Catania, Gip convalida il fermo ai tre aggressori delle ragazza violentata$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Restano in carcere i tre catanesi di 34, 32 e 23 anni fermati domenica scorsa dai carabinieri dopo avere violentato una 25enne della provincia etnea all'uscita da una discoteca di Catania. Lo ha deciso il Gip che ha convalidato il provvedimento e, accogliendo la richiesta della Procura, ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.
Catania, 25enne violentata dopo la discoteca$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Una 25enne è stata violentata nella notte tra sabato e domenica da tre italiani, di 36, 34 e 23 anni, che sono stati poi fermati da carabinieri. La Procura oggi chiederà la convalida del provvedimento. La notizia ha trovato conferma in ambienti investigativi e giudiziari. La giovane, secondo quanto si è appreso, aveva accettato di essere riaccompagnata a casa da uno dei tre che conosceva, a conclusione di una serata in una discoteca a Catania. Quando è salita nell'auto ha trovato gli altri due già dentro la vettura.
La Boldrini invita la dottoressa catanese violentata alla Camera$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Ammiro la sua forza e la sua determinazione, lei è un esempio". E' quanto ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, nel corso di una telefonata alla dottoressa della guardia medica di Trecastagni violentata mentre svolgeva il turno di notte.
Porto Empedocle, 17enne muore per incidente con lo scooter$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Un diciassettenne di Porto Empedocle (Ag), Giuseppe Barbato, è morto stanotte a causa di un incidente stradale verificatosi lungo la Passeggiata archeologica di Agrigento. Il giovane era alla guida della sua Honda Sh quando avrebbe perso il controllo del mezzo. Dei rilievi e delle indagini si stanno occupando i carabinieri. E' rimasta gravemente ferita una coetanea che viaggiava con lui. La ragazza è stata portata all'ospedale di Agrigento dove è stata già operata. La prognosi sulla vita è riservata. Entrambi i giovani, secondo gli accertamenti dei carabinieri, indossavano il casco, regolarmente allacciato.
Sesso con studentessa, arrestato professore$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un professore di 47 anni intratteneva una relazione sentimentale e avrebbe avuto rapporti sessuali con una sua allieva di età inferiore a 16 anni che frequenta un istituto superiore a Partinico (Pa). L'uomo è stato arrestato dai carabinieri e posto ai domiciliari per decisione del Gip.
Palermo, bimbi ingeriscono sturalavandini, ricoverati in gravi condizioni$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Due fratellini di 2 e 4 anni hanno ingerito un prodotto granulare per sturare il lavandino, una sostanza tossica e corrosiva usata per i sanitari. I familiari hanno avvertito il 118 e la Polizia. E' accaduto a Palermo in via Costante Girardengo, nel popolare quartiere Zen. Lo dicono dall'ospedale Villa Sofia. Un bambino è in Rianimazione all'ospedale dei bambini l'altro è in osservazione nel pronto soccorso pediatrico dell'ospedale Vincenzo Cervello.
Bagheria, revocato obbligo di firma al sindaco$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Il gip di Termini Imerese ha revocato la misura dell'obbligo di firma imposta al sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, che si era autosospeso dal M5S. La revoca era stata chiesta al termine dell'interrogatorio di garanzia dai legali di Cinque indagato per falso ideologico, violazione del segreto d'ufficio e abuso d'ufficio.
Arrestato dopo violenza sessuale su minorenne disabile$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Polizia di Stato di Ragusa ha arrestato un romeno di 38 anni per avere più volte violentato sessualmente una sua parente minorenne disabile, che vive in provincia. Le indagini erano state avviate dalla squadra mobile della Questura dopo la madre aveva portato la ragazzina in ospedale a Ragusa per dei dolori al basso ventre. La visita dei medici ha accertato la violenze sessuale subita dalla minorenne disabile e la madre ha presentato una denuncia in Questura.
Mafia, condannati a 278 anni di carcere boss di Palermo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il gup di Palermo Nicola Aiello ha condannato complessivamente a 278 anni di carcere 34 dei 40 imputati del processo denominato Panta Rei. Alla sbarra boss, gregari ed estortori dei clan mafiosi di Porta nuova, Villabate e Bagheria, arrestati a dicembre del 2015. Le accuse contestate, a vario titolo, erano associazione mafiosa, estorsioni, spaccio di droga. Assolti in 6. Il processo si è celebrato col rito abbreviato.
Catania, 42enne muore pe rio morbillo: non era vaccinato$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Quarto decesso a causa del morbillo dall'inizio dell'anno: è un uomo di 42 anni non vaccinato. Il caso si è verificato nel reparto Malattie infettive dell'ospedale Ferrarrotto di Catania nella settimana 18-24 settembre ed è stato notificato il 20 settembre dalla Azienda sanitaria provinciale (Asp). Lo rende noto il bollettino settimanale del ministero della Salute. L'inizio dei sintomi è avvenuto l'8 settembre (febbre) e il 10 settembre è comparso l'esantema. Gli esami specifici confermano la diagnosi di morbillo (PCR positiva). Il paziente era immunodepresso.
Advertisement
Advertisement