Emiliano a Caltanissetta:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"L'elenco di criticità da risolvere è lungo, abbiamo una pubblica amministrazione che costa ancora moltissimo e non assume neanche i giovani validissimi che noi prepariamo e sui quali investiamo moltissimo". Lo ha detto il candidato alla segreteria nazionale del Pd Michele Emiliano rispondendo, a Caltanissetta, ai giornalisti che gli hanno chiesto di indicare i problemi più urgenti da risolvere nel Paese.
Anfiteatro di Siracusa sommerso dalle erbacce$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Dell'anfiteatro riportato alla luce nel 1839, tra le realizzazioni edilizie più rappresentative della prima età imperiale romana all'interno del parco archeologico della Neapolis a Siracusa, al momento si può ammirare ben poco: il sito, tra i più importanti in Sicilia anche per numero di presenze, si presenta agli occhi di turisti e visitatori sommerso dalle erbacce dalle quali a malapena si riescono a intravedere il sistema di scale scavato nella roccia e l'arena col suo ampio vano rettangolare.
Omicidio Loris, presentato ricordo contro condanna della madre$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
L'avvocato Francesco Villardita ha presentato ricorso contro la sentenza di primo grado del Gup di Ragusa, Andrea Reale, che, il 17 ottobre 2016, a conclusione del processo col rito abbreviato condizionato, ha condannato Veronica Panarello a 30 anni di reclusione per l'omicidio del figlio Loris, di 8 anni, e per l'occultamento del cadavere del piccolo. Il delitto è avvenuto il 29 novembre 2014 nella loro casa di Santa Croce Camerina, nel Ragusano.
Mafia, 11 assoluzioni e 5 condanne tra i boss palermitani$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Si è concluso con 11 assoluzioni e cinque condanne il processo, celebrato in abbreviato dal gup Omar Modica, nei confronti di capimafia, gregari ed estortori dei clan mafiosi di Bagheria, Villbate, Ficarazzi, Casteldaccia e Altavilla Milicia. Molte le assoluzioni eccellenti tra cui quelle dei boss Nicola Eucaliptus, Giuseppe Scaduto Onofrio Morreale.
Ennesima lite, lui l'accoltella nel sonno$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Omicidio la notte scorsa a Caltagirone: un uomo di 53 anni, Salvatore Pirronello, che avrebbe accoltellato nel sonno la convivente, Patrizia Formica, di 47 anni, e poi si è costituito nella caserma dei carabinieri confessando il delitto. Quattro colpi di coltello mentre la donna dormiva nel loro letto matrimoniale.
Troppo denuncie:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Non siamo più nella condizione di continuare, troppe pressioni. L'emittente è in vendita. Abbiamo voluto quindi lanciare questa notizia per trovare un acquirente. Poi il nuovo proprietario farà come vuole". Lo ha detto Pino Maniaci, direttore di Telejato, annunciando la vendita dell'emittente. Il giornalista è indagato per estorsione non aggravata.
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E' "confuso, anche molto pentito", e "sta realizzando soltanto adesso quello che ha fatto". Così Salvatore Pirronello, 57 anni, secondo il suo legale, l'avvocata Assunta Nicolosi, nell'interrogatorio di garanzia reso dall'uomo davanti al Gip di Caltagirone che dovrà decidere sulla convalida del suo arresto per l'omicidio aggravato della convivente, Patrizia Formica, di 47 anni, uccisa ieri a coltellate mentre dormiva.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Via libera da parte dei ministeri all'Economia e alla Salute alla nuova rete ospedaliera siciliana: si è concluso così l'incontro a Roma con l'assessore regionale alla Sanità, Baldo Gucciardi e il suo staff tecnico. "Si tratta di un risultato straordinario e sofferto" dice Gucciardi.
Nicolosi, uccise i rapinatori: a processo gioielliere $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sarà processato per duplice omicidio e tentativo di omicidio il gioielliere di Nicolosi, Guido Gianni, di 57 anni, che il 18 febbraio del 2008 uccise due rapinatori e ne ferì un terzo che avevano assaltato il suo negozio, minacciando di uccidere la moglie con una pistola poi risultata a salve e senza il tappo rosso.
Pino Maniace a processo per estorsione$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il Gup di Palermo Gabriella Natale ha rinviato a giudizio con l'accusa di estorsione il direttore di Tele Jato, Pino Maniaci, per anni simbolo di battaglie antimafia nel palermitano. Il processo, che comincerà il 19 luglio davanti alla seconda sezione del tribunale, è stato disposto anche per altri 10 imputati: boss ed estortori.

 |  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395

Advertisement
Advertisement