Aeroporto Catania, primi disagi per la chiusura della pista$
Flickr.com
L’aereo Roma Fiumicino-Catania Sigonella dell’Alitalia AZ1735 il cui atterraggio era previsto ieri alle 22.44 ha in realtà riportato gli oltre 200 passeggeri nella città di destinazione solo dopo le 3 del mattino. Il volo, infatti, è stato improvvisamente dirottato su Palermo, dopo 40 minuti in cui si è sorvolato il capoluogo etneo, perché “il parcheggio degli aerei di Sigonella era pieno e altri 4 apparecchi avevano la priorità d’atterraggio”.
Blocco dei Tir, Aias annuncia nuovo sciopero dal 24 al 28 Novembre$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
L'Aias, l'Associazione imprese autotrasportatori siciliani, ha indetto un blocco del traffico merci dal 24 al 28 novembre prossimi. L'astensione dal lavoro è annunciata dal presidente Giuseppe Richichi, che ha dichiarato di avere "proclamato il fermo dei servizi di autotrasporti merci in quanto sulle questioni sollevate dai 'padroncini' non sono stati trovati spiragli di dialogo con alcun organo istituzionale".
Fiamme gialle nella sede WindJet$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Perquisizioni sono state eseguite dalla Guardia di finanza negli uffici di Alitalia e Windjet. I controlli dei finanzieri chiudono la prima fase delle indagini preliminari avviate la scorsa estate e relative alla denuncia di Windjet nei confronti di Alitalia e alla verifica della sussistenza di reati nella gestione di Windjet e in particolare nella tenuta redazione della documentazione contabile.
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Questo è quanto si legge nella memoria scritta dai pm di Palermo nell'ambito della trattativa tra lo Stato e Cosa nostra. "Un patto di convivenza che, da un lato, significava la ricerca di nuovi referenti politici e, dall'altro lato, la garanzia di una duratura tregua armata dopo il bagno di sangue che in quegli anni aveva investito l'Italia", concludono i pm.
Lampedusa, nuova tragedia in mare: undici le vittime$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Salgono a 11 i cadaveri (8 di donne) recuperati in mare in seguito al naufragio avvenuto ieri a 35 miglia dalla Libia e a 140 da Lampedusa di un gommone carico di migranti. Due motovedette della Guardia Costiera ed una nave della Marina Militare italiana, intervenute in soccorso, hanno salvato 70 persone. Tra di loro otto donne, una incinta.
Il figlio morì suicida a Palermo, padre denuncia Fornero per il suo
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Per molti sarà un'esagerazione. Ma per Claudio Zarcone, sporgere querela contro il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, che ha definito i giovani italiani troppo "choosy", è l'unico modo per evitare "che mio figlio Norman venga ucciso ancora una volta".
E’ salvo il turista inglese che era dato per disperso da ieri sera sul versante sud dell’Etna, nella zona del rifugio Sapienza, a 2000 metri di altitudine.
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
Gli uomini del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico e i militari della guardia di finanza stanno perlustrando la zona intorno al rifugio Sapienza, a quota 2000 metri, dove l’uomo, 55 anni, escursionista esperto, potrebbe essersi smarrito a causa del maltempo che ieri ha colpito anche la Sicilia orientale.
Mafia, blitz a Palermo: 40 arresti per smantellare il mandamento mafioso della Noce$
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Maxi operazione della polizia con 41 arresti nel quartiere palermitano della Noce. Un blitz concluso all’alba del 23 ottobre dagli uomini del questore Nicola Zito ha disegnato la nuova nomenclatura di Cosa Nostra fra la Noce che fa da capofila e altri due quartieri ad alto rischio mafia, Altarello e Cruillas-Malaspina. Richieste di pizzo e danneggiamenti che non hanno risparmiato nemmeno la produzione Rai di “Magnolia film” per la fiction “Il segreto dell’acqua” andata in onda lo scorso inverno con Riccardo Scamarcio per protagonista.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E’ successo la notte scorsa, intorno all’01.30, in via Giovanni Meli presso il ristorante “Tina Pica” quando, durante un ricevimento nuziale, la cena si è trasformata in un campo di battaglia con botte da orbi tra le famiglie degli sposi. Ad affrontarsi due nutrite fazioni di cittadini nigeriani. Fermato anche l'ex giocatore del Torino, ora al Ribera, Omolade.
Advertisement
Advertisement