Muos, esperti concordi:
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"E' ormai acclarato che nei luoghi dove sono installati sistemi radar è aumentata l'incidenza di tumori, leucemie e malformazioni varie; crescono anche i casi di autismo. Per cui vi dico di stare molto attenti". Queste le parole degli esperti del Politecnico di Torino sui rischi del Muos, sistema radar voluto dalla Nato.
Siria, rilasciato Belluomo l'ingegnere catanese rapito a metà dicembre$
E' stato rilasciato l'ingegnere catanese Mario Belluomo rapito in Siria. A riferirlo il ministero degli esteri russo, citato dall'agenzia di stampa Interfax. Belluomo, che era stato rapito a metà dicembre, sarà trasferito attraverso il ministero degli esteri siriano ai rappresentanti ufficiali dell'Italia, riferisce il ministero degli esteri russo citato dall'agenzia statale Itar-Tass.
Agrigento, parziale crollo del ponte su statale $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il crollo di una porzione del viadotto Verdura, a Ribera, lungo la Statale 115 che collega Agrigento a Sciacca, è crollata. Il ponte è squarciato a metà e non ci sono feriti o danni. Ma il fatto avrebbe potuto trasformarsi in tragedia se qualche ora prima qualche automobilista non avesse segnalato un avvallamento e la struttura, in via precauzionale, non fosse stata chiusa al traffico. Il traffico fra le province di Agrigento e Trapani è deviato.
Festa Sant'Agata, a Catania impiegati circa 800 volontari$
Flickr
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
Saranno circa 800 i volontari che forniranno assistenza alla popolazione, in occasione della prossima festa di Sant’Agata che, come di consueto, riverserà sulla strade del centro storico di Catania un notevole afflusso di devoti e di turisti. E’ quanto prevede il piano di intervento operativo varato dall’amministrazione comunale. Stancanelli: "Fondamentale la collaborazione dei cittadini".
Etna, eruzione lampo nella notte$
Flickr.com
Eruzione lampo la notte scorsa sull'Etna. Intorno alle 4.30 dalla Bocca Nuova si e' attivata un'intensa attivita' stromboliana con boati e lancio di materiale piroclastico che e' ricaduto nella zona sommitale. Il fenomeno si e' esaurito alle 9.
Brusca:
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il pentito Giovanni Brusca accusa l'ex presidente del Senato Nicola Mancino di essere il destinatario del famigerato papello, la richiesta da parte dei boss di Cosa Nostra da dirigere allo Stato per mettere fine alla "guerra". Lo ha detto nel corso dell'interrogatorio avvenuto nell'udienza preliminare dell'inchiesta per la trattativa Stato-mafia davanti al Gup di Palermo Piergiorgio Morosini.
Aeroporto di Catania, continuano polemiche su declassamento$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Non si placano le polemiche riguardo il declassamento a non strategico per l'Europa dello scalo etneo: "Un'ingiustizia che combatteremo e bloccheremo", queste le parole del sindaco di Catania Stancanelli. Sull'argomento dura presa di posizione anche di Confindustria Catania.
I prodotti, destinati ad essere distribuiti al di fuori dei canali ufficiali (probabilmente a bancarelle abusive della provincia di Palermo, dedite alla vendita delle interiora arrostite sulla brace, le c.d. “stigghiole”) erano stati sottoposti a congelamento all’interno dello stesso furgone, apparecchiatura non idonea a tale scopo, tanto che le carni si presentavano disidratate e con evidenti bruciature da freddo.
La spending review non risparmia la festa di Sant'Agata$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Una festa più sobria che costerà circa la metà rispetto agli scorsi anni: escluse sia le luminarie in via Etnea che i fuochi del Borgo. Il tutto perchè il decreto Monti impedisce ai comuni di finanziare le feste dei Santi Patroni. Costo totale della Festa circa 300 mila euro.
Mafia, sequestrato lussuoso agriturismo a Polizzi Generosa$
Flickr.com
Interessati dal provvedimento di sequestro cinque imprenditori della Provincia di Palermo, tratti in arresto nell’aprile 2009 perché ritenuti responsabili – a diverso titolo – dei reati di associazione mafiosa e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche aggravata dal metodo mafioso. Tra i beni sequestrati ville, appartamenti, autorimesse e fabbricati rurali nelle provincie di Palermo, Agrigento, Prato e Siena, terreni agricoli nella Provincia di Palermo e consistenti disponibilità bancarie, per un valore complessivo di oltre 15 milioni di euro
Advertisement
Advertisement