Catania, esplosivi contro i parcometri Sostare$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
“Il massiccio attacco sferrato contro i parcometri di Sostare, nelle notti tra il 30 novembre e il 3 gennaio, costato la distruzione di ben 28 colonnine, non è un “semplice” atto vandalico ai danni della nostra azienda, ma una vera e propria sfida alle Istituzioni, alle regole di una società civile, alla legalità e a chi ha il diritto ed il dovere di difenderla”. Lo ha detto il presidente di Sostare, Luca Blasi, a seguito dei gravi attentati seriali delle ultime ore, avvenuti in diversi punti della Città.
Col nuovo anno ripartono gli sbarchi; in 500 sbarcati in Sicilia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Primi sbarchi per il 2017 in Sicilia, con oltre 500 arrivi. E' approdata nel porto capoluogo etneo nave Gregoretti della Guardia costiera con a bordo 131 migranti soccorsi nel Canale di Sicilia. Sul posto, oltre ai soccorritori, anche la squadra mobile della Questura che ha avviato le indagini per identificare eventuali scafisti.
Affonda peschereccio al largo di Lampedusa, procura apre un fascicolo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Procura di Agrigento ha aperto un fascicolo di inchiesta sul peschereccio inabissatosi a 4 miglia e mezzo dalla costa di Lampedusa. Titolare del fascicolo è il pm Salvatore Vella. Con il passare delle ore, a causa del mare grosso e del freddo, le flebili speranze di trovare in vita il cinquantunenne Francesco Solina, sembrano ridursi.
Catania, arrestati ventenni a Librino in possesso di fuochi e armi$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Ultimo giorno dell'anno movimentato per la polizia di Catania. Ieri sera prima gli agenti hanno arrestato il venticinquenne Giovanni Raimondo: nella sua casa di Librino hanno trovato 24 fuochi pirotecnici artigianali, le cosiddette cipolle, 19 “torte a batteria” e 15 cartucce calibro 12. Vista la quantità di esplosivi, sono intervenuti anche gli artificieri, che hanno classificato le “cipolle” come materiale di spiccata potenza.
Sicilia, sono otto i feriti per i botti di Capodanno$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E' di quattro feriti a Palermo e quattro a Siracusa il primo bilancio per i botti di Capodanno in Sicilia. All'ospedale Civico di Palermo sono arrivati un uomo di 56 anni con una ferita alla mano destra e una prognosi di 10 giorni e un giovane di 23 anni. Le sue condizioni sono più gravi. Ha una prognosi di 40 giorni e si trova ricoverato in chirurgia plastica per una grave ferita all'arto. Al Policlinico è stato medicato un uomo di 63 anni. Anche lui con una ferita alla mano per i petardi. La prognosi è di 10 giorni.
Calatabiano, sequestrata casa di riposo diventata lager$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
I Carabinieri della Stazione di Calatabiano hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo, emesso dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Catania, dott.ssa Daniela Monaco Crea, della casa alloggio per anziani “Nostra Signora di Lourdes” sita in Calatabiano, via Piazza Mercato, su richiesta del Procuratore Aggiunto, dott.ssa Marisa Scavo e del Sostituto Procuratore Dott. Francesco Cristoforo Camerano, che hanno diretto le indagini.
Il procuratore di Gela non ha dubbi:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
l duplice delitto di Gaia e Maria Sofia sarebbe avvenuto, secondo il medico legale, tra le 9 e le 12,30 di martedì, per «asfissia meccanica violenta». Viene escluso, al momento, il ricorso alla candeggina come arma di morte. Secondo gli inquirenti, Giuseppa Savatta ha strangolato le figlie e poi ha tentato di suicidarsi.
Gela, interrogata la madre omicida:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
I carabinieri del reparto territoriale di Gela hanno notificato l'ordine di arresto per duplice omicidio volontario, aggravato dalla discendenza, emesso dal procuratore capo, Fernando Asaro, nei confronti di Giuseppa Savatta, la madre 41enne che ha ucciso ieri le sue due bambine, di 9 e 7 anni, avvelenandole con la candeggina e soffocandole con le mani. "L'ho fatto per il loro bene", avrebbe dichiarato la donna.
Catania, ordinanza contro i botti$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Anche quest'anno multe da cento a cinquecento euro per chi - dalle 12 del 30 dicembre 2015 alla stessa ora del 7 gennaio 2016 - utilizzerà botti, petardi, razzi, fuochi d'artificio e pirotecnici di genere non consentito nel territorio di Catania senza licenza o autorizzazione. Lo ha disposto il sindaco Enzo Bianco con un'ordinanza firmata ieri.
Palermo, picchiato e rapinato sacerdote nipote di Pertini$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Picchiato e rapinato in casa da quattro banditi con il volto coperto, stamane intorno alle 5, il parroco del quartiere palermitano Zen, Miguel Pertini, nipote dell’ex presidente della Repubblica Sandro Pertini. Il sacerdote è stato colpito alla testa e ha riportato un ematoma. Condotto al pronto soccorso, è stato dimesso dopo la medicazione. Il religioso avrebbe raccontato alla Polizia che uno dei quattro aggressori lo ha colpito con un oggetto per farsi consegnare il denaro.
Advertisement
Advertisement