Accoltella la famiglia, arrestato giovane in provincia di Palermo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un giovane di 26 anni con problemi psichiatrici, Giovanni Bottino, ha ferito a coltellate il padre di 52 anni, la madre di 42 anni, il fratello di 25 e la sorella di 16. E' avvenuto a Belmonte Mezzagno in provincia di Palermo. Il fratello è in gravissime condizioni al Civico. Il padre e la madre in prognosi riservata.
Enna, titolare molestava dipendenti: arrestato$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Da tre anni costringeva due dipendenti di un'impresa di pulizie a subire molestie sessuali, le minacciava si provvedimenti disciplinari le tormentava con decine di telefonate, le umiliava davanti ad altri colleghi di lavoro. L'uomo, un pregiudicato di 45 anni, è stato arrestato dalla Squadra mobile di Enna.

Sicilia sempre più povera: bruciati 835 milioni nel 2012$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sicilia sempre più povera. Tra il 2011 e il 2012, sono stati bruciati 835 milioni di euro. La flessione è stata determinata da diversi fattori, tra cui il calo dei consumi delle famiglie, -3,2 per cento, con una riduzione di oltre un miliardo di euro.
Sicilia, due nuovi sbarchi: Lampedusa e Mazara del Vallo$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Due sbarchi sono avvenuti in nottata sulle coste siciliane. Un barcone con a bordo 93 migranti, di cui 18 donne e 28 minori, è stato soccorso dalle motovedette della Guardia costiera a 25 miglia a Sud di Lampedusa. Trentanove tunisini, tutti uomini tra i 18 e i 27 anni, sono giunti a Mazara del Vallo.
Acireale, vandali in azione nella notte: brutalizzato viale Regina Margherita $
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Vandali in azione ad Acireale: nella notte tra sabato e domenica, infatti, alcuni ignoti hanno letteralmente raso al suolo degli alberi piantati in viale Regina Margherita non più tardi di qualche mese fa. Un'azione che ha brutalizzato la volontà comune di piantare quegli alberi. Il sindaco Garozzo: "Puniremo i colpevoli".
Trapani, i corpi di due turisti inglesi ritrovati in mare$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
I cadaveri di un uomo di 30 anni e di una donna di 25 anni, inglesi, sono stati ritrovati nel mare di Tre Fontane, frazione balneare di Campobello di Mazara. I corpi erano non molto distanti dalla battigia. I due non sono stati ancora identificati. Secondo una prima ricostruzione sarebbero annegati a causa di un malore. Forse avevano mangiato poco prima di fare il bagno.
Catania, morto il Prof. Pietro Barcellona$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Lutto nel mondo della cultura italiana: è morto il professore emerito di filosofia Pietro Barcellona. Il docente si è spento a Catania all'età di 77 anni. E' stato anche membro del Consiglio superiore della Magistratura e ha diretto il Centro per la Riforma dello Stato, fondato con Pietro Ingrao. Una figura di spicco dell’Università di Catania, dove ha insegnato diritto privato e filosofia del diritto presso la facoltà di Giurisprudenza.
Incidente sulla A19, morti due giovani$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Due persone sono morte in un incidente stradale sull'autostrada A19 tra Scillato e Tremonzelli; le vittime erano dirette a Palermo per la partita di calcio Italia-Bulgaria. Indagini sono in corso per stabilire la dinamica dell'incidente. In una nota l'Anas scrive che un autoveicolo, probabilmente a causa della pioggia improvvisa e della velocità, ha tamponato un tir che procedeva nella stessa direzione di marcia.
Istituto superiore di Sanità: "Muos non pericoloso, ma popolazione va monitorata"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il Muos in costruzione a Niscemi non ha alcun impatto negativo sulla salute della popolazione ma serve una costante sorveglianza sanitaria su chi vive nelle aree interessate. E’ quanto stabiliscono le conclusione finali della relazione dell’Istituto superiore di sanità, che ha valutato il rischio per la salute delle emissioni elettromagnetiche della nuova installazione Muos.
Motivazione sentenza Dell'Utri: "Mediava tra i boss e Berlusconi"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Marcello Dell'Utri, ex senatore Pdl, fu un vero e proprio 'mediatore contrattuale' del "patto" tra Cosa Nostra e l'ex premier e leader del centrodestra Silvio Berlusconi. Lo dicono le motivazioni della condanna diffuse oggi, dopo la sentenza a sette anni di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa emessa nel marzo scorso.
Advertisement
Advertisement