Omicidio Palermo, per pm atto premeditato$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La procura di Palermo non crede che sia stato un raptus ad armare la mano del 23enne Samuele Caruso, contro le sorelle Lucia e Carmela Petrucci, di 18 e 17 anni, quest’ultima morta sotto una serie mortale di fendenti. Il reo confesso Caruso: "Non ce l'avevo con Carmela, l'ho colpita per sbaglio." Intanto Lucia chiede della sorella, ma ancora non conosce la verità.
Palermo, accoltellata 17enne: difendeva la sorella dalla furia dell'ex fidanzato$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Una lite furibonda si è conclusa con una tragedia, oggi pomeriggio, in via Uditore, a Palermo. Una ragazza di 17 anni, Carmela Petrucci, è stata uccisa a coltellate nell’androne di uno stabile nel capoluogo siciliano, mentre la sorella Daniela, 18 anni, ferita anche lei, è stata immediatamente trasferita all’ospedale Cervello in codice rosso. Arrestato il killer, l'ex fidanzato della sorella maggiore.
Catania, duro colpo ai Santapaola$
Flickr.Com
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Duro colpo per il clan Santapaola di Catania. Cinque persone sono state arrestate dalla squadra mobile di Catania, nell’ambito di un’operazione condotta dalla Procura contro l’intestazione fittizia di beni; sequestrate anche tre società.
Disabili, Italia tra gli ultimi in Europa per risorse destinate alla protezione sociale$
Flickr.com
Si spendono 438 euro pro-capite annui, meno della media europea (531 euro), lontanissimi dal Regno Unito (754 euro). Indietro nell’inserimento lavorativo, poche risorse per la scuola. Il modello italiano rimane assistenzialistico, responsabilità scaricate sulle famiglie
Aligrup: lavoratori in sciopero, chiusi molti negozi$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La vertenza Aligrup continua a tenere banco. In ballo c'è la trattativa con la Coop, che avrebbe dovuto acquisire circa il 70% dei negozi, e che invece da circa due settimane si è arenata. Nel frattempo, altre società si sono fatte avanti. Intanto cresce la paura nei circa 2000 lavoratori del gruppo vedono lontana la risoluzione della trattativa.
Palermo, vigilessa travolta da auto pirata: condizioni gravissime$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un'agente della polizia municipale di Palermo è rimasta gravemente ferita dopo essere stata travolta la notte scorsa da un'auto pirata. Incidente avvenuto sulla circonvallazione mentre la vigilessa stava piazzando un autovelox.
Flickr
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
"Il capo dello Stato non è un monarca assoluto. E quindi non può godere di un'immunità assoluta". Questo è quanto trapela in uno dei passaggi presenti nella memoria depositata questa mattina alla cancelleria della Corte Costituzionale, memoria con la quale la Procura di Palermo si costituisce in giudizio nel conflitto d'attribuzione sollevato dal Quirinale, nell'ambito dell'inchiesta sulla trattativa tra Stato e mafia.
Palermo, operatori della formazione e forestali in piazza in attesa dell'esito della giunta$
Flickr.com
Sono un migliaio i manifestanti del settore della formazione che stanno protestando a piazza Indipendenza sede della Presidenza della Regione in attesa dell'esito della giunta regionale, per chiedere l'avvio dell'avviso 20, con loro anche quattromila forestali. La Cisl in piazza torna a chiedere per voce di Maurizio Bernava Segretario Cisl Sicilia e Giovanni Migliore coordinatore regionale Fp Cisl Scuola Sicilia "l'immediato sblocco delle risorse. Non è più sopportabile che la politica non pensi ai siciliani, il sistema è al tracollo".
Contrada libero dopo dieci anni:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Bruno Contrada è tornato in libertà per fine pena. L'ordinanza di scarcerazione gli è stata notificata presso la sua abitazione di Palermo, dove l'ex 007 del Sisde, 81 anni, stava scontando ai domiciliari una condanna a dieci anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. "Mi sento tradito, usato, abusato da uomini dello Stato", queste le prime parole di Contrada.
Mazara, liberi gli equipaggi del pescherecci sequestrati dai libici$
Flickr.com
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sono stati rilasciati questo pomeriggio, dopo il pagamento di una cauzione, i 12 uomini degli equipaggi dei pescherezzi di Mazara del Vallo (Trapani), arrestati a Bengasi domenica, subito dopo il sequestro delle due imbarcazioni da parte delle autorità libiche. Per il rilascio pagati circa 8700 euro.
Advertisement
Advertisement