per fare volantinaggio".
Forconi, in Sicilia presidi pacifici e volantinaggio$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Disagi limitati per la protesta dei Forconi, che nei giorni scorsi avevano minacciato blocchi sulle strade principali dell'Isola ma erano stati fermati dalle prefetture, che avevano vietato le manifestazioni. Dopo lo stop del ministero dell'Interno il movimento ha deciso di manifestare lo stesso ma con presidi pacifici e volantinaggi. Franco Crupi, uno dei leader del movimento: "E' una questione di dignità, andiamo a San Gregorio per fare volantinaggio".
Forconi:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Niente blocchi, ma solo sciopero. E' la nuova linea adottata dai Forconi che in Sicilia non attueranno presidi stabili, ma terranno incontri pubblici e volantinaggi nelle piazze e per le strade. Lo annuncia uno dei leader del movimento, Mariano Ferro, spiegando che la prima manifestazione si terrà stasera a Siracusa.
Protesta Tir:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
I Forconi non mollano, ma frenano. Almeno "per il momento". Complice il divieto assoluto di assembramenti nei punti nevralgici della rete stradale, gli irriducibili della protesta in Sicilia, per ora accantonano i blocchi. A dirlo il leader Mariano Ferro in vista delle iniziative previste dalle ore 22 di domani alle 24 del 13 dicembre: "Più che di blocchi, parlerei di presidi di solidarietà. Faremo volantinaggi, poi non so cosa accadrà.
Rapimento Rizzo, la Farnesina: "sono in corso contatti con i rapitori"$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
La Farnesina ha attivato tutti i canali disponibili per arrivare alla liberazione di Marcello Rizzo, il geometra siciliano rapito nel sud del Niger. ''Sono in corso dei contatti. Speriamo di arrivare ad una soluzione positiva della vicenda'', ha detto una fonte della Farnesina.
Tecnico siciliano rapito in Nigeria, la Farnesina: "Massimo riserbo"$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Marcello Rizzo, un tecnico di origine catanese di cinquantacinque anni è stato rapito mercoledì sera nel sud della Nigeria. L'uomo si trovava in Africa come "project manager" per la Gitto Costruzioni, una società edile siciliana. La Farnesina chiede massimo riserbo per la faccenda.
Tornano i Forconi, dal 9 al 13 dicembre blocco autotrasportatori$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Si avvicina il fatidico giorno dello sciopero indetto dal movimento dei Forconi prevista per il giorno 9 dicembre, lunedì prossimo. Ma cosa dobbiamo aspettarci esattamente? In primo luogo assisteremo a un blocco merci e allo sciopero degli autotrasportatori. Pare che lo sciopero abbia inizio dalle 22,00 dell’8 dicembre e che bloccherà le autostrade principali italiane. E’ previsto, pertanto. il blocco nazionale degli autotrasporti.
Advertisement
Advertisement