Acireale, Barbagallo si dimette dopo l'arresto$
Web
di Redazione
Ha firmato la lettera di dimissioni per "sensibilità istituzionale" il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, arrestato il 23 febbraio scorso per corruzione nell'ambito dell'indagine 'Sibilla' della guardia di finanza coordinata dalla Procura distrettuale di Catania.
Lo hanno reso noto i suoi legali, gli avvocati Enzo Mellia e Piero Continella, a conclusione dell'interrogatorio di garanzia che si è tenuto in carcere, per oltre due ore.
Minacce ed insulti davanti al comitato di LeU a Zafferana Etnea$
Web
di Redazione
Matilde Riccioli, candidata nel collegio uninominale di Acireale con la lista Liberi e Uguali, “esprime viva preoccupazione per le minacce subite ieri sera da parte di un gruppo di persone non identificate riunitosi davanti alla sede del comitato elettorale di Zafferana Etnea”.
Traffico di cocaina tra Siracusa e Messina, blitz con 16 arresti$
Web
di Redazione
I Carabinieri del comando provinciale di Siracusa la notte scorsa hanno dato esecuzione a 16 ordinanze di custodia cautelare, emesse dal GIP del Tribunale di Catania su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia etnea, nei confronti di altrettante persone tutte residenti a Siracusa e Messina. Sgominata una organizzazione i cui componenti sono ritenuti responsabili di associazione a delinquere finalizzata al traffico, detenzione e spaccio di cocaina.
Di Maio a Palermo,
Web
di Redazione
"Il 4 marzo sarà un ballottaggio: da una parte c'è il centrodestra e dall'altra ci siamo noi. Il centrosinistra è finito. Il voto a loro è un voto a Berlusconi". Lo ha detto il candidato premier del M5s Luigi Di Maio, nel corso del suo comizio a Palermo al teatro Biondo al quale hanno assistito centinaia di sostenitori che l'hanno accolto con una standing ovation. "Questa per noi sarà una settimana storica.
Chiesto processo per il sindaco di Bagheria$
Web
di Redazione
La Procura di Termini Imerese ha chiesto il rinvio a giudizio del sindaco del m5s di Bagheria Patrizio Cinque. Cinque è accusato di turbativa d'asta, falso, abuso d'ufficio, rivelazione di segreto d'ufficio e omissione di atti d'ufficio. L'udienza preliminare è stata fissata per l'11 aprile. Cinque, dopo la notizia dell'apertura d'inchiesta, si era autosospeso dal Movimento 5 stelle. Nell'indagine sono state coinvolte altre 21 persone tra imprenditori, funzionari comunali e un dirigente della Regione.
Ucciso pastore e il fratello nelle campagne del catanese$
Web
di Redazione
Un pastore di 51 anni, Giuseppe Destro, è stato ucciso con d'arma da fuoco nelle campagne del Catanese, tra Mazzarrone e Licodia Eubea. Nell'agguato è rimasto ferito un suo fratello, Carmelo, di 69 anni che è ricoverato in gravi condizioni in un ospedale di Catania. L'ipotesi privilegiata dai carabinieri che indagano è che il movente sia legato al lavoro delle due vittime. Un'inchiesta è stata aperta dalla Procura di Caltagirone che ha delegato gli accertamenti alla locale compagnia dell'Arma e carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Catania.
Camion dentro una voragine: chiusa circonvallazione di Catania$
web
di Redazione
Un camion è sprofondato in una voragine all’interno del cantiere catanese per la realizzazione della metro, sul viale Bolano. L’enorme buca si è aperta per il cedimento del terreno. Dalle 15 la careggiata nord della circonvallazione, all’altezza della via Filippo Eredia, è stata chiusa per consentire ai mezzi meccanici di estrarre il tir. Il traffico in direzione di Misterbianco è stato deviato proprio sulla via Eredia e indirizzato nuovamente sulla circonvallazione circa duecento metri dopo.
Pestaggio Ursino, liberi gli aggressori$
Web
di Redazione
Il gip Roberto Riggio ha convalidato il fermo di Giovanni Codraro e Carlo Mancuso arrestati per l'aggressione di Massimo Ursino, segretario palermitano di Forza Nuova aggredito martedì in centro a Palermo. La Procura aveva contestato loro il tentativo di omicidio, ma il giudice ha derubricato il reato in lesioni gravissime e ha disposto il divieto di dimora a Palermo e in provincia e l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e non la custodia cautelare in carcere come chiesto dall'accusa. I due sono dunque liberi.
Augusta, pugni a compagna di classe:
Web
di Redazione
Pugni in faccia a una compagna di classe delle medie (finita al pronto soccorso) perché ritenuta grassa. E' accaduto in una scuola media di Augusta (Siracusa), dove un dodicenne ha aggredito la ragazzina, sua coetanea e già da tempo presa di mira, alla presenza di altri compagni e dell'insegnante di sostegno che avrebbe poi avvisato la mamma dell'alunna. I carabinieri, a seguito della denuncia, hanno identificato le parti coinvolte e informato l'autorità giudiziaria.
Circondano, legano e picchiano dirigente FN: raid rivendicato dai movimenti antagonisti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Almeno sei persone hanno accerchiato a Palermo il responsabile provinciale di Forza Nuova, Massimo Ursino, legandolo mani e piedi con nastro adesivo da imballaggio e pestandolo a sangue. E' accaduto nella trafficata e centrale via Dante, intorno alle 19, coi negozi aperti e gente lungo il marciapiede. Gli aggressori erano vestiti di nero e avevano i volti coperti da sciarpe; tra loro, secondo i testimoni, c'era una ragazza che riprendeva il pestaggio con un telefonino.
Advertisement
Advertisement