Abusi su quattro minorenni: arrestato pastore evangelico$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Con l'accusa di abusi sessuali su quattro ragazze minorenni, un pastore della Chiesa evangelica pentecostale di Marsala, di 66 anni, pensionato, è stato posto agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Trapani dai militari della sezione di pg dei carabinieri della Procura di Marsala. Secondo l'accusa, l'uomo diceva alle ragazze che erano possedute da "spiriti maligni" e con questa scusa, facendo loro credere che doveva "liberarle", le avrebbe palpeggiate nelle parti intime.
Catania, si suicida militare Usa dopo presunta violenza a donna$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Si sarebbe ucciso lanciandosi sotto un Tir sulla tangenziale di Catania dopo avere violentato una giovane con la quale aveva trascorso la serata. Non sarebbe stato vittima di un incidente stradale, come era sembrato in un primo momento, ma si sarebbe suicidato il 28enne americano, in servizio nella base militare Usa di Sigonella, morto ieri mattina nei pressi dello svincolo per la zona industriale.
Taormina, ladri catanesi arrestati in trasferta$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Maxi operazione dei Carabinieri nel Messinese, arrestata una banda di quattro catanesi dedita ai furti in appartamento a Taormina. In manette sono finiti Michael Santo Antonio Battaglia, 25 anni, Alfio Bonconsiglio, 49 anni, Tommaso Savasta, 43 anni, e Rosario Stefano Parisi, 40 anni.
Terremoto, sciame sismico sull'Etna$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Uno sciame sismico di forte intensità è stato registrato sul versante sud del monte Etna: l'Ingv di Catania, infatti, ha rilevato oltre 50 sismi, diversi dei quali con magnitudo superiore a 3. Il movimento di maggiore intensità si è verificato alle 10.51 e ha fatto registrare una magnitudo pari a 3.5. I terremoti non sono stati avvertiti dalla popolazione e, al momento, non si hanno notizie di danni a persone o cose.
Riina risponderà al processo Stato-Mafia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La sorpresa è arrivata a udienza chiusa, quando la corte stava per lasciare l'aula. E' stato allora che il boss Totò Riina ha fatto sapere attraverso il suo legale, l'avvocato Giovanni Anania, che risponderà alle domande di pm e avvocati nel processo sulla trattativa Stato-mafia. Un colpo di scena che le parti non si aspettavano - sarebbe la prima volta che il padrino corleonese si sottopone all'esame - che difficilmente porterà, però, a novità sostanziali per il dibattimento che cerca di far luce sul presunto patto tra i boss e pezzi delle istituzioni. Riina è l'unico dei 10 imputati ad avere accettato di rispondere alle domande.
Nuova condanna per Ciancimino$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Nuova condanna, a tre anni e sei mesi, per Massimino Ciancimino, il figlio dell'ex sindaco di Palermo Vito: a Bologna era imputato per calunnia nei confronti di Rosario Piraino, dell'Aisi. Il 'super-testimone' del processo sulla presunta trattativa Stato-Mafia, arrestato e finito in carcere il 24 gennaio per un'altra condanna a Palermo, rispondeva, nel processo bolognese, di aver falsamente accusato di minacce Piraino nel 2009, quando risiedeva a Bologna.
Truffa tra i Nebrodi, scoperti 191 falsi braccianti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Guarda di Finanza ha scoperto a Patti (Me) un'ingente truffa per oltre quattrocentomila euro, ai danni dell'Inps, denunciando i titolari di due ditte C.G. di 67 anni e F.N. di 36 anni, e 191 falsi braccianti agricoli, ed individuando ben ventiseimila giornate lavorative fittizie. Sono accusati di induzione al falso del pubblico ufficiale e truffa ai danni degli enti previdenziali.
Catania, duro colpo al clan Santapaola: 13 arresti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un'inchiesta antimafia della Procura di Catania ha permesso di infliggere un duro colpo al gruppo di Cosa nostra del rione Picanello, ritenuto uno dei più fedeli al clan Santapaola, con l'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare per 13 persone, tre delle quali già detenute.
Arrestate quattro persone a Catania: in casa armi da guerra$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Quattro persone sono state arrestate la notte scorsa, nel quartiere San Leone, da agenti delle volanti della polizia di Stato di Catania per porto abusivo di armi comuni e da guerra di munizioni e ricettazione. Sono Concetto Piterà, di 41 anni, Alfio Cristian Licciardello, di 25, Salvatore Bonaccorsi, di 40, e Antonino Guardo, di 29. Sono stati bloccati, dopo un inseguimento, dentro un edificio dove la polizia ha trovato due borsoni contenenti un piccolo arsenale.
Caso WindJet, chiesto rinvio a giudizio per 17$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Mandare a processo tutti i 17 imputati per tutti i capi di imputazione contestati loro". Così i pm Alessandro Sorrentino e Alessandra Tasciotti hanno ribadito al Gup di Catania, Gaetana Bernabò Distefano, la richiesta di rinvio a giudizio per bancarotta fraudolenta in relazione al dissesto della compagnia aerea low cost Wind jet, ammessa alla procedura di concordato preventivo con un passivo di oltre 238 milioni di euro. La stessa richiesta è stata avanzata dai legali delle parti civili: il Codacons, l'Inps e il commissario giudiziario della società.
Advertisement
Advertisement