Blitz nell'Ennese, 21 arresti per mafia$
Web
di Redazione
Carabinieri del Ros di Caltanissetta stanno eseguendo, in provincia di Enna ed in altre località italiane, 21 provvedimenti cautelari per associazione di stampo mafioso, omicidio, estorsione ed altro. Le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta, hanno permesso di ricostruire le dinamiche criminali relative alla famiglia mafiosa di Pietraperzia posta ai vertici di Cosa Nostra ennese.
L'auto dell'attivista bruciata dall'incendio di un cassonetto $
Web
di Redazione
Nell'ambito delle indagini sull'incendio che ha bruciato l'auto dell'attivista di Libera Chiara Natoli, la pista mafiosa, ipotizzata in un primo momento visto l'impegno della donna, potrebbe essere accantonata. Le immagini delle videocamere e i primi accertamenti degli investigatori farebbero pensare a un tentativo di dar fuoco a rifiuti abbandonati nella zona, il quartiere popolare del Borgo Vecchio: le fiamme, appiccate a un cumulo di immondizia, si sarebbe propagate fino a raggiungere la macchina della giovane.
Mafia, 10 arresti a Palermo per estorsioni e droga$
Web
di Redazione
Operazione antimafia della squadra mobile di Palermo. Dieci persone sono state arrestate, in esecuzione di un'ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Palermo, con l'accusa, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione aggravata dal metodo mafioso e traffico di sostanze stupefacenti anch'esso aggravato dalle modalità mafiose.
Palermo, incendiata auto di attivista Libera$
Web
di Redazione
Giovedì scorso, in occasione della Giornata in memoria delle vittime della mafia, aveva guidato il corteo organizzato da Libera a Palermo. Il giorno dopo, nel cuore della notte, le hanno bruciato l'auto che era parcheggiata sotto casa. Vittima dell'atto intimidatorio è Chiara Natoli, la giovane attivista di Libera. "Ricordare le vittime della mafia - aveva detto in un'intervista - vuol dire impegnarsi concretamente per i diritti e la giustizia sociale".
Rubano 80 cent, otto mesi di volontariato da scontare$
Web
di Redazione
A Gela, città dei baby killer e delle baby vittime della guerra di mafia divampata tra il 1987 e il ’99, tre minorenni dovranno svolgere per otto mesi attività di volontariato per avere compiuto, lo scorso anno, un “furto aggravato” di 80 centesimi. L’ha deciso il gup del tribunale dei minori di Caltanissetta accogliendo la richiesta di messa in prova dei difensori degli imputati.
Palermo, uomo ucciso dentro la propria auto$
Web
di Redazione
Un uomo, Francesco Manzella, 34 anni, con precedenti penali, è stato ucciso la notte scorsa a Palermo con un colpo di pistola alla testa. Il cadavere dell'uomo è stato trovato a bordo di una Polo Volkswagen, nei pressi della strada statale Palermo-Sciacca. L'allarme è stato da alcuni residenti della zona che hanno sentito gli spari.
Omicidio Scopelliti, 17 indagati tra questi Messina Denaro$
Web
di Redazione
La Procura distrettuale di Reggio Calabria ha indagato 17 tra boss e affiliati a cosche mafiose e di 'ndrangheta in relazione all'omicidio del sostituto procuratore generale della Corte di cassazione Antonino Scopelliti, ucciso il 9 agosto del 1991 in località "Piale" di Villa San Giovanni mentre faceva rientro a Campo Calabro.
Ucciso a New York Frank Calì, uomo di spicco del clan Gambino$
Web
di Redazione
L'italoamericano Francesco 'Frank' Cali', 53 anni, ritenuto il boss della famiglia Gambino, è stato vittima ieri sera di un agguato davanti alla sua residenza di Staten Island (New York City) ed è morto in ospedale a causa delle ferite riportate da colpi di arma da fuoco: lo riferiscono i media Usa, che citano la polizia locale. Secondo i media si tratta del primo assassinio di rilievo negli ambienti della criminalità organizzata di New York da oltre 30 anni. L'agguato è avvenuto alle 21:00 ora locale (le 2:00 di oggi in Italia).
Palermo, genitori aggrediscono insegnante a Palermo$
Web
di Redazione
Un'insegnante della direzione didattica Saverio Cavallari di corso dei Mille a Palermo è stata colpita con un pugno al volto dal genitore di un alunno. L'aggressione è avvenuta nel plesso della succursale in via Luigi Galvani, all'uscita dalla scuola elementare. La donna sarebbe stata raggiunta nel piazzale dai genitori dello scolaro, che avrebbero dato vita ad un'accesa discussione.
Catania, minaccia ex fidanzata con un coltello: arrestato$
Web
di Redazione
I poliziotto del commissariato Borgo Ognina hanno arrestato un 29enne per lesioni e minacce alla sua fidanzata. La ragazza è giunta al pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro in lacrime e in stato di agitazione per l’aggressione subita, riportando una diagnosi guaribile in 7 giorni.
Advertisement
Advertisement