Condannato capitano del
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il "capitano" tunisino Moahmed Alì Malek e il suo "mozzo" siriano Mahmud Bikhit sono stati condannati rispettivamente a 18 e cinque anni di reclusione. Per il Gup di Catania, Daniela Monaco Crea, sono loro i due presunti scafisti responsabili del "grande naufragio" avvenuto al largo della Libia il 18 aprile 2015. In quella traversata, considerata la più grave tragedia del Mediterraneo, morirono 700 migranti e solo 28 si salvarono, dopo essere caduti in mare, grazie all'intervento della Guardia Costiera.
Giarre, scappa con 30 kg di droga ma viene arrestato$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Carabinieri di Giarre hanno arrestato il quarantenne Marino Del Vecchio, trovato in possesso di 30 chilogrammi di marijuana in auto, per spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Del Vecchio, alla guida di una Fiat 500, non si è fermato a un controllo, nella frazione di Macchia, fuggendo.
Catania, rinviata l'inaugurazione della metropolitana$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Inaugurazione rinviata a data da destinarsi. Il nastro si sarebbe dovuto tagliare oggi per inaugurare la stazione "Stesicoro" della metropolitana, e per farlo sarebbe dovuto arrivare a Catania il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Graziano Delrio. Ma niente di fatto, proprio perchè, informano con una nota dal Comune di Catania, Delrio che ha seguito da vicino l'evoluzione dei lavori, è impegnato a Roma per gli incontri relativi alla crisi di governo e per la direzione nazionale del Pd. L'inaugurazione è stata posticipata di alcuni giorni.
Qualità della vità: le provincie siciliane in coda alla classifica$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E' Aosta la provincia italiana con la migliore qualità della vita, Vibo Valentia la peggiore: è questo il quadro delineato dall'indagine annuale del Sole24Ore, che l'anno scorso vedeva al primo posto Bolzano e all'ultimo Reggio Calabria. In fondo alla classifica le provincie siciliane.
Gela, il sindaco Messinese fonda nuovo partito$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il sindaco di Gela, Domenico Messinese, espulso dal M5s per non essersi ridotto lo stipendio, ha dato vita a un movimento che ha chiamato "Sviluppo democratico-Progetto Comune". Vi aderiscono tutti gli assessori della sua giunta, tranne due, qualche simpatizzante e gli ex grillini, una ventina di persone, che lo avevano sostenuto, seguendone le sorti, dopo l'espulsione avvenuta ad appena sei mesi dalla sua elezione del giugno 2015.
Mediterraneo, recuperati i cadaveri di sei migranti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
I cadaveri di sei migranti sono stati recuperati oggi durante diverse operazioni di soccorso nel Mediterraneo centrale: circa 1.150 le persone salvate. Le operazioni, sette in tutto, sono state coordinate dalla centrale operativa della Guardia costiera, a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Si costituiscono due fratelli per l'omicidio di Priolo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Si sono costituiti in questura gli altri due presunti componenti del commando che una settimana fa ha ucciso Alessio Boscarino, ventiquattrenne freddato a colpi di pistola in un agguato avvenuto la notte del 3 dicembre scorso all'interno di un piccolo parco a Priolo Gargallo (Sr).
Tragico incidente a Messina, muore bimba di nove anni$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Choc a Messina, dove una bambina di nove anni ha perso la vita cadendo dallo scooter guidato dalla madre. Per motivi da accertare, la donna ha perso il controllo del mezzo finendo contro un mezzo di Messambiente. La piccola è morta subito dopo il suo arrivo in ospedale, mentre la madre è rimasta ferita ma non è in pericolo di vita. Indaga la Polizia municipale.
Catania, giovane centauro muore schiantandosi contro un'auto in sosta$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Incidente mortale ieri sera intorno alle 20,00 a Catania in via Sabato Martelli Castaldi, nel quartiere di Cibali. Un 16enne, alla guida del suo scooter, un Liberty 125, ha perso il controllo del proprio mezzo e si è scontrato rovinosamente con un’auto parcheggiata. Secondo una prima ricostruzione pare che il giovane abbia perso il controllo del mezzo a causa di una manovra azzardata da parte di un automobilista che gli avrebbe tagliato la strada.
Pregiudicato ucciso nelle campagne di Riesi$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un pregiudicato di 57 anni, Francesco Tabbì, è stato ucciso stamani a colpi di pistola nelle campagne di Riesi (Caltanissetta), ai confini di un podere, in contrada Maggio. Una telefonata anonima ha informato i carabinieri della presenza di un cadavere crivellato di colpi, vicino a un trattore e a un vecchio casolare. Ancora oscuro il movente del delitto.
Advertisement
Advertisement