I "Cursoti milanesi" dietro l'omicidio di Daniele Paratore$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Agenti della squadra mobile di Catania hanno notificato a Francesco Di Stefano, di 40 anni, detenuto nel carcere «Lorusso e Cotugno» di Torino, una ordinanza di custodia cautelare perchè ritenuto, in concorso con il collaboratore di giustizia Michele Musumeci, di 31 anni responsabile dell' omicidio di Daniele Paratore, ucciso a 35 anni il 18 aprile del 2009.
Catania, ancora danneggiamenti ai parametri Sostare$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Ennesimo danneggiamento la notte scorsa a Catania ai danni di un parcometro della Società Sostare di via Garibaldi. Intorno alle 2 ignoti, probabilmente utilizzando una bomba carta, hanno fatto saltare la colonnina e si sono impossessati del denaro che conteneva. Immediatamente sono intervenuti i carabinieri ma i malviventi sono riusciti a fuggire.
La Dia stringe il cerchio attorno a Messina Denaro, 30 arresti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Duro colpo al boss mafioso latitante Matteo Messina Denaro: cinque dei suoi familiari, tra cui una sorella, sono fra i 30 arrestati nell'operazione antimafia 'Eden' che ha impegnato tra Palermo e Trapani un gruppo interforze costituito da uomini del Ros dei carabinieri, della Guardia di finanza, della Squadra Mobile di Palermo e della Dia.
Liberato catanese rapito in Nigeria$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Marcello Rizzo, i tecnico di Randazzo rapito una settimana fa in Nigeria, è stato liberato: secondo le prime informazioni è in buone condizioni di salute. La famiglia ringrazia la Farnesina "per il grande lavoro che ha fatto e per la vicinanza". "E' la fine di un incubo,siamo contentissimi. Non vediamo l'ora di riabbracciarlo, sarà un buon Natale", commenta a nome di tutti i familiari il cognato.
Catania, in arrivo 2 mln per il Teatro Massimo-Bellini$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Buone notizie per il Teatro Massimo Bellini di Catania: l'assessorato al Turismo della Regione siciliana ha infatti accreditato, con un mandato di pagamento, la somma di 2.169.500 euro il che permetterà di pagare gli stipendi arretrati, almeno settembre e ottobre, dei dipendenti, che sono poco meno di trecento. Lo rende lo noto il sindaco Enzo Bianco.
Bianco al vertice con la St:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Lieto fine nella vicenda St Microelettronics; il sindaco Bianco in missione a Roma: "L'azienda intende mantenere i 270 milioni di euro previsti, a breve un tavolo con la Regione". Il ministro per lo Sviluppo economico Flavio Zanonato, rispondendo a un suo invito, nelle prossime settimane sarà a Catania.
Ferro, leader Forconi, contro i media: "Complotto contro di noi"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il leader dei Forconi siciliani, Mariano, Ferro, punta il dito contro i media: ‘‘Continua il complotto dell’informazione contro le nostre proteste: ci invitano in Tv a parlare per due-tre minuti per chiederci di violenze e infiltrazioni criminali. Ma noi vogliamo parlare dei motivi dello sciopero, e se ciò non accadrà ci potranno essere problemi seri”.
Di Matteo non va in aula dopo minacce Riina$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Dopo l'ultimo allarme legato alle nuove minacce lanciate dal boss Totò Riina il pm Nino Di Matteo ha deciso di non partecipare all'udienza sulla trattativa Stato-mafia che si svolge oggi a Milano. E' prevista la deposizione del pentito Giovanni Brusca.
Mafia, arrestato ex sindaco di Mascali$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
I carabinieri di Catania hanno arrestato dieci persone con l'accusa di corruzione aggravata dal metodo mafioso nell'ambito di un'inchiesta su rapporti tra ex amministratori del Comune di Mascali, sciolto per mafia nel 2013, imprenditori e Cosa nostra. Tra i destinatari del provvedimento ci sono l'ex sindaco Filippo Monteforte, l'ex presidente del consiglio comunale Biagio Susinni e Alfio Romeo del clan Laudani.
Palermo, martellate ad imprenditore: in carcere otto persone$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Otto persone accusate di essere appartenenti alla famiglia mafiosa della Noce, tra le quali un minorenne, sono state arrestate a Palermo nell’operazione “Agrion” condotta dalla sezione Criminalità organizzata della Squadra mobile di Palermo. Associazione mafiosa, tentato omicidio, estorsione sono i reati contestati, a vario titolo, nelle ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip su richiesta del procuratore aggiunto Vittorio Teresi.

 |  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395

Advertisement
Advertisement