Palermo, compra un gelato e ci trova un dito$
Web
di Redazione
Compra un cono gelato in un bar di Palermo e dentro ci trova un dito mozzato. La storia, pubblicata sul Giornale di Sicilia, è accaduta a un palermitano che ha immediatamente avvertito i carabinieri. I militari hanno interrogato proprietari e dipendenti del locale e hanno scoperto che uno degli impiegati si era tranciato di netto una falange mentre lavorava. Solo che nessuno si era preoccupato di cercare il pezzo di dito saltato.
Incassa assicurazione da moglie morte: il figlio lo denuncia$
Web
di Redazione
Avrebbe incassato 14.000 euro di un'assicurazione intestata alla moglie tre giorni dopo il suo decesso, esibendo la carta di identità della defunta e facendo firmare la quietanza a una donna che aveva spacciato per lei. E' l'accusa contestata a un vedovo di Catania che è stato denunciato dal commissariato Borgo Ognina per truffa e sostituzione di persona. La polizia ha indagato due dipendenti dell'agenzia per calunnia e falso ideologico.
Pozzallo, doppio sbarco migranti: in 126 su nave Ong$
Web
di Redazione
Sono in corso a Pozzallo le operazioni di sbarco di 235 migranti soccorsi nel mare Mediterraneo arrivati su due imbarcazioni nel porto del Ragusano. Sono 109 a bordo di nave Diciotti della Guardia costiera italiana e 126 della Seefuchs imbarcazione da diporto battente bandiera olandese, ma riconducibile a una Ong tedesca.
Palermo, tutti in fila per il
Web
di Redazione
C'è già una fila di persone lunga centinaia di metri per visitare il velierod ella marina militare ''Amerigo Vespucci'' attraccato al porto di palermo alla banchina Vittorio veneto. La nave è visitabile domani dalle 11 alle 12.30 e dalle 15 alle 17.30 e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.
Avvocato catanese truffava i propri clienti: arrestato$
Web
di Redazione
Avrebbe ottenuto il riconoscimento dell'indennizzo in favore di decine di suoi assistiti con sentenze del Tribunale del lavoro in cause per irregolare licenziamento da una partecipata a un Ente pubblico, ma ne avrebbe consegnato ai clienti una parte e in alcuni casi l'avrebbe trattenuto tutto per sé. E' l'accusa contestata all'avvocato Fabio Gaetano Cavallaro, di 49 anni, originario di Milano, che è stato arrestato dalla guardia di finanza del comando provinciale etneo e posto ai domiciliari per truffa aggravata e autoriciclaggio.
Incendio in un  Club Med nel ragusano, turisti in salvo$
Web
di Redazione
Un incendio si è sviluppato nella zona dell'antica città-stato di Kamarina, una riserva del Ragusano, dove insistono tra l'altro un paio di villaggio turistici: il Club Med e l'ex Kastalia. L'incendio è alimentato dal forte vento di scirocco che non aiuta l'opera dei numerosi vigili del fuoco intervenuti. All'opera anche un elicottero dei pompieri di Catania ed è stato chiesto l'intervento anche dei Canadair. Per motivi precauzionali si sta procedendo a evacuare gli ospiti del Club Med e dell'intero sito. Molti turisti sono andati in spiaggia per mettersi la riparo.
Catania, arrestato per droga capoclan di Picanello$
Web
di Redazione
La polizia ha arrestato a Catania Marco Battaglia, 49 anni, per associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, con l’aggravante del ruolo direttivo, nonché quella della finalità mafiosa, il gruppo del rione Picanello del clan Santapaola-Ercolano. Nei suoi confronti personale della squadra mobile ha eseguito una misura cautelare emessa dopo la sentenza di primo grado, di due giorni fa, che lo ha riconosciuto colpevole dei reati contestati e condannato a 30 anni di reclusione.
Annuncio choc del comune di Boccadifalco, rischio crolli$
Web
di Redazione
Con un avviso shock, il comune di Palermo ha avvertito centinaia di cittadini che abitano sotto il costone montuoso di Boccadifalco, nella periferia sud della città, che la zona è a rischio "molto elevato" di dissesto, "in cui sono possibili gravi refluenze: gravi lesioni alle persone fino alla perdita di vite umane, oltre che danni funzionali o gravi agli edifici, infrastrutture, alle attività economiche e al patrimonio ambientale".
Tratta di romeni, arrestati in cinque con l'accusa di caporalato$
Web
di Redazione
Alloggi fatiscenti privi di riscaldamento, indumenti prelevati dai rifiuti e vitto scadente o scaduto: erano l'unica 'paga' che un gruppo di romeni davano a loro connazionali in cambio di lavoro nei campi o, per alcune giovani, anche minorenni, obbligandole a prostituirsi. E chi si ribellava era vittima di violenza inaudita. E' quanto emerso da un'indagine della polizia di Ragusa che ha fermato cinque romeni per caporalato, associazione a delinquere, traffico di esseri umani e sfruttamento pluriaggravato della prostituzione, anche minorile.
Blitz della polizia contro fiancheggiatori di Messina Denaro$
Web
di Redazione
Blitz della Polizia contro la rete di fiancheggiatori che protegge la latitanza del boss Matteo Messina Denaro: dall'alba sono in corso una serie di perquisizioni disposte dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo in diversi comuni della provincia di Trapani. Complessivamente sono 17 gli indagati nella nuova inchiesta.
Advertisement
Advertisement