Giornata di sangue sulle strade siciliane, quattro i morti$
Web
di Redazione
Giornata di sangue sulle strade siciliane dove in tre diversi incidenti stradali sono morte 4 persone e altrettante sono rimaste ferite. Sull'autostrada A19 Catania-Palermo tra gli svincoli di Gerbini Sferro e Catenanuova, nel territorio di Centuripe (Enna), sono morti Emanuele Bellia e Roberta Cucchiara, di 23 anni, e sono rimasti feriti la sorella di Bellia, Sofia, 22 anni, un coetaneo, Giacomo Olea e Marco Tumminelli, il più grave.
Operaio in bilico per montare condizionatore: denunciati dai CC$
Web
di Redazione
I carabinieri dell'ispettorato del lavoro hanno sorpreso alcuni operai di una ditta che montavano impianti di condizionatori in via Ausonia a Palermo senza seguire le minime regole di sicurezza. Uno di loro, che lavorava in nero, aveva poggiato una scala tra due balconi e stava installando l'unità esterna del condizionatore, sospeso nel vuoto, senza alcun dispositivo di sicurezza.
Autolesionisti per incassare i prime assicurativi $
Web
di Redazione
Mutilavano braccia e gambe delle vittime, che erano consenzienti nonostante a volte finissero in sedia a rotelle, sostenendo che quelle lesioni erano la conseguenza di incidenti stradali, in modo da poter poi truffare le assicurazioni. E’ quanto ha scoperto la Polizia a Palermo sgominando due pericolose organizzazioni criminali. I poliziotti stanno eseguendo una serie di provvedimenti di fermo emessi dalla procura di Palermo.
Giovane bellerino picchiato, arrestato aggressore$
Web
di Redazione
I carabinieri di Lercara Friddi (Pa) hanno arrestato Giuseppe Cascino, 29 anni, accusato di aver massacrato di botte il ballerino di colore Davide Mangiapane, 23 anni, lo scorso 22 luglio davanti a un pub del comune nel palermitano. I militari hanno eseguito un'ordinanza cautelare agli arresti domiciliari, con applicazione del braccialetto elettronico, del gip di Termini Imerese Michele Guarnotta, su richiesta della Procura. L'aggressione sarebbe avvenuta in concorso con un altro minore con l'aggravante che l'indagato avrebbe agito con finalità di odio etnico e razziale.
Maxi sequestro ad imprenditori ennesi$
Web
di Redazione
Beni mobili e immobili per 8 milioni e 260 mila euro, equivalenti all'imposta evasa, sono stati sequestrati, in via preventiva, dai finanzieri del nucleo di polizia economico finanziaria di Enna agli amministratori di tre società operanti nel settore delle costruzioni edili, che sono indagati per evasione e frode fiscale.
Palermo, continua l'abbandono dei rifiuti: oltre 60 le persone multate$
Web
di Redazione
La polizia municipale nel fine settimana ha sanzionato 60 persone che abbandonavano i rifiuti all'ingresso della città di Palermo. Il piano d'intervento predisposto dal comandante Gabriele Marchese da' i primi frutti sulla migrazione dei rifiuti. Con meno della metà dei trasgressori individuati, il trend è in netta discesa rispetto alla scorsa settimana, quando erano state comminate 128 sanzioni.
Incidente stradale nella notte, muore chef trapanese$
Web
di Redazione
Andrea De Lorenzo, 43 anni di Trapani, è morto stamani in un incidente stradale alla periferia di Custonaci. La vittima, chef presso "Villa Zina", viaggiava a bordo di una Punto, condotta da un suo collega rimasto gravemente ferito. L'auto, per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri, si è scontrata con un pullman. Per liberare i passeggeri dall'utilitaria si è reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco.
Coppia trovata morta nella notte ad Adrano, indaga la Polizia$
Web
di Redazione
Un 51enne e sua moglie, di 48 anni, sono stati trovati morti nella loro casa di Adrano, nel Catanese. I corpi sono sono stati trovati dalla figlia della coppia che era andata a trovare i genitori. Secondo i primi rilievi del medico legale non si tratterebbe di una morte violenta. La polizia, che indaga, esclude l’omicidio e cause violenti. A fare chiarezza sulla causa del decesso sarà l’autopsia disposta dalla Procura di Catania.
Due romeni fermati con in auto un kg di cocaina$
Web
di Redazione
Due romeni residenti a Vittoria (Ragusa) sono stati arrestati dalla polizia perché trasportavano in auto un chilo di cocaina purissima. La droga era nascosta nel cruscotto e il nascondiglio si apriva attraverso una combinazione da digitare sui tasti dell’autoradio. Gli arrestati sono un uomo e una donna, Bogdan Andrei Bilbie, 25 anni, e Oana Elena Troian, 22 anni, che erano stati fermati per un controllo sulla Statale 514, in territorio di Ragusa. Gli uomini della volante si sono insospettiti quando i due, che hanno detto di provenire da Catania, hanno riferito l’uno di essere andato a pesca e l’altra di aver fatto shopping.
Messina, sgominato comitato d'affari$
Web
di Redazione
La Dia di Messina ha eseguito diverse ordinanze di custodia cautelare nei confronti di politici messinesi, esponenti della criminalità locale, imprenditori e faccendieri. Contestualmente sono in corso sequestri di imprese e beni immobili per un valore di svariati milioni di euro. L'inchiesta, denominata 'Terzo livello', ha svelato l'esistenza di un comitato d'affari che per anni ha gestito la cosa pubblica nella città dello Stretto. L'operazione viene condotta dalla Dia di Messina insieme al centro operativo di Catania e ai centri e sezioni di Reggio Calabria, Palermo, Bari, Roma, Caltanissetta, Catanzaro e Agrigento.
Advertisement
Advertisement