Dda Palermo arrestata cinque persone: tra questi figlio autista Riina$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di mafia ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fuggire. In carcere tra gli altri è finito Giuseppe Biondino, figlio di Salvatore Biondino, autista e uomo di fiducia di Totò Riina. Per gli inquirenti è il nuovo "reggente" del mandamento di San Lorenzo ed è accusato di diverse estorsioni. I provvedimenti sono stati eseguiti dai carabinieri.
Sestriere, ennese muore sulle piste da sci$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tragedia sulle piste di Sestriere, nel pieno di una stagione rilanciata dalle abbondanti nevicate di inizio gennaio. Giovanni Bonaventura, ingegnere trentunenne, è andato a sbattere contro la barriera paravento ed è morto sul colpo. Stava scendendo dalla pista 'Cresta' del comprensorio 'Via Lattea', un tracciato non difficile. Forse andava troppo veloce. Forse non era abbastanza esperto. Di certo non è riuscito a frenare, a bloccarsi con i bastoncini ed è finito contro la barriera in legno, montata per impedire al vento di spazzare via la neve con raffiche particolarmente forti.
Siracusa, minorenne incinta corriere della droga $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Una quindicenne incinta utilizzata come corriere della droga. È uno degli aspetti emersi nell'indagine dei carabinieri di Siracusa che ha smantellato una banda che agiva tra la città e la provincia. I militari stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di dieci persone, responsabili di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
Lampedusa, tunisino accoltellato: scatta la rivolta $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un tunisino ha sferrato una coltellata al volto di un connazionale ed è stata questa la scintilla che ha acceso la rivolta nell'hotspot di Lampedusa. I due migranti, di 34 e 23 anni, giunti sull'isola da pochi giorni, hanno litigato per banali motivi. Dopo che uno ha sferrato la coltellata, gli altri ospiti della struttura - già nervosi per i ritardi nei trasferimenti - si sono divisi in due fazioni, parteggiando per l'uno o per l'altro dei litiganti.
Riina consegnato ai Carabinieri dopo accordo con Provenzano$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"L'arresto di Riina fu frutto di un compromesso vergognoso che certamente era noto ad alcuni ufficiali del Ros come Mori e de Donno, fu frutto di un progetto tenuto nascosto a quegli esponenti delle istituzioni e quei magistrati che credevano invece nella fermezza dell'azione dello Stato contro Cosa nostra". A ripercorrere l'arresto del padrino, finito in manette nel 1993, è il pm Vittorio Teresi certo che Riina venne "consegnato" ai carabinieri dall'ala di Cosa nostra vicina a Bernardo Provenzano.
Le mani della mafia sugli impianti petroliferi a Gela: sequestrate cinque aziende$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La direzione investigativa antimafia di Caltanissetta ha sequestro cinque aziende di Gela controllate dalla famiglia mafiosa dei Rinzivillo. Fornivano manodopera altamente specializzata nel settore degli impianti petroliferi, in Italia e all’estero. A dirigere le ditte, del valore complessivo di un milione e 200 mila euro, sarebbe stato Valerio Longo, marito di Monica Rinzivillo e uomo di fiducia del clan.
Maltrattava la sua compagna: arrestato 27enne rumeno$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
L’ex compagna e i suoi genitori hanno raccontato ai carabinieri mesi da incubo. La giovane donna veniva ripetutamente picchiata, presa a morsi in tutto il corpo e segregata in casa. Ai militari l’ex convivente ha raccontato di non potere mai uscire da sola e di dovere stare in casa ad aspettate Florin Adrian Nita, romeno di 27 anni, con il quale la donna lo scorso anno aveva iniziato una relazione.
Ragusa, spacciavano fiumi di eroina: arrestati$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Oltre 70 carabinieri del comando provinciale di Ragusa stanno eseguendo un'ordinanza del cautelare, emessa dal Gip su richiesta della Procura, nei confronti di nove indagati e stanno eseguendo decine di perquisizioni, nei confronti di presunti appartenenti a un gruppo dedito al traffico e allo spaccio di sostanza stupefacente.
Siracusa, in manette la banda dell'escavatore$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
I carabinieri di Siracusa, nell’ambito dell’operazione “Voragine”, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip Andrea Migneco, nei confronti di 9 persone accusate di associazione per delinquere, ricettazione e furto aggravato commessi fra il maggio e il novembre dell’anno 2016 in vari comuni della provincia aretusea ed etnea.
Emergenza rifiuti, Musumeci:
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Emergenza rifiuti. Per fare il punto della situazione e tracciare una sorta di road map della situazione il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha incontrato a Palazzo d'Orleans una rappresentanza di sindaci del Palermitano.
Advertisement
Advertisement