Caso Humanitas:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
"Rammarico" per la notizia sulla revoca della delibera sul nuovo centro oncologico di Catania, che "non è stata ancora comunicata" è espresso dall'Humanitas che, in una lettera a direzione, presidenza e assessorato della Regione, sottolinea che "l'atto comporterebbe il blocco di un investimento di oltre 100 milioni di euro di fondi privati a totale beneficio della Sanità siciliana". La società si "riserva ogni forma di tutela" nei confronti della Regione.
Crocetta: "Pronti al dialogo con Alfano"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
“Dialogheremo con il Nuovo centrodestra di Alfano. Più largo è il consenso, più stabile il governo”. L’ha detto il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. Il governatore ha raccolto l’invito alla collaborazione che due giorni fa gli aveva rivolto il sottosegretario Giuseppe Castiglione, ex coordinatore regionale del Pdl, passato con la formazione di Alfano.
Palermo, donna sgozzata in casa$
Flickr
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Una donna di 63 anni, Grazia Rosaria Quadrini, è stata trovata sgozzata nella sua abitazione in via Tommaso Aversa, a Palermo.
A trovare il corpo della donna è stato il fratello che non aveva sue notizie da giorni e, preoccupato, era andato a controllare che fosse tutto a posto. La Quadrini era distesa a terra nuda con una ferita profonda da arma da taglio alla gola. Le indagini sono condotte dalla polizia.
Etna, nuovo e spettacolare episodio parossistico$
Flickr
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Stanotte l’Etna ha dato vita al 16° parossismo del 2013, il 3° dopo la lunga pausa estiva. Il parossismo odierno ha seguito quello di lunedì scorso, 11 novembre, che però era stato “nascosto” dal maltempo nonostante avesse avuto particolare intensità.
Sanità Sicilia, è record di amputazioni. Crocetta:
Web
di Gaetano Russo
In Sicilia è allarme amputazioni. l’Anio (Associazione Nazionale per le Infezioni Osteoarticolari) dichiara che nel 2012 i tagli di arti inferiori, in soggetti con gravi infezioni ossee ed articolari, ammontano a 1249. In Lombardia nello stesso anno non si è andati oltre i 720 interventi. Il dato della Sicilia è il più alto in Italia, ma anche notevolmente più alto rispetto alle altre regioni. Crocetta: "Verificheremo".
Gela, incendio doloso in assessorato ai lavori pubblici$
Flickr
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un incendio doloso ha distrutto parte dell'assessorato comunale ai lavori pubblici a Gela. I malviventi si sono arrampicati fino al secondo piano e hanno forzato la finestra dell'ufficio dell'assessore, Carmelo Casano, esponente del Pd e del movimento «Il Megafono», nonché stretto collaboratore del presidente della Regione, Rosario Crocetta.
Palermo, giornata di tensione tra scioperi e occupazioni$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Circa seimila persone hanno manifestato oggi a Palermo in occasione dello sciopero generale indetto da Cgil, Cisl e Uil contro la legge di stabilità. In piazza anche studenti e "No Muos".
Catania e Termini Imerese: da Ue 136 milioni per metropolitane$
Flickr
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Contribuire all'estensione della metropolitana di Catania e alla realizzazione dell'interporto di Termini Imerese: sono questi i due obiettivi dei 136,6 milioni di euro stanziati oggi dalla Commissione Ue a favore della Sicilia nel quadro del Fondo europeo di sviluppo regionale.
Parmitano: "L'amore per la Sicilia è amore per la Terra"$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
E' felice di essere a terra l'astronauta Luca Parmitano rientrato due giorni fa dopo sei mesi trascorsi sulla stazione spaziale, "ma sento tutti i miei 80 chili sulle spalle", ha detto l'astronauta nel collegamento da Houston, organizzato dall'Agenzia spaziale italiana (Asi), dove si trova per affrontare nuovi test e gli esercizi di riabilitazione. "L'espressione che ho visto negli occhi delle mie due bambine resterà con me per il resto della vita" ha detto Parmitano.
Riina dal carcere: "Di Matteo deve morire"$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Dal carcere di Opera Totò Riina si sarebbe lasciato andare a uno sfogo con un detenuto - dopo un'udienza del processo sulla trattativa Stato-mafia: "Di Matteo deve morire. E con lui tutti i pm della trattativa, mi stanno facendo impazzire", parole ascoltate, da un agente penitenziario. "Quelli lì devono morire, fosse l'ultima cosa che faccio", ha concluso Riina.
Advertisement
Advertisement