Catania, giornata da allerta meteo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Allerta meteo con codice di rischio idrogeologico arancione domani a Catania. Lo prevede la Protezione civile regionale. Secondo il Centro funzionale multirischio regionale sono attesi fenomeni temporaleschi che potrebbero essere accompagnati da rovesci di forte intensità, fulmini, forte vento e mare localmente mosso. L'amministrazione comunale raccomanda alla popolazione la necessaria prudenza e, in particolare, di evitare l'uso di mezzi a due ruote come moto, motocicli e biciclette.
Catania, tre dottoresse del
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Per evitare di rimanere a lavorare oltre l'orario previsto, avrebbero omesso di eseguire un parto cesareo nonostante i molteplici episodi di sofferenza fetale emersi dal tracciato e avrebbero somministrato alla gestante dell'atropina per simulare una inesistente regolarità nell'esame medico". La procedura, e "il non avere informato della situazione i colleghi del turno successivo, avrebbe causato la nascita con lesioni gravissime al neonato".
Catania: continui furti a Cibali, cittadini esasperati$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Ancora furti di parti d’auto nel quartiere di Cibali a Catania, una piaga che da via Sabato Martelli Castaldi arriva fino a piazza Bonadies. “Decine sono state le segnalazioni - ha affermato Giuseppe Zingale, vice presidente della IV circoscrizione – che ci sono arrivate da parte dei cittadini preoccupati che chiedono un aumento dei controlli da parte delle forze dell’ordine. In passato qui sono spariti tombini, cavi di rame, pomelli delle porte, pneumatici ed i vestiti custoditi nei centri per la raccolta di indumenti”.
Schianto nella notte a Giardini Naxos, muore 36enne$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Simona Russo, 36 anni è morta in un incidente stradale avvenuto a Giardini Naxos (Me). Stava viaggiando, attorno alle quattro di questa mattina, assieme a una ragazza quindicenne, sulla via Dionisio a bordo della sua Lancia Musa quando per cause ancora da accertare ha perso il controllo del mezzo ed è andata a schiantarsi contro una Fiat Punto parcheggiata all'altezza di un distributore di benzina.
Adrano, fu omicidio per gelosia. Risolto caso dopo due anni$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Risolto l’omicidio di Maurizio Maccarrone, ucciso con diversi colpi di pistola calibro 7.65 la mattina del 14 novembre del 2014, ad Adrano, in provincia di Catania. Gli agenti della squadra mobile della questura catanese hanno arrestato due pregiudicati, legati alla crimine locale, Antonio Madro, detto “U rannazzisi”, già detenuto per altra causa, e Massimo Merlo. Alle prime luci dell’alba i due sono stati bloccati in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip.
Catania, auto in fiamme: fuoco dentro casa. Salvati dalla Polizia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un’auto va a fuoco, le fiamme avvolgono l’impianto elettrico di una abitazione e una intera famiglia rischia rosso. A salvarla è stata la Polizia. L’episodio è accaduto nel quartiere “Zia Lisa”, in via Genovese.
Agrigento, arrestato truffatore nella Valle dei Templi$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Avrebbe ritirato i biglietti d'accesso dei turisti alla Valle dei templi, riferendo che servivano per una inesistente statistica per conto dell'Unesco, per poi rivenderli ad altri visitatori procurandosi così un ingiusto profitto. E' con l'ipotesi di reato di truffa aggravata ai danni di ente pubblico che un impiegato del Parco archeologico è stato denunciato alla Procura di Agrigento.
Messina, migliora operario salvato dalla tragedia della cisterna$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sta meglio Ferdinando Puccio, l'operaio di 36 anni ricoverato all'ospedale Piemonte dopo l'incidente sulla nave Sansovino nel porto di Messina. Il giovane respira autonomamente, e non più attraverso le macchine, ha anche parlato. Le sue condizioni erano state definite disperate.
Acireale, primo colpo all'ecomostro della Timpa$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un applauso liberatorio per salutare il primo colpo di piccone sulla Timpa. Alla presenza di tante autorità e non solo politiche, tra questi il procuratore generale di Roma, Giovanni Salvi, arrivato appositamente da Roma, il prefetto di Catania, Maria Guia Federico, il procuratore capo di Catania, Carmelo Zuccaro, il procuratore aggiunto, l’acese Michelangelo Patanè e il sindaco della città metropolitana, Enzo Bianco, la ditta incaricata di abbattere l’ecomostro nella Riserva naturale orientata Timpa di Acireale, ha dato il via alle operazioni sotto lo sguardo attento del sindaco Roberto Barbagallo e del deputato regionale acese Nicola D’Agostino.
M5S e le firme false a Palermo, parla Nuti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il deputato Riccardo Nuti, sospeso dai probiviri dei 5stelle dopo avere ricevuto l'avviso di garanzia nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Palermo sulle firme false per le comunali del 2012, rompe il silenzio. Lo fa dal suo profilo Facebook. "La mia difesa nel procedimento penale, mio diritto e dovere, proverà che sono estraneo ai fatti - scrive - Per il momento accetto in silenzio (presto se ne capirà il motivo) e con fatica quotidiana la gogna e gli insulti compiaciuti che mi piovono da settimane, convinto che le indagini della magistratura confermino la mia coerenza, il mio rigore morale e la mia affidabilità di uomo e politico".
Advertisement
Advertisement