Terrorismo, fermati due siriani a Pozzallo$
web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Due siriani, uno dei quali minorenne, sono stati fermati dalla Digos di Ragusa nel porto di Pozzallo - dove erano arrivati su un traghetto proveniente da Malta - con l'accusa di terrorismo. Nei cellulari dei due sono state trovate immagini di kamikaze con cinture esplosive con il proclama "Da oggi nessuna pietà" riportato in arabo. Il fermo è avvenuto nell'ambito del potenziamento dei controlli disposti anche nei porti per il G7 di Taormina.
Al via il G7 di Taormina$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tra imponenti misure di sicurezza, si è aperto a Taormina la prima giornata del G7. Foto di famiglia per i leader del G7 con il suggestivo sfondo del Teatro Greco di Taormina. Il premier Paolo Gentiloni era al centro, in mezzo ai due capi di Stato Donald Trump ed Emmanuel Macron.
Cara Mineo,
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"L'arresto nei giorni scorsi di un pachistano per violenza sessuale commessa nei confronti di una nigeriana nel Cara di Mineo è l'ennesima conferma che la struttura, che ospita al momento circa 3.500 migranti, è ingestibile ed è un serio problema per l'ordine pubblico" anche per "i numerosi casi di abusi registrati e non tutti denunciati, tanto che lì ci sono molte donne che vivono con la paura di essere stuprate". Lo afferma il procuratore di Caltagirone Giuseppe Verzera.
Cara Mineo, abusa di nigeriana; arrestato pachistano$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Personale del commissariato della polizia di Stato di Caltagirone e agenti della Questura di Rimini, in servizio al Cara di Mineo, hanno arrestato un pachistano di 33 anni, Mubashar Mushtaq, per violenza sessuale su una nigeriana domiciliata nel Centro di accoglienza richiedenti asilo del Catanese.
Mattarella a Palermo:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Eppure il ricordo di quei giorni lontani di Palermo, così drammatici, così cupi e così segnati da tanta violenza e tanto dolore, permane pienamente vivido, in Italia e nel mondo. E provoca, tuttora, orrore e coinvolgimento, non soltanto in chi li subì personalmente o in chi li visse da vicino". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nell'aula bunker a Palermo dove si celebra il 25simo anniversario della strage di Capaci.
Crocetta assente alla celebrazione per Falcone$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, non ha partecipato alle celebrazioni per l'anniversario della strage di Capaci. Il governatore, indagato per concorso in corruzione nell'inchiesta della Procura di Palermo che ha portato in carcere l'armatore Ettore Morace e alle dimissioni di Simona Vicari (indagata per corruzione) da sottosegretario alle Infrastrutture, ha delegato il suo vice, Mariella Lo Bello, a presenziare all'iniziativa nell'aula bunker. Una scelta quella di Crocetta dettata per non creare polemiche.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Secondo sopralluogo nell'ospedale di Taormina da parte del servizio di sicurezza e medico del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Dopo avere dato parere positivo la prima volta, sono tornati al 'San Vincenzo' per accertare se la struttura di contrada Sirina sia in grado di fare fronte a pazienti che possono avere subito traumi violenti. "Siamo pronti a questa eventualità", ha spiegato loro il direttore sanitario dell'Azienda sanitaria provinciale, Gaetano Sirna.
Inchiesta Trapani, indagato anche Franza$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
L'armatore messinese Vincenzo Franza è indagato, col presidente della società Navigazione generale italiana spa Giuseppe La Cava, per concorso in corruzione nell'ambito dell'inchiesta che ha portato all'arresto, tra gli altri, di Ettore Morace, titolare della compagnia di aliscafi Liberty Lines. La notizia pubblicata dalla Gazzetta del Sud è stata confermata in ambienti investigativi.
25 anni dopo Capaci, il via alle celebrazioni$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Cominceranno con l'arrivo al porto di Palermo della Nave della legalità, con a bordo circa mille studenti provenienti da tutta Italia, le celebrazioni per i 25 anni dalla strage di Capaci in cui morirono i magistrati Giovanni Falcone e Francesca Morvillo e tre agenti della polizia di Stato della scorta: Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro.
Palermo, boss Dainotti ucciso in strada $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Giuseppe Dainotti, 67 anni, capomafia scarcerato nel 2014, è stato ucciso a colpi di pistola, in strada, a Palermo. Sarebbe stato affiancato da due killer, forse in moto, che gli avrebbero sparato in testa. La vittima era in bici, in via D'Ossuna, nel quartiere Zisa. A chiamare la polizia sono stati alcuni residenti della zona che hanno sentito i colpi di arma da fuoco.
Advertisement
Advertisement